Home » Dove mangiare » Ristoranti e pizzerie a Roma » Sa Tanca (crostaceria)

Sa Tanca (crostaceria)

by Ada Parisi

satanca1

Nelle stradine attorno a via Nazionale, a Roma, se volete mangiare pesce, soprattutto crostacei e crudi di pesce, c’è un piccolo ristorante di ispirazione sarda: si chiama Sa Tanca-Crostaceria. Il locale ha altre due sedi, a Guidonia e sulla Nomentana a Roma, tutte con una diversa identità culinaria. Qui lo chef è sardo e in alcuni piatti il tocco isolano e la materia prima si vedono chiaramente. L’ambiente è molto ricercato, a tratti barocco: luci soffuse, tappeti, quadri in stile fiammingo, molte (troppe) dorature e non ho amato le sedie leopardate all’ingresso, ma nel complesso la sensazione è di un lusso divertito ma non fastidioso. Merita sicuramente una menzione il personale di sala: cortese, affabile ma non sussiegoso, attento e disponibile. Piacevoli il prosecco offerto con un benvenuto dello chef all’arrivo al ristorante e la musica, un morbido jazz di sottofondo.

satanca8

satanca2

 

Tra i primi (porzioni abbondanti) buoni gli spaghetti con le vongole (sembra un piatto facile ma non lo è per nulla) e quelli di Gragnano con gamberi rossi. I primi piatti costano 12-14 euro, fatta eccezione per i tagliolini con astice o aragosta (30 euro) e per il  piatto che vi consiglio, ossia una ricca fregula all’astice cotta decisamente al dente, ben condita con una saporita bisque di crostacei e con mezzo astice (18 euro). Non entusiasmante il risotto con crema di scampi, che non si è affrancato dall’uso della panna nella mantecatura.

satanca7

satanca4

satanca6

 

Questo sito usa cookies di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ok Read More