ricette di risotti
Posts

  • Risotto alla robiola con crema di zucca

    Risotto alla robiola con crema di zucca. Oggi un piatto facile ma elegante, dal gusto delicato. Il risotto cremoso e lievemente acido perché mantecato con la robiola, si sposa con una semplice crema di zucca aromatizzata con erbe aromatiche. Mi piace servirlo con i due elementi nello stesso piatto ma separati: basta mettere al centro del piatto un coppapasta e versavi la purea di zucca (che deve essere morbida ma non liquida) e poi versare al centro il risotto con un cucchiaio. Infine, togliete il coppapasta e il gioco è fatto: facilissimo ma originale. Il risotto, fatto con un Carnaroli (ma anche un Vialone Nano vi darà molta soddisfazione) cuoce semplicemente in acqua, per non coprire la delicata acidità della robiola, rafforzata dal Prosecco Docg con cui viene sfumato. Per scelta non ho usato altro formaggio in mantecatura, ma se preferite un gusto più intenso potete usare un Parmigiano Reggiano 36 mesi, consapevoli che andrete in parte a rafforzare la dolcezza della zucca. Ovviamente è anche un piatto vegetariano. E ora vi lascio andare a fare la spesa e vi auguro buona giornata!

    Continue Reading

    4 gennaio 2018 • Piatti vegetariani, Primi piatti, Riso • Views: 1590

  • Risotto cacio e pepe, gamberi e nocciole

    Risotto cacio e pepe con gamberoni e nocciole. Il risotto che vi presento oggi è sofisticato, accattivante ma davvero facilissimo da preparare e vi assicuro che vi farà fare un figurone. E’ la ricetta perfetta per un Natale o un Capodanno diversi dal solito, senza rinunciare alla tradizione di portare in tavola il pesce ma con quella marcia in più data dall’abbinamento di gusti intensi e particolari. Il risotto cacio e pepe ha note sapide e aromatiche, che si sposano perfettamente con la dolcezza dei gamberoni, appena scottati in padella con un goccio di olio e senza sale, per lasciare intatto quel gusto di mare meraviglioso. Le nocciole danno croccantezza, il lime freschezza e acidità e qualche fogliolina di timo conferisce un aroma di sottobosco. Questo risotto, accompagnato a un calice di bollicine, sarà il primo piatto perfetto per un Natale romantico. Per me, è uno dei miei risotti meglio riusciti, spero lo sia anche per voi. Buona giornata!
    Continue Reading

    6 dicembre 2017 • Primi piatti, Riso • Views: 3838

  • Risotto alle cime di rapa con peperoni cruschi, pinoli e briciole di pane


    Cime di rapa, pinoli, peperoni cruschi e briciole di pane croccante. La ricetta di oggi è un risotto, come vedete, ed è uno di quelli che ho più amato quest’anno. L’ho preparato più volte fino a trovare la giusta combinazione di ingredienti, che parlassero del mio Sud Italia con gusto e con amore, ma con una piccola incursione al Nord con l’uso di un Fior di Primiero in mantecatura, un formaggio ricco, a pasta molle, con una bella sapidità. L’eco della cucina pugliese – alla quale mi sto appassionando – è evidente, ma i pinoli e la ‘muddica atturrata’ raccontano anche la mia Sicilia. Il risotto è facilissimo da preparare, ha i sentori vegetali con il finale amaro delle cime di rapa, smorzato dalla salinità e della grassezza del formaggio (se non trovate il Fior di Primiero potete usare un taleggio Dop), dalla dolcezza del peperone crusco e dall’oleosità leggera dei pinoli. Le cime di rapa dovreste trovarle tranquillamente al mercato almeno fino a Pasqua, sempre che non venga una ondata di caldo straordinaria, quindi – se vi dovesse piacere – provate questa ricetta, magari anche per un pranzo di Pasqua in versione ‘green’, che saluti la primavera. Questo piatto è vegetariano, ma se volete, potete aggiungere una alice sottolio nell’olio in cui rosolerete le briciole di pane, per conferire ulteriore sapidità al risotto. Tra l’altro, questo fine settimana sono proprio in Puglia e spero di trarre tante suggestioni e ispirazioni per i prossimi piatti.
    Continue Reading

    8 aprile 2017 • Piatti vegetariani, Primi piatti, Riso • Views: 3713

  • Risotto al tartufo bianco d’Alba

    Il lusso della semplicità. Non c’è altro da dire su questo risotto ultra tradizionale, se non che per prepararlo ho scelto di usare un Vialone Nano semilavorato di cui mi sono innamorata, anche se un riso Carnaroli resta comunque una scelta perfetta. Il tartufo è ovviamente quello bianco di Alba, che ho scelto di persona ad Alba durante un bel fine settimana trascorso nelle Langhe: l’ho scelto e l’ho portato a Roma conservandolo amorevolmente in un vasetto di vetro dal quale il profumo si è comunque sprigionato invadendo l’intera carrozza del treno in cui ho viaggiato. Non tutti hanno apprezzato. Il risotto è talmente semplice ed essenziale che deve essere preparato con ingredienti di eccellenza, adeguati al Tuber magnatum pico: un vino bianco equilibrato come la Falanghina del Sannio, fondo di vitello o quanto meno un brodo vegetale home made, burro di grande qualità, poco scalogno e Parmigiano Reggiano Dop 30 mesi. Potrei consigliarvelo come primo piatto al cenone di Natale o di Capodanno, visto che si tratta di un piatto di una eleganza unica, ma devo anche dirvi di riflettere bene sui costi nel caso la vostra famiglia fosse numerosa…
    Continue Reading

    13 dicembre 2016 • Primi piatti, Riso • Views: 2824

  • Risotto porri e taleggio Dop, con crema di zafferano e nocciole


    Buongiorno, oggi torno ai miei amati risotti e vi lascio una ricetta che eseguirò dal vivo domenica 9 ottobre a Novara in occasione di Exporice. Non amo molto il termine show cooking, ma insomma questo è: alle 10.30 sarò ai fornelli per raccontarvi un nuovo riso tutto da sperimentare, il Razza 77. Lo proveremo insieme in una ricetta che a me è piaciuta molto. Risotto in brodo di cipolla con porri e taleggio, crema di zafferano, rosmarino e nocciole tostate. Ho cercato di valorizzare i grandi prodotti del novarese, come la cipolla di Cureggio e Fontaneto (presidio Slow Food), la nocciola Tonda Gentile, il taleggio e il vino Colline Novaresi Igt. Il piatto ha una tendenza dolce, visto il brodo e la presenza dei porri, ma è ben equilibrato dalla sapidità del taleggio e dall’intenso profumo dello zafferano. E’ facile da fare, ve lo giuro, e se avete un po’ di dimestichezza e di passione per i risotti vi consiglio davvero di provarlo, magari in una cena con ospiti che volete stupire. E per chi di voi volesse o potesse essere a Novara il 9 ottobre, vi aspetto: trovate tutte le informazioni, il calendario degli eventi e i numeri per le prenotazioni cliccando direttamente su questo link. Buona giornata!
    Continue Reading

    4 ottobre 2016 • Piatti vegetariani, Primi piatti, Riso • Views: 4226