Tartufi di cioccolato al tahini e fior di sale

  • tartufitahinicioccolato
  • tartufitahinicioccolato4
  • tartufitahinicioccolato5

Non il solito tartufino al cioccolato. Questi rocher sono basati su un sottile equilibrio tra dolce e salato, amaro e agrumato, morbido e croccante: tartufi al cioccolato al latte, tahini (crema di sesamo, se volete potete sostituirla con una crema di arachidi) e fior di sale, aromatizzati con miele, cannella e scorza di arancia e ricoperti con mandorle, pistacchi e semi di sesamo. Perfetti con il caffè, eleganti da servire ai vostri ospiti a fine pasto, deliziosi da regalare, anche a Natale, e soprattutto tremendamente facili da fare. Ora che è arrivato l’autunno, possiamo finalmente dedicarci al cioccolato! Questi tartufi sono decisamente un pericolo per la linea, perché uno tira l’altro, soprattutto perché, a secondo della frutta secca che li riveste, cambiano decisamente gusto. Io ho usato un buon cioccolato al latte, per non rinforzare la nota amara della crema di sesamo, ma se volete un sapore più deciso potete usare anche quello fondente, al 55% al massimo di massa di cacao, altrimenti il prodotto finale potrebbe avere una nota troppo decisa. Potete anche divertirvi a utilizzare la frutta secca che preferite, oppure provare a rivestirli con polvere di cacao, cornflakes in briciole. Usate la fantasia. Per la ricetta, mi sono (molto liberamente) ispirata a una ricetta del sito Epicurious. Buona giornata!

Ingredienti per circa 40 tartufini:

  • 240 grammi di tahini, crema di sesamo (potete sostituirla anche con la crema di arachidi)
  • 180 grammi di cioccolato al latte o fondente al 55%
  • 80 grammi di miele
  • fior di sale, quanto basta
  • un cucchiaino di cannella in polvere
  • la scorza grattugiata di una arancia biologica
  • semi di sesamo, granella di mandorle e di pistacchi, quanto basta

Mettere in una ciotola la crema di sesamo (tahini), il cioccolato fondente spezzettato, il miele, la cannella, la scorza di agrumi e il sale. Cuocere a bagnomaria (dentro una pentola con acqua in ebollizione, ma in modo che l’acqua non tocchi il fondo della vostra ciotola), fino ad ottenere una emulsione omogenea. Assaggiatela e valutate se aggiungere ancora un po’ di cannella o di sale, secondo il vostro gusto.

Fare raffreddare il composto a temperatura ambiente e, quando sarà freddo, coprirlo con pellicola per alimenti a contatto e metterlo in frigorifero a rassodare per almeno 4 ore o finché non sarà facilmente modellabile.

Tostare separatamente e leggermente le tre granelle, di sesamo, mandorle e pistacchi e metterle in tre ciotole.

Quando il composto di cioccolato e tahini sarà freddo, modellate delle palline di dimensione il più possibile simile e rotolatele nelle granelle. Conservare i tartufini al cioccolato e tahini in frigorifero (si mantengono perfettamente per fino a 5 giorni se conservati in una scatola chiusa ermeticamente) e ricordatevi di lasciarli a temperatura ambiente per almeno 20 minuti prima di servirli. Buon appetito!

2 Responses to Tartufi di cioccolato al tahini e fior di sale

  1. Marta ha detto:

    L’abbinamento tahini e cioccolato mi incuriosisce molto, lo conoscevo già ma non sai che voglia di provare questi tartufi mi hai fatto venire.
    Marta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *