fbpx

Arrosti natalizi: 15 ricette per sorprendere gli ospiti

Falsomagro alla palermitana, un secondo tradizionale della cucina siciliana e rFalsomagro alla palermitana: carne farcita con salumi, spinaci e frittata.

Le volete 15 ricette di arrosti natalizi facili ed eleganti per sorprendere i vostri ospiti, fare un figurone e salvare i menu di Natale dalla noia dei secondi di carne banali? Vi dirò una cosa che già sapete: è difficile elaborare un menu vasto come quello di Natale o di Capodanno (avete già curiosato nello SPECIALE RICETTE E MENU DI NATALE?). La parte per me più complicata sono da sempre i secondi piatti, soprattutto nei menu di carne. Perché il pesce lo amo molto e lo cucino frequentemente. Ecco perché spesso e volentieri nelle occasioni importanti mi rifugio in un arrosto, semplice o farcito, cotto in tegame o in forno, di carni diverse purché tenerissime e cotte a puntino.

Immagino che siate tutti impegnatissimi a capire cosa preparare non solo per la cena e il pranzo di Natale ma in genere per tutto questo periodo festivo. Un periodo di festa da trascorrere, però, con senso di responsabilità e a ranghi un po’ ridotti vista l’emergenza sanitaria.

Come sapete, per arrosto si intende normalmente un tocco di carne in genere di media-grande dimensione che può essere cotto in tegame o al forno. Può essere anche ripieno all’interno o farcito e arrotolato su se stesso. Un ottimo arrosto si può preparare con qualsiasi carne: manzo, vitello, maiale, agnello, coniglio, pollo. A mio parere, la carne più versatile è quella di maiale, ma l’arrotolato di coniglio, ad esempio, è una delizia senza pari.

Lonza di maiale all'arancia, con fichi secchi, castagne e cipolle

Qualche consiglio per arrosti di Natale perfetti

Ora, ci sono alcuni piccoli suggerimenti comuni a qualsiasi ricetta di arrosti natalizi che sceglierete per sorprendere i vostri ospiti a tavola. Il primo consiglio, che può sembrare banale, è scegliere una carne di alta qualità, chiedendo al vostro macellaio il giusto taglio in base alla ricetta: lonza (senza osso) o arista (con osso) di maiale, carrè di agnello (con osso), coniglio disossato, lacerto o rosa di manzo o vitello, filetto di manzo o di maiale. Ancora, acquistate per tempo quel termometro da cucina che vi dico di comprare da anni (su Amazon trovate una scelta ampia, per tutte le tasche, non avete scuse). Conoscere con certezza assoluta la temperatura al cuore della carne è indispensabile per ottenere un arrosto perfetto, non crudo e non asciutto.

Tenere la carne per almeno un’ora a temperatura ambiente prima di iniziare a preparare l’arrosto e salarla con cura, massaggiandola da tutte le parti. La carne deve essere ben rosolata da ogni lato in olio extravergine di oliva. Non abbiate fretta, perché la rosolatura provoca la “reazione di Maillard”, una trasformazione di zuccheri e proteine che conferisce all’arrosto quel gusto tipico e delizioso.

La rosolatura non serve, invece, a “sigillare” la carne e a non fare fuoriuscire i succhi, come si legge da più parti. Per evitare che i succhi fuoriescano ci sono solo due cose da fare: non cuocere troppo la carne e non bucarla mai. Anche per questo vi serve il termometro da cucina, meglio se a sonda: lo inserite al centro della carne quando è ancora cruda, suona alla giusta temperatura e lo togliete a fine cottura, così la carne non perde liquidi. E quale sarà la giusta temperatura? Ora ve lo dico.

Roastbeef all'inglese

Le temperature perfette per la cottura degli arrosti

  • MANZO: 45°-52° al sangue (au bleau se sotto i 50°) – 55°-65°  media cottura (più rosa e tenera sotto i 60°) – 65°-70° gradi ben cotto
  • AGNELLO: la temperatura dipende anche dal taglio. Per le costolette e il carrè la temperatura consigliata è di 57°-60°, per la lombata 65°, per il cosciotto 80°
  • MAIALE: la temperatura ottimale consigliata è di 72-75°, per il filetto la temperatura consigliate è di 68-70°
  • POLLO: il pollo si mangia ben cotto. La temperatura minima deve essere di 72°-75°
  • CONIGLIO: il punto di cottura minimo è di 74°

Arrosti facili ma deliziosi per principianti

Alcune tra queste 15 ricette di arrosti natalizi per sorprendere gli ospiti sono un po’ complesse da fare, ma ce ne sono tre davvero semplicissime. L’arrosto più semplice in assoluto, con tre ingredienti che danno vita a una ricetta semplicissima ma deliziosa, è sicuramente la LONZA DI MAIALE AL LATTE. Da servire con un classico (e amatissimo) contorno di patate al forno condite con pepe nero e rosmarino. Il sugo per la carne si crea da solo, grazie alla coagulazione del latte, ed è assolutamente strepitoso. E potete guardare anche la VIDEO RICETTA passo passo con tutti i miei consigli.

Se avete il termometro da cucina, per voi preparare un autentico, elegantissimo e succoso ROASTBEEF ALL’INGLESE sarà una passeggiata. Da servire rigorosamente con patate e magari rendere ancora più speciale accompagnandolo con una salsa supreme ai funghi e cherry. Per fare sgranare gli occhi ai vostri ospiti.

E’ una ricetta francese ma non ha nulla di difficile la ricetta del CARRE’ DI AGNELLO AL FORNO : la fatica la fa solo il macellaio, che deve prepararvi il giusto taglio, ovvero le costole. Per il resto, è tutto in discesa: e c’è qualcosa di più scenografico di vedere arrivare in tavola questo maestoso arrosto di agnello?Filetto di maiale alla birra e castagne

Arrosti di filetto di maiale: tenerissimi

Se siete in pochi (e questo Natale temo proprio che le grandi riunioni di famiglia siano bandite), allora potreste scegliere di preparare un arrosto con il filetto di maiale anziché con la lonza. Il filetto è molto più piccolo, ma molto più tenero e succulento. E ovviamente cuoce anche in meno tempo. E’ la scelta ideale per 2-6 persone. Le tre ricette che preferisco in assoluto sono tutte un tripudio di gusto e sono perfette come secondo piatto natalizio.

Iniziamo con il FILETTO DI MAIALE CON PRUGNE E SCALOGNI: le prugne danno al sugo un gusto acidulo e dolce al contempo che si sposa perfettamente con la carne di maiale e gli scalogni sono un contorno originale alternativo alle solite patate. L’abbinamento maiale e frutta è assodato: arriva dai paesi del Nord Europa ma ha conquistato anche noi, a partire dalle mele per finire con fichi o prugne.

Il secondo arrosto di Natale che vi propongo è il FILETTO DI MAIALE ALLA BIRRA E CASTAGNE. In questo caso il filetto cuoce già tagliato in porzioni (comodissimo) e avvolto nel prosciutto crudo. Le castagne e la birra creano  un gusto e una salsa robusta e deliziosa: assolutamente imperdibile.

Non poteva mancare tra gli arrosti di Natale il FILETTO DI MAIALE FARCITO ALLA SICILIANA. Anche questa ricetta prevede delle monoporzioni già farcite di formaggio e pomodori secchi, pronte da servire in tavola. E’ delizioso e soprattutto originale, non il solito arrosto.

Arrosti in tegame con frutta: originali e deliziosi

Tra l’arrosto in forno e quello in tegame io non ho quasi mai dubbi: preferisco di gran lunga la cottura in tegame dopo una bella rosolatura, perché lascia la carne più morbida e mi consente di preparare anche salse e sughi morbidi e deliziosi. Questo vale particolarmente quando abbino la carne con la frutta. E parlando di 15 ricette di arrosti natalizi per sorprendere gli ospiti non potevo non includere alcune ricette con l’abbinamento maiale e frutta, davvero meraviglioso. E’ tradizionale quello con le mele, ma forse pochi hanno provato a servire il maiale con le mele cotogne. Una usanza molto diffusa soprattutto nel nord dell’Africa. Per questo vi propongo la LONZA DI MAIALE CON MELE COTOGNE, succo di arancia e rosmarino, dal piacevole gusto agrodolce e molto profumata.

Per chi ama i contrasti, ecco la LONZA DI MAIALE ALL’ARANCIA, CON FICHI SECCHI E CASTAGNE.  Un secondo piatto maestoso, delizioso e perfetto per i momenti importanti.

Infine, se amate abbinamenti più tradizionali, la ricetta che fa per voi è l’ARROSTO DI MAIALE CON FUNGHI E CASTAGNE. Un gusto delicato, profumo di sottobosco e di inverno. Da servire con patate al forno, ma anche con un morbido e burroso purè di patate o di zucca.

Coniglio ripieno alla siciliana

Arrosti farciti: scenografici e sorprendenti

Quando parliamo di arrosti farciti mi brillano gli occhi. Innanzitutto perché c’è meno carne e più ripieno. Poi perché sono completamente personalizzabili a secondo dei gusti: io, ad esempio, non amo il prosciutto cotto nei piatti, e uso spesso la pancetta coppata, ma potete usare anche prosciutto crudo o mortadella. Potete usare diversi tipi di verdure o di formaggi. Insomma. gli arrosti farciti sono piatti quasi sartoriali.

Tra le 15 ricette di arrosti natalizi perfetti per sorprendere i vostri ospiti in tavola , il primo posto in classifica spetta al FALSOMAGRO ALLA PALERMITANA, che di “magro” ovviamente non ha nulla, anzi. E’ un arrotolato di manzo o di vitello farcito in modo ricco e colorato, dall’aspetto barocco e invitante. Come il CONIGLIO RIPIENO ALLA SICILIANA, con pancetta, formaggio e spinaci, da servire con la sua salsa vellutata e saporita. I piatti perfetti se volete davvero sorprendere tutti in tavola per Natale o Capodanno.

Sempre arrotolato è l’ARROSTO DI VITELLO FARCITO con uova sode, carote intere e formaggio: si tratta di un piatto antico della tradizione siciliana, mentre è sicuramente più moderno e ha un gusto più deciso l’ARROTOLATO DI MAIALE CON CARCIOFI e pancetta, da servire tagliato a fette con il suo sugo e il purè di patate.

Classico, non arrotolato ma farcito all’interno con prugne secche, l’ARROSTO DI MAIALE ALLE PRUGNE è un arrosto ripieno molto molto semplice da preparare. Sicuramente il più semplice tra gli arrosti farciti. Servitelo con patate prima lessate e poi arrostite con olio al rosmarino e porterete in tavola un piatto delizioso ma non troppo pesante.

Infine, non è un tocco di carne e dunque non è un arrosto in senso stretto, ma non potevo non includere in questa classifica il POLPETTONE FARCITO ALLA SICILIANA,  ripieno di pancetta, formaggio e uova sode, cotto al forno, con un sugo delizioso e tante patate dorate. Sicuramente il piatto meno raffinato, ma è  quello che più sa di famiglia e di amore, e quindi anche di Natale. E i bambini ne vanno matti.

A questo punto, sui secondi di carne non dovreste avere più problemi, ma non avete ancora deciso i vostri menu natalizi, vi consiglio di sbirciare nello SPECIALE RICETTE E MENU DI NATALE e dare una occhiata alle mie raccolte di ricette:

 

 

 

 

 

Arrosti natalizi: 15 ricette per sorprendere gli ospitiArrosti natalizi: 15 ricette per sorprendere gli ospitiArrosti natalizi: 15 ricette per sorprendere gli ospitiArrosti natalizi: 15 ricette per sorprendere gli ospitiArrosti natalizi: 15 ricette per sorprendere gli ospiti

Potrebbero piacerti anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.