Home » Agnello al vino rosso con patate e broccoli

Agnello al vino rosso con patate e broccoli

by Ada Parisi
8818 views 5 min read
Agnello al vino, patate e broccoli

Agnello al vino rosso con chips di  patate e purea di broccoli  Un piatto unico, sostanzioso, per gli amanti della carne, fatto con le costine dell’agnello. Un piatto facile da fare, anche se ci sono diverse piccole preparazioni da portare a termine. La carne viene semplicemente scottata in padella e cotta brevemente perché deve restare rosea a tenera all’interno. Mentre la salsa, corposa, densa e lucida, si prepara a parte e se volete anche in anticipo. A me piace sempre servire il piatto principale a base di carne o di pesce con uno o due contorni già abbinati. E così ho fatto anche in questo caso.

La purea di broccoli è fatta lessando la verdura, frullandola e poi insaporendola con menta e pecorino, come se fosse un purè di patate. Le patatine sono fatte in casa, tagliate sottilissime con la mandolina, messe a bagno in acqua fredda per eliminare l’amido e fritte in olio bollente. Sembrano appena uscite dal pacchetto, croccanti e fragranti. Tutto dipende dai vostri gusti: se vi piace la carne di agnello questo piatto certamente vi piacerà molto. E se amate l’agnello date una occhiata a tutte le mie RICETTE CON L’AGNELLO e CON IL CAPRETTO, dove troverete primi e secondo piatti, siciliani ma non solo. Per chi a Pasqua, ad esempio, non riesce a rinunciare alla tradizione di mangiare l’agnello. E sul mio canale YouTube trovate tante VIDEO RICETTE SICILIANE che potrebbero interessarvi. E ora vi auguro buona giornata.

Agnello al vino, patate e broccoli

Agnello al vino, patate e broccoli

AGNELLO AL VINO ROSSO CON CHIPS DI PATATE E BROCCOLI

Porzioni: 4 Preparazione: Cottura:
Nutrition facts: 250 calories 20 fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

un carrè di agnello (inciso nella parte dell'osso in modo che poi possiate tagliarlo a fette)
farina, quanto basta
200 millilitri di vino bianco secco
300 grammi di broccolo romanesco
40 grammi di pecorino stagionato Dop grattugiato
un po' di menta fresca (facoltativo)
20 grammi di burro
poco latte intero se necessario
sale e pepe, quanto basta
2 patate a pasta gialla
olio di semi di arachide per friggere, quanto basta

PER LA SALSA AL VINO:

250 millilitri di vino rosso (ho usatolo stesso che vi suggerisco nell'abbinamento, un Refosco dal penduncolo rosso)
mezzo scalogno tritato finemente
30 grammi di burro
timo fresco, quanto basta
mezza foglia di alloro
sale e pepe, quanto basta

Procedimento

Per la carne, salare e pepare bene il carrè, passarlo nella farina e rosolarlo in olio extravergine a fuoco alto per circa 5 minuti da ogni lato. Quindi sfumare con il vino bianco, lasciare evaporare la parte alcolica e cuocere coperto per 25-30 minuti. La carne deve restare morbida e rosea all'interno. Una volta che la carne sarà cotta, tenerla in caldo. Al momento di servire, metterla su un tagliere e affettarla ottenendo costolette singole.

Per la salsa, mettere in una piccola casseruola il vino, lo scalogno e le erbe aromatiche. Portare a ebollizione e fare sobollire il tutto finché il vino non si sarà ridotto della metà, quindi rimuovere le erbe aromatiche, salare, pepare e unire il burro freddo a dadini mescolando finché la salsa non si sarà addensata. Filtrare e tenere in caldo.

Per le patatine, lavare le patate, sbucciarle e affettarle con la mandolina il più sottili possibile (devono essere quasi trasparenti), quindi tenerle per almeno un'ora a bagno in acqua fredda, cambiando spesso l'acqua, in modo che perdano tutto l'amido (vedrete che l'acqua sarà via via sempre meno torbida, è segno che le patate stanno cedendo amido). Asciugarle con cura e friggerle in abbondante olio di semi di arachide finché non saranno dorate e croccanti.

Per la crema di broccolo romanesco, pulire i broccoli e sbollentarli in acqua salata per 10 minuti, quindi saltarli in tegame con olio extravergine, sale e pepe in modo che si insaporiscano restando croccanti. Frullarne tre quarti, quindi mantecare la crema ottenuta con il burro, la menta tritata e il pecorino grattugiato e, se necessario, un po' di latte tiepido.

Composizione del piatto: servire le costolette di agnello irrorate con la salsa al vino, accompagnandole con la crema di broccolo romanesco,  qualche cima di broccolo e le chips di patata. Buon appetito!

L'ABBINAMENTO: Un vino rosso equilibrato è quello che fa al caso nostro in questa ricetta che gioca sul contrasto dei sapori forti dell'agnello al vino e sulla freschezza della quenelle di broccoli.  Equilibrio che troviamo in Alturio, vino appartenente alla Doc Friuli Aquileia, ottenuto dal vitigno "Refosco dal peduncolo rosso". E' prodotto dalla Tenuta Ca' Bolani (Gruppo vitivinicolo Zonin). Questo rosso, che viene fatto maturare dapprima per 12 mesi in rovere e per altri 6 mesi in bottiglia, profuma di ciliegia matura e allo stesso tempo di tabacco, con ben evidenti le note della tostatura dei legni. Al palato è armonico con una discreta mineralità e un finale piacevolmente lungo.

 

Hai provato questa ricetta?
Se ti è piaciuta taggami su Instagram @sicilianicreativi

Hai già visto queste ricette?

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web. * By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa cookies di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ok Read More