Home » Cannoli siciliani al pistacchio

Cannoli siciliani al pistacchio

Con una morbida crema di ricotta o pasticciera

by Ada Parisi
5 min read
Cannoli siciliani al pistacchio

Con i cannoli siciliani al pistacchio completo il trittico dei cannoli più buoni di sempre: quelli tradizionali con la crema di ricotta, i cannoli messinesi al cioccolato e questi, con una morbida crema di ricotta e pistacchio. Guardate come sono golosi e semplici da preparare nella VIDEO RICETTA PASSO PASSO. Ma, visto che sono buona e che alcuni di voi mi hanno chiesto come fare i cannoli senza ricotta, vi lascio anche l’alternativa della crema pasticciera al pistacchio per farcire i cannoli. E, per chi di voi fosse particolarmente creativo, ecco la mia personalissima variazione di cannolo siciliano: un dolce al piatto destrutturato ma semplice da fare.

Cannoli al pistacchio: base ricotta o base crema pasticciera?

Vi ricordo che i cannoli siciliani, simbolo insieme alla cassata della pasticcieria dell’isola, sono anche inseriti tra i Pat, i prodotti agroalimentari tradizionali della Regione Sicilia. Nascono semplici, con ricotta e canditi, ma da questa semplicità sono scaturite tante varianti: le più diffuse sono proprio quelle al cioccolato e al pistacchio. Ora, in entrambi i casi, io preparo questo tipo di cannoli siciliani aggiungendo la crema al cioccolato alla ricotta. Oppure, aggiungo la crema al pistacchio.

Io suggerisco di usare una pasta neutra di pistacchio di buona qualità e aggiungere zucchero alla crema. Però, potete usare anche una crema dolce a base di pistacchio. In questo caso, verificate due cose: la crema deve essere abbastanza dolce e il gusto di pistacchio deve essere abbastanza intenso. Infatti, la pasta neutra di pistacchio, essendo fatta di pistacchio al 100%, ha un sapore molto più intenso. Basta usarne molto meno rispetto alla crema spalmabile.

Nella scorza, ho usato un po’ di cacao amaro, per renderla più scura e ottenere un contrasto con la crema. Potete anche non usare il cacao se preferite una scorza dorata. A questo punto, vi lascio alla ricetta e date un’occhiata a tutte le mie ricette di DOLCI SICILIANI. Buona giornata!

Cannoli siciliani al pistacchio

CANNOLI SICILIANI AL PISTACCHIO

Porzioni: 6 Preparazione: Cottura:
Nutrition facts: 250 calories 20 fat
Rating: 5.0/5
( 3 voted )

Ingredienti

250 grammi di farina 00

60 millilitri di vino bianco

un cucchiaino di aceto

40 grammi di strutto

un pizzico di sale

un cucchiaino raso di cacao amaro in polvere

35 grammi di zucchero semolato

40 grammi di tuorli (2 tuorli di uova grandi)

olio di semi di arachide o strutto per friggere, quanto basta

strutto per ungere le canne in acciaio, quanto basta

poco albume per sigillare la scorza dei cannoli

PER IL RIPIENO A BASE DI RICOTTA:

500 grammi di ricotta di pecora

120 grammi di pasta neutra di pistacchio

150 grammi di zucchero a velo o semolato extra fine

pistacchi per decorare, quanto basta

PER IL RIPIENO A BASE DI CREMA PASTICCIERA:

500 millilitri di latte intero

100 grammi di zucchero

un pizzico di sale

4 tuorli (80 grammi)

50 grammi di maizena

120-130 grammi di pasta neutra di pistacchio

Procedimento

Cannoli siciliani al pistacchio

Cannoli siciliani al pistacchio

Come vedete dalla VIDEO RICETTA PASSO PASSO, i cannoli siciliani al pistacchio sono molto semplici da preparare.

Per la scorza dei cannoli: versare sul piano di lavoro la farina e la polvere di cacao setacciate insieme, lo zucchero, il sale, i tuorli e lo strutto. Impastare con la punta delle dita fino ad ottenere un impasto sabbiato composto da briciole. Unire l'aceto e il vino bianco e continuare a impastare fino ad ottenere un panetto liscio, compatto, omogeneo. Avvolgere il panetto nella pellicola per alimenti e lasciare riposare in frigorifero per un'ora almeno.

Per la crema a base di ricotta e pistacchio: lavorare la ricotta con lo zucchero fino a ridurla in crema. Potete usare una spatola o una frusta a mano. Qualora fosse troppo asciutta e trovaste dei grumi, dovrete passarla al setaccio per ottenere la giusta consistenza: setosa e vellutata. Aggiungere la pasta neutra di pistacchio e mescolare fino ad incorporarla perfettamente alla ricotta. Il risultato sarà una crema dal colore verde spento, tendente al marrone. Vi ricordo che il pistacchio naturale non da MAI origine a creme o prodotti verde intenso. Mettere la crema di ricotta e pistacchio in una sacca da pasticcieria e conservare in frigorifero.

Per la crema a base di crema pasticciera e pistacchio: mescolare in una ciotola i tuorli con lo zucchero sbattendo fino ad ottenere una crema biancastra, aggiungere la maizena e il sale. Infine, aggiungere la pasta  neutra di pistacchio e mescolare fino ad ottenere una crema. Scaldare il latte e versarlo a filo sul composto sbattendo con una frusta. Cuocere la crema a fuoco basso sempre mescolando fino a che il composto non si addensa e non arriva a un leggero bollore. Io aggiungo anche un po’ di granella di pistacchio. Coprire con pellicola per alimenti a contatto e lasciare raffreddare. Poi conservare in frigorifero.

Formatura dei cannoli: dopo il riposo in frigorifero, stendere l'impasto con il mattarello a uno spessore di 2 millimetri al massimo.  Ungere di strutto le canne in acciaio. Posizionare la canna sulla sfoglia e, con una rotella, tracciare un ovale di circa 10-12 centimetri di diametro. Spennellare un po' di albume e sovrapporre i lembi sulla canna in modo che i cannoli in cottura non si aprano.  Friggere i cannoli in olio di semi di arachide a 165-170 gradi (usate il termometro da cucina) e, dopo pochi secondi, rigirateli e toglieteli dall'olio. Quando le scorze dei cannoli si saranno raffreddate, rimuovete le scorze facendo una leggera torsione. State attenti perché una pressione eccessiva potrebbe romperle.

Farcire i cannoli siciliani con la crema di ricotta e pistacchio e guarnire i cannoli con granella di pistacchio. Spolverizzare di zucchero a velo e servire immediatamente. E'  importante che i cannoli siciliani vengano 'fatti e mangiati' perché l'umidità della ricotta o della crema ammorbidisce immediatamente la scorza. Buon appetito!

Note

L'ABBINAMENTO. Calore e freschezza, morbidezza ed eleganza. Suggeriamo di abbinare un Moscato Passito di Noto Doc, prodotto da Feudo Luparello. Un vino da dessert perfetto per l'abbinamento con i cannoli al pistacchio, che racchiude lo spirito della calda Sicilia del Sud Est.

Hai provato questa ricetta?
Se ti è piaciuta taggami su Instagram @sicilianicreativi

Hai già visto queste ricette?

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web. * By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.