Tartare di salmone, sesamo nero e guacamole

Tartare di salmone e guacamole

Tartare di salmone e guacamole

Ricettina facile facile per chi ama il pesce crudo. Tartare di salmone all’arancia con guacamole (alleggerito) e panna acida. Colgo l’occasione per ricordarvi (notare il tono da maestrina) che il pesce si può mangiare crudo ma prima, per metterci al riparo dall’anisakis, bisogna abbatterlo in congelatore, o a -20 gradi per tre giorni, o a -15 gradi per almeno 4 giorni. Molte pescherie ultimamente si sono dotate di un abbattitore e sono in grado di farlo loro in appena un’ora. Detto questo, si tratta di un antipasto finger food carino da vedere ed estremamente semplice. Potete sostituire il salmone, che ho scelto anche per il bel contrasto di colori, con qualunque altro pesce vi piaccia (direi tranne il tonno per motivi di ecosostenibilità e di salute) .

Ingredienti per 6 bicchierini: 

  • un filetto di salmone del peso di 250 grammi circa, senza pelle e senza spine e già abbattuto
  • il succo di una arancia
  • 4 cucchiai di panna acida (se volete farla in casa e volete la ricetta cliccate qui sulle basi)
  • 1 cucchiaio di semi di sesamo nero leggermente tostati
  • 1 cucchiaio di uova di lompo o di salmone
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale (facoltativo)

per il guacamole

  •  2 avocado
  • il succo di un limone
  • qualche goccia di tabasco o mezzo peperoncino piccante
  • mezza cipolla bianca
  • sale e pepe quanto basta

Tritare grossolanamente al coltello il salmone, metterlo in una ciotola e condirlo con il succo di arancia. Riporlo in frigorifero e lasciarlo marinare nel succo almeno 30 minuti. Nel frattempo, lavare gli avocado, sbucciarli e rimuovere il grosso seme centrale. Farli a pezzi e frullarli immediatamente insieme alla cipolla tritata e al succo di limone, che ne impedirà l’ossidazione preservando quel bel colore verde. Salare, pepare e aggiungere qualche goccia di tabasco regolandovi in base a quanto vi piace piccante (a me molto!).

Trasferire il salmone in un’altra ciotola scolando l’eventuale succo di arancia in eccesso e lucidarlo con un filo di olio (se volete salarlo potete farlo, io però preferisco il sapore nudo e crudo del pesce), poi unire i semi di sesamo tostati. Mettere sul fondo di ogni bicchierino una abbondante cucchiaiata di guacamole, coprire con la tartare di salmone e sesamo e guarnire con un poco di panna acida e di uova di lompo o di salmone. Servire immediatamente.

salmoneeguacamoleLOGO2

Written by:

Published on: 4 novembre 2013

Filled Under: Antipasti, Finger food, Pesce, Sfizi

Views: 6022

Tags: , , , , , , , , , ,

2 Responses to Tartare di salmone, sesamo nero e guacamole

  1. Bella, colorata, sana ….. brava !
    Bye
    Maurizia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 2 = 8

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>