Torta speziata di pesche e crema

L’estate non è ancora finita, almeno visto il caldo che ho trovato rientrando a Roma (chi dice che la Sicilia è calda non ha mai vissuto a Milano o a Roma). Ma oggi, nonostante il caldo, cerco di indurvi in tentazione: accendere il forno per preparare questa deliziosa, morbida, cremosa torta speziata di pesche e crema. Le pesche, soprattutto quelle di varietà tardiva (come le pesche di Leonforte Igp), danno il meglio di sé tra settembre e ottobre e in questa torta raggiungono un equilibrio perfetto grazie alla speziatura a base di cannella, vaniglia e chiodo di garofano, e alla cremosa dolcezza della crema pasticcera. Detto questo, se non avete voglia di preparare la crema pasticcera, sappiate che questo dolce viene benissimo anche senza: preparate l’impasto, adagiate le pesche sulla superficie e proseguite seguendo la ricetta. In questo modo, la torta speziata di pesche durerà un po’ più a lungo. E, per sfruttare ancora le pesche, provate anche la crostata con pesche caramellate e panna cotta al pistacchio, il facilissimo tiramisù di pesche, amaretti e mascarpone, la crostata con crema frangipane al pistacchio e pesche, la torta morbida con pesche e mandorle o  la crostata con panna cotta e pesche fresche. Buona giornata!

TORTA SPEZIATA DI PESCHE E CREMA (dosi per una tortiera di 22-24 centimetri)

Print This
PORZIONI: 8 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 4 pesche
  • 200 grammi di crema pasticcera (qui trovate la ricetta)
  • 100 grammi di farina 00
  • 40 grammi di farina di mandorle
  • 75 grammi di burro morbido
  • 75 grammi di zucchero di canna
  • 10 grammi di lievito per dolci
  • 2 uova intere
  • un pizzico di sale
  • un chiodo di garofano
  • vaniglia Bourbon in polvere o in estratto, quanto basta
  • un cucchiaino di cannella in polvere
  • zucchero di canna per spolverizzare il dolce, quanto basta
  • zucchero a velo per decorare il dolce, quanto basta

PROCEDIMENTO

Torta speziata di pesche e crema

Preriscaldare il forno a 190 gradi statico. Imburrare e infarinare lo stampo.

Mettere in una ciotola capiente il burro, il sale e lo zucchero e montarli con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Unire le uova, una per volta, proseguendo a montare finché le uova non saranno perfettamente assorbite e il composto aerato e soffice. Unire, piano piano, la farina 00 e il lievito setacciati insieme, sempre montando il composto con le fruste elettriche. Poi aggiungere la cannella, la vaniglia, il chiodo di garofano pestato fino a diventare polvere. Infine, aggiungere la farina di mandorle incorporandola con una spatola.

Versare il composto nella tortiera imburrata. Sbucciare le pesche, eliminare il nocciolo e dividerle a metà. Disporre la crema pasticcera a cucchiaiate sopra l’impasto, poi coprire ogni cucchiaiata di crema pasticcera con mezza pesca (con la parte rotonda rivolta verso l’alto), pressando in modo da toccare il fondo della tortiera.

Mescolare un cucchiaio di zucchero di canna con un po’ di cannella e spolverizzare la superficie della torta speziata di pesche e crema con questo composto. Cuocere il dolce per 40 minuti o finché la torta non risulterà gonfia e dorata. Lasciare intiepidire la torta di pesche e crema e spolverizzarla con lo zucchero a velo prima di servire. Potete gustare questa torta tiepida o fredda. Buon appetito!

Dai una occhiata anche a...

4 comments

Anto 17 settembre 2018 at 17:00

Salve Ada,
sono un medico che vive a roma e oltre alla conterroneità ci accomuna il gusto del buon cibo e della nostra tradizione culinaria e non solo che con estrema maestria gesstisci nel tuo blog, ma quello che più mi piace sono i compliments (piatti, posate cristalli etc) presenti nelle tue foto di raffinato gusto.
Pertanto mi congratulo e ti ringrazio perché nei tuoi piatti ritrovo ogni volta un pò della mia infanzia.
grato
Anto Tomaselli

Reply
Ada Parisi 19 settembre 2018 at 11:47

Salve Antonio, grazie di cuore. Cerco sempre di mettere un po’ di colori e di atmosfera siciliana nelle mie fotografie e soprattutto nei piatti. Credo che abbiamo gli stessi ricordi, di una terra meravigliosa che abbiamo dovuto lasciare. Un caro saluto, Ada

Reply
elisabetta corbetta 15 settembre 2018 at 08:47

Adorabile questa torta
Un bacione

Reply
Ada Parisi 19 settembre 2018 at 11:47

Grazie elisabetta!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.