Chantilly allo zafferano e frutti di bosco su terra di cacao e nocciole

Crema diplomatica allo zafferano e limone, terra di cacao e nocciole e composta di frutti di bosco. Un dolce facile ma di sicuro effetto, soprattutto se presentato in coreografici baloon o in ampi calici da vino rosso, con tutti i colori delle feste in arrivo. La cifra di questo dolce al cucchiaio è la golosità: la croccantezza della terra di cacao e nocciole, burrosa e friabile, la morbida cremosità della crema dal sentore di zafferano e limone, la dolcezza e l’acidità dei frutti di bosco tiepidi, sparsi sulla crema fredda. Tutte le preparazioni potete farle in anticipo: la terra di cacao dovete conservarla in un contenitore ermetico e in un luogo non umido, la crema in frigorifero e così pure i frutti di bosco, anche se vi consiglio di saltarli all’ultimo momento, se vi è possibile, perché lo sciroppo tiepido e appena fatto è sicuramente più fresco e più buono. Questa crema, fatta da una crema pasticcera con aggiunta di panna, si chiama tecnicamente “crema diplomatica”, ma viene impropriamente chiamata “crema chantilly” in Italia, mentre la chantilly francese originale è semplicemente panna montata con zucchero a velo e vaniglia. La crema diplomatica al limone e zafferano con cacao e frutti di bosco è il dolce perfetto per concludere una cena importante, anche a Natale o Capodanno, perché nessuno può dire di no a un dessert al cucchiaio, neanche dopo un pasto lungo e abbondate. Servitelo a mezzanotte e brindate con un calice di Moscato d’Asti Docg. Noi abbiamo scelto quello dell’azienda agricola La Caudrina. Buona giornata!

CREMA DIPLOMATICA ALLO ZAFFERANO E LIMONE SU TERRA DI CACAO, CON COMPOSTA DI FRUTTI DI BOSCO

Print This
PORZIONI: 6 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • PER LA CREMA DIPLOMATICA ALLO ZAFFERANO:
  • 100 millilitri di latte intero fresco
  • 25 millilitri di panna liquida fresca
  • 4 pistilli di zafferano o la punta di un cucchiaino in polvere
  • 40 grammi di tuorli
  • 40 grammi di zucchero semolato
  • 20 grammi di maizena
  • la scorza di un limone biologico
  • 100 millilitri di panna fresca da montare
  • PER LA TERRA DI CIOCCOLATO E NOCCIOLE:
  • 60 grammi di farina 00
  • 10 grammi di cacao amaro in polvere
  • 20 grammi di zucchero a velo
  • 30 grammi di burro freddo
  • un pizzico di sale
  • PER LA COMPOSTA TIEPIDA DI FRUTTI DI BOSCO:
  • lamponi, ribes e mirtilli, quanto basta
  • 30 grammi di zucchero semolato
  • il succo di mezzo limone

PROCEDIMENTO

Chantilly allo zafferano e frutti di bosco su terra di cacao e nocciole

Per la terra al cacao: preriscaldare il forno a 180 gradi statico. Mettere sul piano di lavoro la farina, il cacao amaro, lo zucchero e un pizzico di sale, Unire il burro freddo tagliato a dadini molto piccoli e lavorare con la punta delle dita, velocemente, fino ad ottenere un composto a briciole. Spargere il composto sopra una placca da forno imburrata e infarinata, in modo che le briciole di impasto siano ben distanziate. Cuocere per 10 minuti, quindi lasciare raffreddare completamente. Tritare grossolanamente le nocciole, tostarle e unirle alla terra di cacao.

Per la crema diplomatica allo zafferano e limone: montare in una ciotola i tuorli con lo zucchero e la maizena setacciata fino ad amalgamare il tutto. Versare in una casseruola latte, panna liquida e zafferano e scorza di limone. Cuocere a fuoco bassissimo finché il latte non sarà ben caldo. Eliminare la scorza di limone. Versare il latte a filo sul composto di uova, mescolando fino a ottenere una crema senza grumi. Rimettere il liquido sul fuoco e cuocere, sempre mescolando, finché la crema non si addensa. Versare la crema in una ciotola, coprire con pellicola per alimenti a contatto e fare raffreddare. Semi montare la panna rimanente (non a neve fermissima) e unirla alla crema. Conservare la crema in frigorifero.

Per la composta di frutti di bosco: mettere tre quarti dei frutti di bosco in una padella con lo zucchero e il succo di limone e cuocerli per circa 5 minuti a fuoco vivace o finché non si formerà una sorta di sciroppo fluido.

Composizione del dolce: mettere sul fondo di coppette individuali (io ho usato dei baloon da superalcolici) la terra di cacao e nocciole, disporvi sopra la crema pasticcera allo zafferano utilizzando una sacca da pasticceria e quindi la composta tiepida di frutti di bosco. Guarnite il dolce con qualche frutto di bosco fresco, per una nota acidula e con un po’ di nocciole tostate. Servite immediatamente la crema diplomatica allo zafferano e limone su terra di cacao con composta di frutti di bosco e buon appetito!

L’ABBINAMENTO: E’ uno dei migliori Moscato d’Asti in circolazione. Lo produce l’azienda agricola La Caudrina, a Castiglione Tinella, in provincia di Cuneo. I vigneti hanno quaranta anni di età e si trovano a circa 280 metri sul livello del mare, con esposizione sud ovest. Le uve sono raccolte interamente a mano. Questo vino Docg, dal basso contenuto alcolico, si presenta di un colore giallo paglierino, con profumi prevalentemente floreali, note di agrumi e di acacia, un sapore equilibrato e delicato che ricorda il tiglio e il glicine. Abbinato a questo dolce, dai profumi intensi di zafferano, questo vino frizzante è una carezza che ci invita a un altro gustoso boccone.

Dai una occhiata anche a...

2 comments

elisabetta 9 dicembre 2017 at 10:28

Che squisitezza e che bella presenza nel bicchiere! Da provare pria e dopo Natale!!!!!

Reply
Ada Parisi 9 dicembre 2017 at 14:27

E’ bello anche messo in un semplice calice da rosso! Mi fai sapere se lo provi??? Baci e buon sabato, Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.