Alici in tortiera alla siciliana

Alici in tortiera alla siciliana: un secondo di pesce della tradizione siciliana veloce, economico e saporito. Le alici in tortiera sono una delizia che sulla mia tavola non manca mai, perché sono buonissime sia calde appena fatte sia fredde, anche il giorno dopo. Ormai sapete sicuramente che il pesce azzurro è il pesce da preferire e da consumare più spesso possibile: contiene Omega 3 ed è pescato locale, economico e di stagione, in cucina è versatile e lo si può preparare in innumerevoli modi.

Le alici in tortiera alla siciliana sono un gratin di pesce semplicissimo, preparato alternando strati di alici  e strati di una farcia povera ma saporita a base di pane raffermo, capperi, erbe aromatiche, pecorino, succo di limone e olio extravergine di oliva. Pochi ingredienti ma di qualità. La cottura è rapidissima, 10 minuti al massimo in forno a 200 gradi. Potete utilizzare sia il normale pane grattugiato, sia un pane leggermente raffermo frullato nel mixer: io vi suggerisco questa ultima soluzione perché il pane grattugiato è molto secco e dovrete usare molto più olio per renderlo soffice.

La variante.

Come variante, potete utilizzare al posto delle alici anche le sarde, il pesce spada o il pesce bandiera. Oppure potete aggiungere alla farcia dei pezzetti di pomodoro, senza semi e senza acqua di vegetazione, che renderanno il ripieno un po’ più umido. A questo punto, non vi resta che dare una occhiata a tutte le mie RICETTE SICILIANE e alle mie RICETTE CON IL PESCE AZZURRO per trovare spunto per un primo piatto da accompagnare alle alici in tortiera e augurarvi buon appetito!

ALICI IN TORTIERA ALLA SICILIANA (ricetta facile)

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 1 chilogrammo di alici da pulire o 700 grammi già pulite
  • pane leggermente raffermo o di pane grattugiato, quanto basta
  • un mazzetto di prezzemolo fresco
  • timo o maggiorana, quanto basta (facoltativi)
  • una manciata di capperi dissalati
  • 80 grammi di pecorino sardo Dop grattugiato
  • la scorza di mezzo limone biologico grattugiata
  • il succo di due limoni biologici
  • sale, quanto basta
  • olio extravergine di oliva, quanto basta

PROCEDIMENTO

Alici in tortiera

Preparare le alici in tortiera è semplicissimo: se avete acquistato le alici già pulite, dove solo lavarle, asciugarle con cura e togliere la piccola spina centrale presente sul dorso di ogni alice. Se invece avete acquistato le alici intere, dovete eliminare la testa, le interiora, la lisca, aprire le alici a libro e togliere la piccola spina centrale sul dorso. Una volta lavate le alici, asciugatele con cura.

Preparare la farcia: se utilizzate il pane leggermente raffermo, frullatelo nel mixer fino ad ottenere un composto a grosse briciole. Mettere il pane sbriciolato (o il pane grattugiato, che però vi darà come risultato un tortino più asciutto) in una ciotola e aggiungere un po’ di succo di limone, i capperi tritati finemente, la scorza di limone grattugiata, il prezzemolo tritato, pepe nero macinato fresco, le altre erbe aromatiche se vi piacciono i profumi intensi, il pecorino grattugiato e tanto olio extravergine quanto basta per ottenere un composto soffice e sgranato. Assaggiare il composto per verificare se sia necessario aggiungere un po’ di sale.

Spennellare una teglia rotonda con olio extravergine di oliva e spolverizzarla con un po’ di farcia. Distribuire nella teglia un primo strato di alici, cospargere con un poco di farcia e irrorare con un po’ di succo di limone e un filo di olio extravergine. Procedere con un secondo strato di alici e farcia e poi con un terzo o fino ad esaurimento degli ingredienti (l’altezza del tortino dipende dal diametro della tortiera che avete scelto, io preferisco i tortini alti). Completare l’ultimo strato della tortiera di alici alla siciliana con un filo di olio extravergine e succo di limone. Preriscaldare il forno a 200 gradi statico e cuocere, in forno già caldo, per 10 minuti. La tortiera di alici alla siciliana è buona calda ed è ottima fredda, anche il giorno successivo alla preparazione. Buon appetito!

Dai una occhiata anche a...

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.