Home » Arancini e fritti per Capodanno: 20 ricette golose

Arancini e fritti per Capodanno: 20 ricette golose

by Ada Parisi
3600 views 5 min read
Baccalà fritto alla napoletana

Non è Capodanno se non è fritto, diceva mia nonna: per questo ecco 20 ricette golose di arancini e fritti per il cenone di Capodanno, davvero per tutti i gusti. Visto che come a Natale anche a Capodanno saremo in pochi, a maggior ragione la frittura è una scelta intelligente. Perché se ben fatta è deliziosa, piace a tutti, mette anche un po’ di allegria- E quest’anno ne abbiamo davvero bisogno. E in ogni caso, come dice il proverbio, “fritto a Capodanno, fritto tutto l’anno”, il che è quanto meno beneaugurante. E se non avete voglia di preparare un Cenone di Capodanno formale, basato su un menu di pesce come da tradizione, forse un Capodanno informale, minimal but chic, è quello che fa per voi. Soprattutto in un anno strano come questo.

Arancini di riso al ragù e al burro

A Capodanno il fritto è un must

Comunque, se volete qualcosa di più impegnativo, potete dare una occhiata ai 25 PRIMI DI PESCE PER IL CENONE DI CAPODANNO, allo speciale MENU NATALIZI e al MENU DI NATALE 2020. La tradizione dei fritti per Natale e Capodanno attraversa tutta l’Italia: per me, che sono siciliana ma vivo a Roma, sono immancabili gli arancini da un lato, e il baccalà e le alici fritte dall’altro. Ma non solo: dalle crocchette di verdura alle polpettine di carne e di pesce o di formaggio, la scelta di un fritto, o un misto di fritti per Capodanno, è davvero ampia.

Ricordate che potete preparare tutti i fritti con un giorno di anticipo e poi impanarli e friggerli all’ultimo momento. Perché il fritto si mangia caldo e croccante, e friggerlo prima e poi scaldarlo in forno è un peccato mortale. Così facendo verrà meno una delle caratteristiche sostanziali di un buon fritto: la croccantezza esterna. Che utilizziate la pastella, la classica panatura con farina, uovo e pane grattugiato, quella a base di sola farina, semola o pane grattugiato, il fritto deve essere croccante fuori e morbido dentro. E ovviamente non deve essere unto, il che vuol dire che dovete friggere alla giusta temperatura: 170 gradi. E quel famoso termometro da cucina lo avete comprato?

Nel caso in cui decidiate di festeggiare il Capodanno con un’orgia di fritti, potreste iniziare una serie di ANTIPASTI NATALIZI, sia di pesce sia di verdure. Proseguire con i fritti e poi concludere con un bel DOLCE AL CUCCHIAIO o uno dei tanti DOLCI ALLA RICOTTA. Poi spumante, panettone e pandoro per tutti, per brindare a un 2021 che sia più lontano possibile da questo 2020. Ed ecco le mie 20 ricette golose di arancini e fritti per Capodanno.

Arancini di riso: il fritto siciliano che conquista

  1. ARANCINI DI RISO AL SUGO DI POLPETTE
  2. ARANCINI DI RISO AL PISTACCHIO
  3. ARANCINI DI RISO AL RAGU’
  4. ARANCINI DI RISO AL BURRO
  5. ARANCINI DI RISO ALLA MESSINESE
  6. ARANCINI DI RISO AL NERO DI SEPPIA

Che siano arancini o arancine, in Sicilia sono il fritto di Natale e di Capodanno per eccellenza. Sono diffusi in tutta l’isola, con variazioni a secondo della provincia, e spesso abbinati ad altri prodotti della rosticceria locale come le SCACCE modicane, i PITONI messinesi, le PIZZETTE o i CALZONI con l’impasto da tavola calda.

Gli arancini durante le grandi feste (da Natale a Ferragosto), sono un must. Potete scegliere tra lo stile di Palermo, patria delle arancine di riso Al RAGU’ o AL BURRO o quello di Catania, con gli arancini AL PISTACCHIO DI BRONTE. Potete spostarvi a Messina con gli ARANCINI ALLA MESSINESE o sperimentare qualcosa di nuovo come quelli AL SUGO DI POLPETTE o quelli AL NERO DI SEPPIA se amate i menu di pesce e le ricette creative. E per il procedimento non preoccupatevi, basta guardare la VIDEO RICETTA PASSO PASSO.

Fritto di pesce: la tradizione a Capodanno

  1. POLPETTE DI TONNO E PATATE
  2. POLPETTE DI PESCE
  3. BACCALA’ IN PASTELLA ALLA ROMANA
  4. BACCALA’ FRITTO ALLA NAPOLETANA
  5. SARDE FRITTE
  6. FRITTO MISTO DI PESCE (con la semola)
  7. POLPETTE DI CALAMARI
  8. POLPETTE DI NEONATA

Le tradizioni variano da Regione a Regione, ma per lo più a Capodanno si mangia pesce. Ora, pochi alimenti fritti sono così buoni come il pesce. A partire dal classico FRITTO MISTO di pesce,  che io preparo impanando il pesce soltanto nella semola. Se però volete servite il fritto come antipasto, allora vi suggerisco di optare per le SARDE FRITTE, o le alici fritte, più semplici da fare e  assolutamente deliziose.

Se amate le polpette di pesce, allora avete due alternative: una per i pigri e una per i gourmet. I pigri possono ripiegare sulle POLPETTE DI TONNO E PATATE, fatte con il tonno sott’olio (ma potete prepararle anche con il TONNO FRESCO). Per chi ama solo il pesce fresco, allora le POLPETTE DI PESCE sono l’ideale, anche perché potete farle con pesce misto (salmone, tonno, alici, sarde, branzino) o con un unico tipo di pesce, come le stuzzicanti POLPETTE DI CALAMARI. Gli amanti della tradizione ricorderanno sicuramente le POLPETTE DI NEONATA.

Dalla Sicilia alla Campania passando per il Lazio, il pesce re del Capodanno è il baccalà: due le opzioni più gettonate in tema di baccalà fritto. Il BACCALA’ IN PASTELLA ALLA ROMANA, ovvero filetto interno ricoperto di pastella e fritto, oppure il BACCALA’ FRITTO ALLA NAPOLETANA, semplicemente infarinato. Voi quale preferite?

Fritti di verdure, carne o formaggi: la golosità al quadrato

  1. CROCCHETTE DI PATATE, PROSCIUTTO COTTO E MORTADELLA
  2. POLPETTE DI CAVOLFIORE ALLA SICILIANA
  3. POLPETTINE DI MAIALE CON SALSA TONNATA
  4. FORMAGGIO FRITTO ALLA SICILIANA
  5. POLPETTE DI PECORINO ALLA SICILIANA
  6. FUNGHI FRITTI

E per chi ama i fritti più di nicchia ma ugualmente deliziosi, ecco le saporite CROCCHETTE DI PATATE, PROSCIUTTO COTTO E MORTADELLA, ricchissime e morbide all’interno. Oppure le sfiziose POLPETTE DI CAVOLFIORE ALLA SICILIANA. con una verdura di stagione. Se volete un fritto tutto vegetale, concedetevi i favolosi FUNGHI FRITTI, ovviamente porcini.

Per un fritto più sostanzioso, la mia scelta cade sempre sul FORMAGGIO FRITTO ALLA SICILIANA: potete usare la tuma, il primo sale, il caciocavallo. E l’acciuga in mezzo al formaggio è il tocco finale. In alternativa, potete puntare sulle POLPETTE DI PECORINO ALLA SICILIANA, cotte al forno, da servire con una salsa piccante. Infine, l’opzione elegante e originale: POLPETTINE DI MAIALE CON SALSA TONNATA, perfette anche come antipasto.

Hai già visto queste ricette?

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web. * By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa cookies di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ok Read More