pasta frolla alle mandorle
Posts

  • Tartellette al cioccolato bianco con frutti di bosco


    Buongiorno! Oggi prepariamo una crostata, o meglio una tartelletta, dal gusto fresco, con tanti frutti di bosco, una frolla croccante alle mandorle e una crema fredda al cioccolato bianco e limone. E’ davvero golosa e nessuno potrà resistere al suo gusto dolce-acidulo. L’unica cosa che dovete obbligatoriamente fare, è prepararla con un giorno di anticipo, perché la ganache al cioccolato deve rassodare in frigorifero per 24 ore prima di raggiungere la giusta consistenza: compatta ma assolutamente cremosa. Un piacere infinito. La scorza di limone dà al dolce quella parte agrumata che lo rende piacevolissimo, mentre come guarnizione io ho usato fragoline di bosco e mirtilli, ma potete utilizzare lamponi, fragole normali, kiwi, mango, maracuja: insomma, qualunque frutto voi preferiate, a patto che sia a tendenza acidula, per creare il contrasto con la dolcezza del cioccolato bianco. Veniamo alle dimensioni: io ho fatto tante tartellette piccole, di circa 5 centimetri di diametro, perché le ho servite come piccola pasticceria con il caffè alla fine di una cena. Ma potete anche fare una unica crostata (con queste dosi del diametro di 20 centimetri circa) e tagliarla normalmente a fette per servirla. E’ un dolce semplicissimo ma strepitoso! Buona giornata!

    Continue Reading

  • Crostata di pasta frolla alle mandorle e mirtilli

     

    Vi chiederete cosa abbia questa crostata di particolare. Ve lo dico subito: la base. Perché non è una pasta frolla normale, ma una pasta frolla alle mandorle e dunque più friabile, più leggera, più aromatica, una splendida e golosa alternativa alla pasta frolla normale. La marmellata invece non l’ho fatta io: si tratta di una marmellata biologica di mirtilli che mi è piaciuta moltissimo per il suo gusto leggermente acido, perfetto con la frolla alle mandorle che di sua natura è molto dolce. Ho usato la marmellata proprio per avere la ‘scusa’ di darvi la ricetta di questo particolare tipo di pasta frolla, più morbida e friabile rispetto a quella tradizionale: vista la quantità di burro presente nell’impasto, il suggerimento è di preparare la pasta frolla il giorno prima di utilizzarla e farla riposare per un notte in frigorifero. Ovviamente, la ricetta è di Maurizio Santin.

    Continue Reading