Crostata di ciliegie fresche all’aceto balsamico

Crostata di ciliegie fresche all’aceto balsamico  per l’appuntamento mensile con Re-cake. Devo confessare che questa volta dovrò partecipare fuori concorso, perché ho fatto alcune modifiche sostanziali alla ricetta di questa torta di ciliegie all’aceto balsamico che, nella ricetta originale, prevedeva del pepe nero nell’impasto, che io ho omesso. Ho anche fatto un impasto di base con lo zucchero, mentre la ricetta ne prevedeva appena un cucchiaio, e ho omesso la farina nella farcia, perché non ne ho capito il motivo. Ovviamente non ho assaggiato l’originale, ma vi assicuro che la torta che ho fatto era ottima: la base, una sorta di pasta frolla senza uovo, è un ottimo sostituto della frolla normale o della pasta brisée, mentre la farcia ha un sapore particolare, di frutta fresca e di spezie. Decisamente da provare, magari accompagnata a panna montata o a gelato di vaniglia.

CROSTATA DI CILIEGIE ALL'ACETO BALSAMICO (ingredienti per una tortiera di 24 cm di diametro)

Print This
PORZIONI: 8 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • PER LA FARCIA
  • 1 chilogrammo di ciliegie al netto dei noccioli
  • 180 grammi di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di miele
  • 2 cucchiai di aceto balsamico tradizionale di Modena Dop
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia bio logico
  • 1 chiodo di garofano pestato
  • un pizzico di cannella
  • 1 cucchiaio raso di maizena
  • 30 grammi di burro
  • PER LA BASE:
  • 300 grammi di farina 00
  • 150 grammi di burro freddo
  • 100 grammi di zucchero semolato
  • latte intero quanto basta
  • mezzo cucchiaino di sale
  • la scorza di un limone grattugiata
  • E ANCORA:
  • un tuorlo
  • 2 cucchiai di latte intero
  • burro e farina per la tortiera quanto basta

PROCEDIMENTO

Per il ripieno della crostata di ciliegie fresche all’aceto balsamico, denocciolare le ciliegie lasciandole intere come vedete in questo brevissimo video tutorial.

Una volta denocciolate le ciliegie, mettere in una pentola tutti gli ingredienti tranne il burro e la maizena e lasciare macerare il tutto per almeno un’ora. Trascorso questo tempo, unire la maizena e mescolare bene, quindi aggiungere il burro e cuocere tutto a fuoco basso per 30 minuti circa, mescolando spesso perché la frutta tende ad attaccarsi sul fondo. Una volta pronta, la composta di frutta dovrà essere completamente fredda prima di essere versata nella tortiera.

Per l’impasto, fare una fontana con la farina e lo zucchero sul piano di lavoro, unire il sale, la scorza di limone grattugiata e il burro freddo e iniziare ad impastare aggiungendo via via tanto latte quanto necessario per ottenere un panetto simile a quello della pasta frolla. Avvolgere l’impasto nella pellicola per alimenti e riporlo nel frigorifero per 2 ore o finché non si sarà rassodato.

Imburrare e infarinare la tortiera a cerniera e preriscaldare il forno a 180 gradi statico. Una volta che l’impasto sarà sodo, dividerlo in due parti, una più grande dell’altra. Ricavare dalla parte più grande un disco in modo da coprire il fondo e i bordi della tortiera, quindi bucherellare la base con i rebbi di una forchetta. Versare sulla torta il composto di ciliegie e distribuirlo uniformemente.

Con la pasta avanzata divertitevi a decorare la crostata di ciliegie all’aceto balsamico come preferite, dalle classiche strisce delle crostate tradizionali, ai fiori e rami che ho scelto io, o come la fantasia vi suggerisce. Spennellare tutta la pasta con il tuorlo d’uovo leggermente sbattuto con poco latte e infornare per un’ora circa o finché il dolce non sarà ben dorato. Vi consiglio di servire la crostata di ciliegie all’aceto balsamico tiepida o fredda con panna montata o con una pallina di gelato alla vaniglia.

Dai una occhiata anche a...

4 comments

2 Amiche in Cucina 22 Giugno 2014 at 15:27

come ti capisco, anche io spesso devo modificare le ricette che preparo per adattarle ai gusti dei miei, è fuori concorso, ma è comunque una bellissima cherry pie, un bacio
Miria

Reply
Siciliani creativi in cucina 22 Giugno 2014 at 15:45

Ciao Miria cara! Eh, poi i gusti sono gusti ma mio fratello è anche allergico al pepe quindi la modifica era obbligatoria. E i gusti di mio padre sono ‘burro burro burro’… Comunque una torta buonissima, dal sapore fresco e particolare, complimenti per la scelta!!!

Reply
elisa 14 Giugno 2014 at 15:34

peccato per il fuori concorso.. ma bellissima con quell’albero di ciliegie!!

sicuramente anche buona, non ho dubbi!

ciao
elisa

Reply
Siciliani creativi in cucina 14 Giugno 2014 at 18:37

Mi dispiace ma non ho resistito a piccole modifiche, dettate anche dal gusto di chi l’avrebbe dovuta mangiare! Ma sono contenta di averla fatta, anche fuori concorso, tanto io ho già la mia personale favorita per la vittoria 🙂

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.