Cioccolatini al riso soffiato e fiorentini (mendiant)

Cioccolatini al riso soffiato e fiorentini (mendiant). Si avvicinano le feste e state pensando di preparare dei piccoli doni fatti in casa, ovviamente culinari (altrimenti non sareste venuti a curiosare su questo sito), ma non volete fare nulla di troppo impegnativo o faticoso? Ho la soluzione per voi. Preparate dei cioccolatini, ma che siano facilissimi e rapidissimi da fare, senza dovere temperare il cioccolato, che è operazione lunga e pericolosa (io ci ho rimesso due vestiti, tre grembiuli, mezza parete della cucina…). Per questo vi propongo i cioccolatini al riso soffiato e i fiorentini (mendiant), sia in versione fondente sia al latte (e potete farli anche con il cioccolato bianco se volete proprio strafare). Indispensabile un cioccolato di grande qualità. Questi cioccolatini, composti solo di cioccolato, riso soffiato, canditi e frutta secca, si conservano a lungo e sono un regalo graziosissimo se confezionati in una scatolina o in un vasetto di vetro chiuso con un fiocchetto. Io, chissà come mai, apprezzo molto i regali commestibili 🙂 Buona giornata!

Ingredienti per 4 persone: 

  • 250 grammi di cioccolato fondente
  • 250 grammi di cioccolato al latte
  • 60 grammi di riso soffiato
  • arancia candita, quanto basta
  • frutta secca mista (mandorle, nocciole, pistacchi, noci), quanto basta
  • uvetta sultanina, mirtilli e ribes disidratati, quanto basta

Tostare il riso soffiato in un tegame a fuoco basso per qualche minuto e lasciarlo raffreddare: diventerà croccante. Tagliare le arance candite a dadini o a fettine sottilissime, come preferite, e a metà le nocciole, le mandorle, i pistacchi e i gherigli di noce. Fare rinvenire uvetta, ribes e mirtilli in un poco di acqua calda e poi asciugarli con cura.

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria (ovviamente prima l’uno e poi l’altro separatamente, decidete voi da quale volete partire). Poniamo di iniziare dal cioccolato fondente. Una volta sciolto a bagno maria, dividere il cioccolato sciolto in due ciotole: nella prima mescolare il riso soffiato, finché ogni singolo chicco di riso non sia bene impregnato di cioccolato e lasciare raffreddare 3-4 minuti. Con un cucchiaio disporre su una placca rivestita di carta forno un mucchietto di composto di riso e cioccolato, cercando di dare una forma armonica, come una piccola cupola. Lasciare raffreddare completamente.

Per i fiorentini, versare un po’ di cioccolato (deve essere ancora fluido ma non troppo, altrimenti si spanderà) su una placca rivestita da carta forno, in modo da formare una placchetta tonda: io ho usato un cucchiaino da caffè. Lasciare raffreddare 2-3 minuti in modo che si rapprenda un poco e guarnire ogni cioccolatino con un po’ di frutta secca, canditi e frutta disidratata, nel modo che preferite, facendo una leggerissima pressione sulle decorazioni in modo che si fissino bene nel cioccolato. Lasciare raffreddare completamente.

Ripetere l’operazione con il cioccolato al latte e, se volete, anche con il cioccolato bianco.

Potete conservare questi cioccolatini per un mese in un luogo fresco e asciutto e mangiarli piano piano. O potete regalarli. Io li ho mangiati. -:)

Dai una occhiata anche a...

2 comments

Fiorellino 5 Dicembre 2015 at 15:18

Scusate l’ignoranza ma come è fatto il cioccolato bianco? Fiorellino

Reply
Ada Parisi 5 Dicembre 2015 at 16:06

Ciao! Il cioccolato bianco, in effetti, di cacao non contiene neanche un grammo. È fatto esclusivamente da burro di cacao aromatizzato con vaniglia. È di colore bianco ed è molto più dolce del cioccolato tradizionale. Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.