Crostata con panna cotta e pesche fresche

Buongiorno! Siete ancora in ferie o le vacanze anche per voi stanno per finire? Io ho ancora pochi giorni di libertà e poi si torna a Roma e alla vita di tutti i giorni, ma intanto mi godo questi ultimi momenti in Sicilia. E condivido con voi un dolce fresco e dal sapore in parte ancora estivo, visto che è guarnito da tante fettine di pesche fresche che donano dolcezza ma anche acidità. In parte, però, con questo dolce dico benvenuto all’autunno perché è pur sempre una crostata, con una bella frolla burrosa e croccante. In più, è farcita con una panna cotta al cardamomo che profuma già di foglie cadute e mattine più fresche. E’ un dolce apparentemente complesso, ma in realtà facilissimo da preparare, credetemi: se sapete preparare la pasta frolla non avrete problemi, perché la panna cotta è la crema più veloce del mondo. Dovete conservarlo ovviamente in frigorifero e vi consiglio davvero di provarlo prima che le pesche finiscano. Io ho usato del cioccolato fondente per rivestire il fondo della pasta frolla e dare un interessante contrasto amaro al dolce, ma se vi piacciono i sapori in armonia, potete anche usare del cioccolato bianco. Che ne dite, vi piace? Spero di pubblicare la prossima settimana i miei consigli di viaggio su Marsala, Trapani e le saline dello stagnone, un luogo di cui mi sono innamorata… intanto vi saluto tutti e vi auguro buon settembre!

Ingredienti per una crostata di 22-24 centimetri di diametro:

  • 250 grammi di pasta frolla, per la ricetta cliccate qui
  • 250 millilitri di panna liquida fresca
  • 40 grammi di zucchero
  • 4 grammi di gelatina in fogli (o un grammo e mezzo di agar agar)
  • 4 semi di cardamomo
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia biologico
  • 2 pesche non troppo mature
  • cioccolato fondente, quanto basta
  • gelatina di albicocche o gelatina neutra per rifinire il dolce
Crostata con panna cotta e pesche

Crostata con panna cotta e pesche

Preparare la pasta frolla e farla riposare per almeno un’ora nel frigorifero. Imburrare e infarinare una tortiera del diametro indicato e rivestirla con la frolla, stendendola con il mattarello a uno spessore di circa mezzo centimetro. Preriscaldare il forno a 180 gradi statico e, una volta che sarà arrivato a temperatura, cuocervi la frolla in bianco per 20 minuti o finché non sarà ben dorata. Vi consiglio di coprirla con un foglio di carta forno e di mettervi dentro una manciata di legumi per evitare che si sollevi in cottura. Se, trascorsi i 20 minuti di cottura, non fosse abbastanza dorata, rimuovete legumi e carta forno e cuocetela ancora per qualche minuto. Sfornare e fare raffreddare completamente.

Per la panna cotta, mettere a bagno la colla di pesce in acqua fredda per almeno 15 minuti (in alternativa potete usare l’agar agar). Nel frattempo, incidere i semi di cardamomo e metterli in un pentolino con la panna. Unire lo zucchero e portare la panna a bollore (a fuoco basso, mi raccomando), quindi aggiungere la gelatina ben strizzata. Mescolare per qualche minuto per essere certi che la gelatina si sciolga perfettamente, quindi filtrare per eliminare i semi di cardamomo e lasciare raffreddare per almeno 30 minuti.

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria e spennellare il fondo della crostata con il cioccolato fuso. Fare raffreddare completamente, quindi versare con attenzione la panna cotta, fino ad arrivare a filo con il bordo del dolce. Riporre la crostata in frigorifero per almeno sei ore o comunque fino a che non sarà rassodata.

Affettare sottilmente le pesche e disporle a raggiera sulla crostata, spennellare con la gelatina di albicocche o con la gelatina neutra finché le pesche non saranno ben lucide e conservare in frigorifero fino al momento di servire. Buon appetito!

Dai una occhiata anche a...

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.