fbpx

Fettuccine con crema di carciofi e nocciole

Fettuccine con crema di carciofi e nocciole

Fettuccine con crema di carciofi e nocciole. Oggi ancora carciofi. Il fatto è che io li adoro e stanno per lasciarci… anzi praticamente la stagione è finita e devo assolutamente approfittare degli ultimi che trovo. Eccovi quindi le pappardelle di grano duro con una crema di carciofi e pecorino, una spolverata di nocciole tostate e,  manco a dirlo, un po’ di foglie di carciofo fritto per guarnire (perché buttare le foglie esterne dei carciofi quando la parte più vicina al gambo di può riciclare?).

Le fettuccine con crema di carciofi e nocciole sono un piatto dal sapore delicato ma goloso, che si presta benissimo a una interpretazione vegana eliminando il burro e il pecorino e sostituendo il latte con quello di soia. Lo potete preparare anche con le pappardelle o le fettuccine all’uovo (magari fatte in casa), dipende dai vostri gusti. Se pensate di prepararlo per più di 4 persone vi consiglio addirittura la pasta corta, più semplice da gestire e che assorbe meno sugo. Ancora una cosa: quando sarà periodo di menta fresca usatela al posto del prezzemolo, vedrete che sprint al piatto. E date una occhiata a tutte le mie RICETTE CON I CARCIOFI. Buona giornata!

PAPPARDELLE CON CREMA DI CARCIOFI E NOCCIOLE

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 5 carciofi romaneschi
  • 360 grammi di pappardelle di grano duro o all'uovo, quelle che preferite
  • prezzemolo fresco quanto basta
  • uno spicchio d'aglio
  • un cipollotto fresco
  • sale e pepe quanto basta
  • olio extravergine di oliva quanto basta
  • 150 millilitri di latte parzialmente scremato
  • 30 grammi di granella di nocciole
  • farina quanto basta per infarinare il carciofo da friggere
  • 50 grammi di pecorino stagionato Dop grattugiato
  • 30 grammi di burro
  • olio di semi per friggere

PROCEDIMENTO

Fettuccine con crema di carciofi e nocciole

Pappardelle con carciofi e nocciole

Pulire i carciofi dalle foglie esterne, dalle parti dure e togliere il gambo e le estremità, tenendo da parte le foglie interne più tenere per friggerle. Dividere i carciofi a metà e levare la ‘barbetta’ interna, poi metterli in una ciotola con acqua e limone. Tritare  sottilmente il cipollotto e farlo appassire, insieme all’aglio, in un tegame con l’olio extravergine e un po’ di acqua. Nel frattempo, tagliare a pezzi i carciofi: metterli nel tegame, farli rosolare, aggiustare di sale, unire il prezzemolo tritato, il latte e poca acqua, quindi coprire e cuocere a fuoco medio per 15 minuti circa, aggiungendo se necessario ancora acqua calda. Quanto i carciofi saranno cotti, frullarli con il pecorino e mettere il composto nel tegame. La crema deve essere piuttosto fluida.

Infarinare le foglie dei carciofi che avete messo da parte e friggetele nell’olio di semi, salandole solo alla fine.

Tostare le nocciole in una padella antiaderente per un minuto e tritare la menta.

Lessare le pappardelle in abbondante acqua salata e, mentre la pasta cuoce, scaldare il sugo al quale aggiungerete il burro e tanta acqua di cottura quanto è necessario per ottenere una crema morbida (tenete presente che deve essere piuttosto lenta perché le pappardelle prendono molto sugo). Scolare la pasta al dente e mantecarla in padella con la crema di carciofi e il pecorino. Servire le fettuccine guarnendo il piatto con le nocciole tostate e le foglie di carciofo fritte. Buon appetito! 

L’ABBINAMENTO: queste fettuccine ci portano al nord, con un vino del Trentino. Abbiamo scelto “Palustella” una Nosiola Doc , vitigno bianco autoctono, prodotto dalle cantine Zeni. Dai sentori fruttati e spiccati di nocciola (da cui, appunto, prende il nome), con un gusto secco, si adatta bene alla crema di carciofo.

Fettuccine con crema di carciofi e nocciole
Fettuccine con crema di carciofi e nocciole

Potrebbero piacerti anche

2 comments

giusy 4 Maggio 2013 at 11:33

adoro anch’io i carciofi e sicuramente provero’ la ricetta che trovo molto interessante per gli ingredienti usati. Complimenti!!!

Reply
Siciliani creativi in cucina 4 Maggio 2013 at 22:01

Grazie mille Giusy! Spero di rivederti presto qui!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.