Finocchi in agrodolce alla siciliana

Barocca, complessa e ricchissima, ma anche di una semplicità infinita. Sono i due volti della Sicilia a tavola. Oggi vi presento una ricetta che appartiene decisamente alla seconda anima della mia isola, quella semplicemente buona: finocchi in agrodolce alla siciliana. Una ricetta velocissima, facilissima, con pochissimi ingredienti e persino leggera, direi quasi senza calorie. Il punto di forza dei finocchi in agrodolce alla siciliana sta proprio nell’agrodolce, una semplice miscela di aceto e zucchero che è alla base di tanti piatti siciliani, dalla caponata alla peperonata passando per il coniglio, le polpette o la zucca (e quindi come potreste non dare una occhiata a tutte le mie RICETTE IN AGRODOLCE ?). L’agrodolce rende l’umile, banale e noioso finocchio una verdura interessante, saporita e complessa. la menta fresca illumina ulteriormente il piatto che, come altri ingredienti, ha solo olio extravergine di oliva e sale: lo dicevo che era leggero? Ovviamente non ho bisogno di dirvi che si tratta di una ricetta vegetariana e vegana, un’ottima alternativa ai tradizionali e un po’ pesanti finocchi al gratin con la besciamelle. Vi ho convinti a provare i finocchi in agrodolce? Spero di sì, buona giornata!


FINOCCHI IN AGRODOLCE (ricetta siciliana)

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 6 finocchi
  • olio extravergine di oliva, quanto basta
  • sale e pepe, quanto basta
  • menta fresca, quanto basta
  • 80 millilitri di aceto di vino rosso
  • 30 grammi di zucchero semolato

PROCEDIMENTO

Finocchi in agrodolce alla siciliana

Per preparare i finocchi in agrodolce alla siciliana ci vuole davvero un attimo. Scegliete finocchi piccoli, perché sono meno fibrosi e più teneri. Tagliare la parte esterna dei finocchi e le estremità. Con un coltello eliminare eventuali fili dei finocchi, pelandoli come si fa con il sedano. Lavare bene i finocchi e tagliarli a metà, poi in quarti. Tagliare ogni quarto in ulteriori due metà.

Mettere in un tegame un po’ di olio extravergine di oliva, scaldare e gettarvi i finocchi. Rosolare i finocchi a fuoco vivo per 3-4 minuti, poi unire due cucchiai di acqua fredda, salare e cuocere i finocchi coperti e a fuoco medio per 10 minuti, rigirandoli ogni tanto. Qando i finocchi saranno teneri ma non sfatti (i finocchi devono opporre un po’ di resistenza quando cercate di infilzarli con la forchetta), alzare la fiamma e aggiungere l’aceto nel quale avrete sciolto lo zucchero semolato.

Mescolare e lasciare sfumare l’alcol acetico proseguendo la cottura per altri 2-3 minuti circa. A fuoco spento, aggiungere pepe nero macinato e un po’ di menta fresca. I finocchi in agrodolce alla siciliana si mangiano rigorosamente tiepidi o meglio freddi, come tutte le preparazioni in agrodolce. Se non li consumate immediatamente, conservate in finocchi in agrodolce per un massimo di un giorno in frigorifero, coperti da pellicola per alimenti a contatto. Buon appetito!

Dai una occhiata anche a...

2 comments

elisabetta corbetta 7 Marzo 2019 at 08:43

Magnifica ricetta, i finocchi a casa mia non mancano mai.
Grazie
Un bacione

Reply
Ada Parisi 7 Marzo 2019 at 10:28

E poi è una ricetta facile e davvero leggera, fammi sapere! Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.