Home » Dove mangiare » Ristoranti e pizzerie a Roma » Moma pizzeria romana

Moma pizzeria romana

by Ada Parisi
Moma

Oggi vi lascio un altro buon indirizzo per mangiare la pizza a Roma. Dopo il grottino di via Orvieto, ho trovato un’altra pizzeria decisamente di mio gusto. Si trova in via Calpurnio Fiamma, e si chiama Moma. La pizza è all’italiana, non troppo alta né troppo sottile. 72 ore di levitazione e farine di grande qualità, naturali e macinate a pietra, rendono la pizza leggera, friabile e profumata. Ottimi e di qualità gli ingredienti, a partire dal sugo di pomodoro, dolce e con una leggera e piacevole acidità, per arrivare alla mozzarella fior di latte.

Moma

Il personale è attento, presente e molto cortese, anche se con qualche imprecisione nei giorni e negli orari di punta (il sabato la pizzeria fa due turni ed é sempre pienissima, quindi prenotazione obbligatoria). Ho provato la super Margherita, con doppia mozzarella e parmigiano reggiano, davvero convincente, e la pizza con patate, pancetta arrotolata e provola, buonissima.

pizzamoma2

In una seconda visita ho provato la fiori di zucca, alici e stracchino, davvero gustosa e le patatine cacio e pepe, che vi consiglio: non troppo sale, non troppo pepe e la nota saporita del pecorino si sposano perfettamente con le patatine non unte e bene croccanti.

pizzamoma

Moma

Altalenanti invece i supplì: buono quello di Arcangelo Dandini (il famoso ‘supplizio’, 3 euro), con rigaglie di pollo e la panatura croccantissima progettata da Dandini, un po’ sotto tono il supplì alla romana, con un riso ben al dente e un ottimo sugo, ma un formaggio non abbastanza caldo da essere filante. Unica nota davvero stonata la crocchetta di patate e provola, dove c’era una quantità veramente eccessiva di noce moscata (bonus perché l’ho fatto notare al gestore e non me l’ha fatta pagare).

supplimoma

Prezzi decisamente convenienti: pizze da 4,5 a 9,5 euro, supplì e crocchette a due euro, patatine cacio e pepe a 4 euro, dolci a 4 euro. Consigliatissimo.

(recensito il 19 marzo 2016 e l’1 aprile 2016)

Questo sito usa cookies di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ok Read More