Crostata al cioccolato, panna e caramello salato

Crostatine al cioccolato, panna e caramello salato. Questo dolce segna il mio ingresso nel ‘dolcissimo tunnel’ del re-cake. Si tratta di una iniziativa di cinque food blogger, Sara, Elisa, Silvia, Miria e Silvia, che hanno avuto una idea geniale: creare una community su Facebook che ogni mese interpreta e rifà la ricetta di un dolce, dando vita a uno scambio di suggerimenti e consigli che ci portano a migliorare le competenze in cucina aiutando noi stesse e le altre a cucinare meglio e divertirsi. Non sono riuscita a partecipare al primo appuntamento, ma non ho perso il secondo: ecco la mia crostata al caramello salato, cioccolato fondente e panna. Ho aggiunto, rispetto alla versione originale, un pizzico di cannella nell’impasto della frolla e nella ganache e ne ho messo uno spruzzo anche sulla panna, che ho aromatizzato con dell’estratto di vaniglia. Inoltre, nel caramello (ne ho fatto di più perché la volevo più ricca) ho usato metà zucchero semolato e metà zucchero morbido di canna, quindi ho ottenuto un caramello molto scuro. Le dosi che vi do sono dimezzate rispetto all’originale, perché io ho optato per sei monoporzioni da 7 centimetri l’una di diametro.

Ingredienti per 6 tortine da 7 centimetri l’una di diametro: 

per la pasta frolla

  • 125 grammi di farina 00
  • 80 grammi di burro freddo tagliato a dadini
  • 60 grammi di zucchero
  • un uovo
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di cannella
  • burro e farina per rivestire gli stampini, quanto basta

per il caramello salato

  • 50 grammi di zucchero semolato
  • 50 grammi di zucchero morbido di canna  m
  • 100 millilitri di panna liquida fresca
  • un cucchiaino di burro
  • un pizzico di sale

per la ganache

  • 150 millilitri di panna liquida fresca
  • 150 grammi di cioccolato fondente al 55%
  • un pizzico di cannella
  • 15 grammi di burro morbido

per la decorazione

  • 200 millilitri di panna liquida fresca
  • 4 cucchiai di zucchero semolato
  • un cucchiaio di estratto di vaniglia
  • cannella quanto basta

Preparare la pasta frolla impastando insieme tutti gli ingredienti fino a formare un impasto omogeneo e sodo: fatene una palla e fatelo riposare nel frigorifero coperto per almeno 30 minuti.  Nel frattempo, imburrare e infarinare gli stampini e preriscaldare il forno statico a 180 gradi. Trascorso il tempo di riposo, rivestire con la frolla gli stampini sul fondo e lungo tutto il bordo, bucherellarle le tartellette sul fondo con i rebbi di una forchetta, coprire con carta forno e qualche fagiolo e cuocere in bianco per 15-20 minuti circa. Sfornare e lasciare raffreddare.

Per il caramello salato, mettere in una casseruola i due tipi di zucchero e lasciarli sciogliere a fuoco basso. Nel frattempo, riscaldare la panna senza portarla a ebollizione e, quando lo zucchero avrà formato un caramello denso e liscio, unire la panna, poi il burro e il sale. Non preoccupatevi se si formano dei grumi, è sufficiente continuare a cuocere il caramello a fuoco bassissimo e il composto diventerà denso e liscio. Mettere da parte e lasciare raffreddare. Una volta freddo, coprire con il caramello il fondo delle crostatine e fare riposare tutto in frigorifero per almeno un’ora.

Mentre i dolci riposano, preparare la ganache: tritare grossolanamente il cioccolato, mettere la panna e la cannella in una casseruola e portarla a ebollizione, poi versarla sul cioccolato mescolando velocemente con una spatola finché non si sarà completamente sciolto. Unire il pezzetto di burro e mescolare finché la ganache non sarà lucida. Lasciarla riposare a temperatura ambiente per circa 30 minuti, poi versarla sulle crostatine fino ad arrivare al bordo. Riporre nuovamente tutto in frigorifero per 2-3 ore. Quando la ganache si sarà solidificata (se vi poggiate il dito non dovrà affondare) potete decorare le tortine e, ovviamente, mangiarle.

Montare la panna a neve fermissima con lo zucchero e la vaniglia. Io ho usato un sac à poche con un beccuccio come quello che si usa per la glassa dei cupcakes e ho decorato le crostate con un ciuffo di panna a spirale. Poi ho usato il caramello che mi è avanzato per arricchire la guarnizione e ho spolverato il tutto con un pizzico di cannella, ma ovviamente potete decorare il dolce come preferite. Buon appetito!

Dai una occhiata anche a...

28 comments

Simona 2 Maggio 2014 at 09:21

Vorrei provare a fare una crostata intera, potrei incorrere in qualche errore?la devo portare stasera a casa di amici che mi ha chiesto “una torta al cioccolato con il caramello!”!!!

Reply
Siciliani creativi in cucina 2 Maggio 2014 at 10:46

Ciao Simona, non ci sono problemi. Con le stesse dosi, puoi fare una crostata intera da circa 20 centimetri di diametro. Usa una tortiera a cerniera fai uno strato di pasta sul fondo un po’ più spesso affinché regga il peso. Abbonda con il caramello. Ciao, fammi sapere. Ada

Reply
Simona 2 Maggio 2014 at 13:18

Il caramello si é solidificato.Non vorrei che al morso sia troppo duro.Fammi sapere che consistenza avrebbe dovuto avere.
La pasta frolla mi é venuta molto morbida, ho dovuto aggiungere più farina altrimenti non avrei saputo come lavorarla.
Speriamo bene per stasera!

Reply
Siciliani creativi in cucina 2 Maggio 2014 at 14:36

Allora, sulla pasta frolla dipende molto dalla quantità di tuorlo, come sai ci sono tuorli grandi, anche da 22 grammi, e altri piccoli da 15, ma se aggiungi farina e un po’ di zucchero non dovresti avere problemi. Poi ricordati però che la pasta frolla deve riposare in frigorifero per solidificarsi, altrimenti non la puoi lavorare a caldo. Il caramello deve venire come una mou, cremoso ma non deve colare, al morso deve risultare come il Mars…

Reply
Pattipa 27 Novembre 2013 at 08:36

Mamma mia Ada questa esperienza del re-cake è fenomenale e l’idea tua di mettere il caramello sulla panna trovo sia geniale! Un bascione!

Reply
Siciliani creativi in cucina 27 Novembre 2013 at 12:14

Ciao Patti! Si re-cake è una idea bellissima per imparare e migliorare! Il caramello lo metterei ovunque… da questo a metterlo sulla panna il passo è stato brevissimo! Benvenuta e baci, Ada

Reply
Enrica 18 Novembre 2013 at 20:41

Ero convinta di aver commentato questa meraviglia…goduria allo stato puro!

Reply
Rosaria Caruso 16 Novembre 2013 at 18:07

Ho letto con interesse la ricetta credo che a breve le preparero’.approfitto per dirti che ieri ho preparato ls torta di mele tratta dal tuo blog e una crostata di marmellata di fichi e noci .è stato un successo.a presto

Reply
Siciliani creativi in cucina 16 Novembre 2013 at 20:48

CIao Rosaria, vedo che anche a te piacciono i dolci… e d’altra parte ormai siamo quasi in clima natalizio e non c’è nulla di più natalizio che gustare ed offrire un dolce fatto con le nostre mani! SOno contenta che la torta di mele sia piaciuta e spero che ti piaceranno anche queste crostatine. Sono deliziose! Ciao Ada

Reply
Eva 15 Novembre 2013 at 21:36

favolosi! solo che ci metterò una vita a farli….e non potrò mangiarliiii dieta malefica! spero di riuscirli a fare anche io!

Reply
Siciliani creativi in cucina 15 Novembre 2013 at 23:01

Ciao Eva, non sono per nulla difficili da fare, basta organizzarsi un pochino. Fai prima la frolla, poi il caramello, per ultima la ganache. Poi metti tutto insieme. E mangiala almeno una, lascia perdere la dieta per 10 minuti! 🙂

Reply
Sonia 15 Novembre 2013 at 18:31

se non ne mangio almeno due immantinente penso che avrò una crisi di astinenza da zuccheri! sono favolose!! bacioni!

Reply
Siciliani creativi in cucina 15 Novembre 2013 at 23:02

Te le mando con posta aerea! Un abbraccio Sonia, Ada

Reply
2 Amiche in Cucina 15 Novembre 2013 at 17:52

ciao, Ada, vedrai non sarà facile uscire da questo tunnel goloso, bellissima la tua versione, un bacio e felice weekend

Reply
Siciliani creativi in cucina 15 Novembre 2013 at 23:02

Ciao Miria, sarà difficile uscire anche perché non ne ho la minima intenzione! Un abbraccio e buon fine settimana anche a te! Ada

Reply
Francesca 15 Novembre 2013 at 14:35

Davvero golosissime queste tortine, Ada! Anche per non sentirsi troppo in colpa…. 😉
Bacioni,
Franci

Reply
Siciliani creativi in cucina 15 Novembre 2013 at 15:29

Diciamo che il peccato resta, ma in questa quantità si può indulgere. Grazie e benvenuta Francesca!

Reply
sara 15 Novembre 2013 at 14:17

bellissime le monoporzioni :))

Reply
sara 15 Novembre 2013 at 14:16

che bellezza e che bontà! grazie per aver partecipato 🙂

Reply
Siciliani creativi in cucina 15 Novembre 2013 at 15:29

Ciao e benvenuta sara, il piacere e’ stato tutto mio, credimi!

Reply
Triwend La Pulce e il Topo 15 Novembre 2013 at 12:45

Ada, a questi non so assolutamente resistere…. troppa tentazione…te li copio assolutamente !!!! bacioni!!

Reply
Siciliani creativi in cucina 15 Novembre 2013 at 13:27

Copia pure! un abbraccio, ada

Reply
Tatiana 15 Novembre 2013 at 09:52

Questa squisitezza è troppo bella…. raffinata, delicatissima ma gustosa… e anche una meraviglia da vedere! Poi sono incuriosita dal caramello salato, è da un po’ che ne leggo a proposito e mi sta attirando….
Ciao, Tatiana

Reply
Siciliani creativi in cucina 15 Novembre 2013 at 09:54

Ciao Tatiana! Grazie! L’idea della crostata non è mia e non posso prendermene il merito, ma il caramello salato lo uso da tanto e trovi altre due o tre ricette sul blog. Poi ovviamente sta al proprio gusto decidere quanto salato, a me piace proprio morbido, pannoso e sapido! Provalo! Un caro saluto, Ada

Reply
Silvia 15 Novembre 2013 at 08:40

bellissime così piccole!! Un abbraccio SILVIA

Reply
Siciliani creativi in cucina 15 Novembre 2013 at 09:49

Ciao Silvia, che bello averti qui! Grazie! E menomale che le ho fatte piccole piccole, altrimenti erano 5 chili in più sulle cosce!!!! Un abbraccio, Ada

Reply
Elisa 14 Novembre 2013 at 23:17

Brava!!!
Ottima l’idea della cannella!
Voglio rifarla, sicuramente opterò per le mono porzioni anch’io!!!
Sono contenta che tu ti sia unita a re-cake!!
Ciao
Elisa

Reply
Siciliani creativi in cucina 14 Novembre 2013 at 23:19

Ciao Elisa! Io adoro le sfide, in positivo, nel senso il mettersi in gioco per migliorarsi. E’ proprio lo spirito con cui mi piace affrontare la vita: e in questo caso non solo si gioca, ma si impara tanto dagli altri! Monoporzione per me è necessità, altrimenti se faccio una torta da 40 centimetri di diametro la mangiamo tutta lo stesso! SOno felice di essere con voi!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.