ricette con le zucchine
Posts

  • Minestra siciliana di zucchina lunga

    Minestra siciliana di zucchina lunga, ricetta di famiglia. Vi chiedete cosa sia? Si tratta della cosiddetta zucchina serpente (lagenaria longissima), detta anche zucchetta da pergola: si può coltivare sia in terra sia a pergola, per l’appunto, e i frutti, verde pallido, stretti e lunghi, possono anche oltrepassare il metro di lunghezza. In Sicilia, la si trova, in estate, da giugno a settembre. Ma già a maggio sul mercato si trovano i famosi tenerumi di “cucuzza longa”, con cui potete preparare gli spaghetti aglio, olio e tenerumiPer i siciliani, questo ortaggio, appartenente alla famiglia delle cucurbitacee, è un pezzetto di cuore. Tradizionalmente, si prepara nel modo più semplice di tutti: a minestra, con filetti di pomodoro e cipolla. Si può arricchire con qualche patata e gustare così, senza null’altro, o servire con pasta o riso. A casa, mia madre ha sempre messo sul fondo del piatto dei dadini di crosta di Parmigiano, ovviamente ben raschiata, per insaporire la minestra. Con mio fratello facevo la gara a chi trovava più pezzetti di formaggio. La minestra siciliana di zucchina lunga si può gustare calda, se la sera è abbastanza fresca, oppure tiepida. Penso che solo un siciliano possa capire l’amore che c’è in questo piatto. Buona giornata.
    Continue Reading

  • Spaghetti aglio e olio con tenerumi


    Oggi vi riporto nella mia terra, la Sicilia, con un primo piatto a base di tenerumi. Immagino che per molti di voi la parola tenerumi non significhi nulla, ma per chi è siciliano il ricordo della minestra di tenerumi, fatta con il pomodoro, l’aglio e gli spaghetti spezzati, è parte della propria memoria. I tenerumi in Sicilia sono le foglie, i gambi teneri e le cime delle zucchine lunghe, le zucchine serpente, che hanno foglie grandi, vellutate e dolci (come è dolce la polpa della zucchina): queste foglie sono ottime e delicate e in Sicilia si preparano tradizionalmente sotto forma di minestra da mangiare tiepida, visto che si tratta di un ortaggio estivo. Non mi era mai capitato di trovare i tenerumi a Roma, ma lo scorso fine settimana ho visto i tenerumi delle zucchine verdi, quelle con il fiore, al mercato dell’Alberone, dove faccio normalmente la spesa: ovviamente li ho acquistati e ho deciso utilizzarli non a minestra (anche vista la piccola quantità, si riducono moltissimo in cottura) ma in una pasta asciutta, usando anche le zucchine e i fiori. Così, per dare al piatto una marcia in più, ho optato per una base saporita (aglio, olio peperoncino e acciughe sott’olio), poi ho sbollentato per pochi secondi i tenerumi e le zucchine e ho ripassato il tutto in padella. Ho lessato gli spaghetti molto al dente e ho cosparso il tutto con abbondante caciocavallo. Ho sempre mangiato i tenerumi a minestra e mia madre li adora, spero di ritrovarli al mercato quando verrà a trovarmi, così potrò farle assaggiare la mia ‘variazione’. Se siete vegetariani o vegani, evitate le acciughe (aggiungete un po’ più di sale alle verdure) e sostituite il caciocavallo con briciole di pane fritto, come si usa in Sicilia. Buona giornata!
    Continue Reading

    6 giugno 2017 • Pasta, Primi piatti • Views: 3325

  • Nasi goreng ma a modo mio, riso fritto con pollo e verdure

     

    Oggi un piatto di origine indonesiana, il nasi goreng, che ho leggermente rivisitato sopratutto utilizzando come verdure spinaci, zucchine e fagiolini, abbinate al pollo, olio di oliva extravergine e un goccio di vino bianco per sfumare. In realtà, visto che non sono stata in Indonesia, ho tratto ispirazione per questo piatto da un viaggio in Olanda, dove la cucina indonesiana è molto diffusa, visto il passato coloniale di quella nazione. Certo, anche in Olanda si tratta di piatti un po’ rivisitati, e quindi non so che sapore abbia l’originale indonesiano. Ma questo piatto è facile da fare, molto saporito e anche bello da vedere, insomma, secondo me è da provare. Non avendo il  sambal oelek,  la salsa speziata e piccante a base di peperoncini tipica dell’Indonesia, ho utilizzato dei peperoncini nostrani e un pizzico di pasta di curry verde, che è thailandese ma quanto a piccantezza non ha nulla da invidiare a nessuno.

    nasigoreng

    Continue Reading

    5 marzo 2015 • Carne, Piatti unici, Primi piatti, Riso • Views: 2322

  • Frittata di zucchine con il fiore e cialde di grana

    Frittata di zucchine con il fiore

    Frittata di zucchine con il fiore e cialde di grana

    A chi non piacciono le frittate? Io le adoro ma è da tempo che le preparo esclusivamente al forno: le trovo più leggere, ma anche più buone perché la mancanza della frittura fa risaltare meglio gli ingredienti del piatto, soprattutto quando sono saporiti come il grana, il provolone e le verdure di stagione. L’altro giorno ho comprato le zucchine con il fiore. Con le zucchine ho preparato una crema di verdure, ma non avrei mai potuto non usare i fiori… ho quindi preparato queste piccole frittate a forma di pancakes con zucchine, tutti i fiori avanzati, provolone, maggiorana e delle cialdine croccanti di grana.

    Continue Reading

    18 ottobre 2013 • Antipasti, Piatti vegetariani, Secondi, Uova • Views: 10104

  • Pie di pollo e verdure in crosta di pasta sfoglia

    PIe di pollo in pasta sfoglia

    Pie  di pollo e verdure  in crosta di pasta sfoglia

    Quando faccio la pasta sfoglia penso sempre alla cucina francese. Sarà per questo che,  essendomi avanzata un po’ di sfoglia, ho deciso di preparare questo piatto: una terrina di pollo e verdure in crosta di pasta sfoglia. Preparata in cocotte mono porzione, è un secondo completo ed elegante nel caso in cui abbiate ospiti importanti. Ovviamente, la sfoglia potete anche comprarla già pronta al supermarket, ma se volete farla da voi allora cliccate qui sulle ‘basi‘.

    Continue Reading

    1 settembre 2013 • Carne, Piatti unici, Secondi • Views: 18022