Carciofi ripieni ‘ammuddicati’

Carciofi ripieni alla siciliana: farciti con un ripieno vegetariano e povero, tipico della cucina contadina, quindi cotti in padella e poi gratinati al forno: in Sicilia li chiamiamo carciofi ‘ammuddicati’, ovvero farciti con la mollica di pane raffermo (muddica). E’ un piatto vegetariano ma molto, molto saporito (ma se volete potete aggiungere all’impasto un paio di filetti di acciuga tritati finemente). Con lo stesso impasto si possono riempire i funghi, le cipolle, i peperoni, le zucchine… praticamente tutti i tipi di verdure. Io uso il carciofo spinoso sardo  o palermitano, più saporito e all’interno metto un po’ di provolone dolce o di caciocavallo: il connubio si sposa benissimo e sono sia un ottimo antipasto, sia un goloso contorno a un piatto di carne o di pesce. Per la verità, visto che i carciofi ripieni alla siciliana sono un piatto abbastanza sostanzioso, si possono anche servire come  piatto unico vegetariano insieme a una bella insalata mista. E, se volete provare un ripieno insolito per i carciofi, provate i miei carciofi ripieni di risotto, buonissimi e originali oppure, se amate la semplicità, i carciofi alla romana, leggeri e profumatissimi. Se volete, sul mio canale You Tube trovate anche la video ricetta passo passo, così non avete scuse per non preparare i carciofi ripieni alla siciliana. E date una occhiata a tutte le mie RICETTE CON I CARCIOFI visto che siamo in stagione. Buona giornata!

CARCIOFI RIPIENI ALLA SICILIANA (carciofi ammuddicati)

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 8 carciofi
  • 120 grammi di pane raffermo grattugiato
  • 30 grammi di pecorino stagionato Dop grattugiato
  • 50 grammi di Parmigiano Reggiano Dop grattugiato
  • 70 grammi di provolone dolce tagliato a dadini
  • sale e pepe, quanto basta
  • olio extravergine di oliva, quanto basta
  • un ciuffetto di prezzemolo
  • uno spicchio di aglio
  • succo di limone

PROCEDIMENTO

Per preparare i carciofi ripieni alla siciliana, bisogna pulire bene i carciofi togliendo le foglie esterne e più dure e il gambetto (non gettatelo, è ottimo per fare un risottino!), oltre alla ‘barbetta’ interna. Mettere ogni cuore di carciofo in una ciotola con acqua fredda e il succo di mezzo limone in modo che non anneriscano). In una ciotola preparare la farcia mescolando il pane grattugiato, il prezzemolo e l’aglio tritati finemente, il pecorino, il parmigiano grattugiati, un pizzico di sale e una macinata di pepe. Aggiungere al composto olio quanto basta a inumidire il tutto senza renderlo ‘appiccicoso’: deve risultare una farcia sgranata ma soffice.

Carciofi ripieni alla siciliana

Riempire ogni cuore di carciofo, allargando bene la parte superiore per fare entrare la quantità maggiore possibile di ripieno e mettete in ogni carciofo anche un paio di dadini di provolone. Disporre i carciofi ripieni alla siciliana, ‘in piedi’ con la parte contenente il ripieno rivolto verso l’alto, in una teglia dai bordi alti. Aggiungere sul fondo della teglia un poco di acqua con qualche goccia di limone.

Coprire la teglia con carta alluminio e cuocere a fuoco vivo per circa 15 minuti, oppure finché il carciofo non sarà tenero. Per dorare i carciofi ripieni alla siciliana, passare la teglia 5 minuti al grill in forno già caldo a 220 gradi. Buon appetito!

Carciofi ripieni alla siciliana

L’ABBINAMENTO:  visto la difficile combinazione vino-carciofo, suggeriamo una birra chiara, con un gusto amaro moderato. Una birra Ichnusa (lager non filtrata) fa al caso nostro. La sua estrema bevibilità e leggerezza, la sua schiuma compatta, con lievi sentori di malto e luppolo, accompagna molto bene questa ricetta tradizionale.

Dai una occhiata anche a...

9 comments

Gloria 5 Marzo 2013 at 00:29

I am a second generation Italian American, my mother was born here, but went to Sicily the country of both of her maternal and paternal parents. She went to bring back a man who she would marry there in Sicily then back in the states. She always made all the recipies that you speak of, broccoli, cauliflower, and eggplant dishes were always promenient in our home, as was delicious braciola, and a pot of sauce brimming with meatballs on Sunday.

Reply
fratelli_ai_fornelli 5 Marzo 2013 at 12:05

I’m happy that you have find in my blog these memories of your childhood. Of course these dishes you remember them and know how to cook them, but if you have a special request, a dish that you are missing or do not have the recipe, just ask and I will be happy to prepare and provide the recipe. Best wishes and hope to see you often. Ada

Reply
Monica 22 Febbraio 2013 at 12:12

Ciao, complimenti per il blog e per questa ricetta…da leccarsi i baffi!!!! Vi aspetto nel mio blog!!!! A presto 😉

Reply
fratelli_ai_fornelli 22 Febbraio 2013 at 12:19

Lo conosciamo il tuo blog, con un nome così bello non potremmo non conoscerlo!! ora passiamo a farti una visita…

Reply
Debora 14 Gennaio 2013 at 14:39

Che bella ricetta, devo assolutamente provarla, ho un debole per i carciofi!
Se hai voglia passa a trovarmi sul mio blog:
http://ildeborino-busybee.blogspot.it/

🙂

Reply
fratelli_ai_fornelli 14 Gennaio 2013 at 14:43

Ciao Debora, grazie per la visita 🙂
anche noi amiamo i carciofi, e di certo passeremo a trovarti sul blog. A presto!

Reply
Anna 14 Gennaio 2013 at 12:42

Buonissimi, semplice da fare ma molto saporita, bravissima, a presto.

Reply
tiziana 14 Gennaio 2013 at 11:00

che meraviglia!
adoro i carciofi in ogni modo… ! bravissima
se ti va mi vieni a trovare nel mio blog? mi farebbe molto piacere
ciao e alla prossima
tizi
http://laspianatoia12.blogspot.it/

Reply
fratelli_ai_fornelli 14 Gennaio 2013 at 11:12

grazie, anche io ho la passione del carciofo…certo che vengo a fare un giro

Reply

Rispondi a Debora Cancel Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.