Home » Baccalà al pomodoro, con olive e capperi

Baccalà al pomodoro, con olive e capperi

by Ada Parisi
32622 views 5 min read

Baccalà al pomodoro, con olive e capperi. Spero che il baccalà vi piaccia! Il baccalà altro non è che il merluzzo nordico Gadus Morhua messo sotto sale e stagionato. La salagione mantiene le carni sode e bianche e ovviamente, prima di essere consumato deve essere dissalato in ammollo in acqua. Spesso, però, lo si trova già ammollato e quindi dissalato. Visto che il sale praticamente ne cuoce le carni, il baccalà si può consumare anche all’insalata con cipolle di Tropea e pomodori,  mentre in cottura richiede pochissimi minuti: si può preparare al vapore o semplicemente sbollentato in acqua o latte, o con un sugo ricco e saporito. E’ così che ve lo propongo io, cotto brevemente in un intingolo di cipolla, capperi, olive nere e pomodoro.

Questo piatto mediterraneo, sano, economico e davvero gustoso, si prepara in meno di 30 minuti e non potrà non piacervi. D’altra parte il baccalà è così versatile che lo si può sfruttare in innumerevoli ricette, e quindi non dimenticate di dare una occhiata a tutte le mie RICETTE CON IL BACCALA‘. Sul mio canale You Tube trovate anche la video ricetta passo passo del baccalà al pomodoro con olive e capperi, e potete guardarla anche in fondo alla ricetta. Ricordate che la parte fondamentale della ricetta è quella dell’appassimento della cipolla, che non deve bruciare e non deve attaccarsi ma caramellare leggermente. Buona giornata.

BACCALA' AL POMODORO, CON OLIVE E CAPPERI (ricetta facile)

Porzioni: 4 Preparazione: Cottura:
Nutrition facts: 250 calories 20 fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

800 grammi di baccalà già ammollato (se non lo trovate prendete quello da ammollare e tenetelo 4 giorni in acqua fredda cambiandola 2 volte al giorno)

2 cipolle dorate

olive nere quanto basta

capperi dissalati quanto basta

600 grammi di pomodori pelati

sale e pepe quanto basta

un pezzetto di peperoncino

olio extravergine di oliva quanto basta

100 millilitri di vino bianco secco

Procedimento

Sbucciare la cipolla e affettarla sottilmente. Mettere in un tegame capiente la cipolla, l'olio extravergine di oliva e un poco di acqua e fare cuocere la cipolla a fuoco medio finché non sarà appassita e leggermente caramellata: non deve friggere, quindi eventualmente unite ancora poca acqua in modo da farla stufare dolcemente.

Una volta che la cipolla sarà appassita, unire il peperoncino (con o senza i semi sta a voi decidere), i capperi interi dissalati, le olive nere a fettine (e senza nocciolo!), quindi i pomodori pelati. Fare prendere calore e sfumare con il vino bianco. Salare, pepare e cuocere finché il sugo non sarà saporito e denso: 20-25 minuti circa dovrebbero essere sufficienti.

Tagliare il baccalà a pezzi piuttosto grossi, senza togliere la pelle, altrimenti in cottura si sfalderà. Eliminare tutte le spine visibili (sono poche e piuttosto grandi, le vedrete a occhio nudo o le noterete tastando la polpa con le mani).

Togliere il sugo di pomodoro dal tegame, ungere se necessario la casseruola con un filo d'olio e disporvi il baccalà sul lato della pelle. Scottarlo per un minuto e distribuire sopra il pesce il sugo di pomodori e cipolle, coprire e cuocere a fuoco medio per 5 minuti, quindi fare riposare il baccalà qualche minuto in modo da fargli prendere sapore. Servire il baccalà con bruschette di pane casareccio e buon appetito!

L'ABBINAMENTO: Abbiamo provato questa ricetta con un Prosecco superiore Docg Valdobbiadene, prodotto dall'azienda Roccat. Questo spumante brut, ottenuto esclusivamente con uve Glera, profuma di frutta bianca (mela verde) con classici sentori di crosta di pane. Grazie alla sua freschezza, questo vino riesce a esaltare il gusto delicato del baccalà.

Hai provato questa ricetta?
Se ti è piaciuta taggami su Instagram @sicilianicreativi

Hai già visto queste ricette?

2 commenti

Valentina 7 Settembre 2017 - 14:02

Complimenti per questa ricetta! Da quando l’ho scoperta la preparo con frequenza. È sempre molto apprezzata.

Reply
Ada Parisi 9 Settembre 2017 - 16:01

Grazie infinite per avermelo detto. Un caro saluto, Ada

Reply

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web. * By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa cookies di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ok Read More