ricette con i limoni
Posts

  • Lasagne bianche con mozzarella di bufala, limone, briciole alla colatura

    Un omaggio personale a una regione che amo molto, la Campania, usando due ingredienti che amo molto: la colatura di alici di Cetara e la mozzarella di bufala Dop. In verità questa lasagnetta aperta è un po’ un gioco sulla bufala in tante variazioni, visto che ho usato mozzarella di bufala, burro di bufala e un latte di bufala concentrato per fare la besciamelle. Si chiama Latterì: è un latte di bufala al 100% con un tenore di grassi del 18%. Concentrato a freddo, viene privato del 50% della sua acqua e conservato a basse temperature in modo da lasciare inalterate tutte le sue qualità organolettiche, ed è prodotto per i professionisti della ristorazione sia dolce sia salata da ILC La Mediterranea S.p.A.. Da qualche settimana sto lavorando all’interno di un gruppo di sperimentazione che sta valutando la versatilità del prodotto e sto imparando a gestirlo, perché ha una consistenza estremamente cremosa (più vicina a quella della panna piuttosto che al latte) e un sapore naturalmente dolce. Già da tempo avevo scoperto il burro di bufala, che uso spessissimo, e ora sto apprezzando molto questo prodotto che consente di utilizzare nei dolci meno zucchero e meno amidi e che ai piatti salati regala delicatezza e morbidezza, con un sapore peculiare e inconfondibile.

    Il risultato è una besciamelle molto morbida e dolce, con un retrogusto delicato inconfondibile, che si sposa ovviamente alla perfezione con i fiocchi di mozzarella di bufala Dop. Briciole croccanti di mollica di pane con colatura di alici di Cetara, timo e olio extravergine di oliva completano il piatto, molto molto semplice da preparare. Io ho fatto le sfoglie per lasagna in casa, ma potete anche acquistarle: prendere quelle ruvide, che assorbono bene il sugo. Servo questa lasagna al piatto, dopo avere passato il piatto un minuto nel forno riscaldato e spento, se siamo al massimo in 4, mentre se siamo di più la compongo come una lasagna normale in monoporzioni e, prima di servire, aggiungo altri fiocchetti di mozzarella di bufala freschi. Naturalmente potete preparare queste lasagne anche con il normale latte intero e usando le solite dosi per la besciamelle. Buon appetito!

    Lasagne con crema di latte e mozzarella di bufala, limone, briciole alla colatura

    Lasagne con crema di latte e mozzarella di bufala, limone, briciole alla colatura

    Continue Reading

    6 aprile 2015 • Pasta, Primi piatti • Views: 723

  • Confettura di albicocche e vaniglia

    Come si può resistere alla frutta estiva? Io non ci riesco e, visto che non amo le marmellate e le confetture, perché quelle comprate sono in genere troppo, troppo dolci, ho deciso di approfittare della straordinaria frutta di stagione per fare una scorta di confetture da potere utilizzare tutto l’anno. Oggi è la volta di quella di albicocche, un frutto che adoro. Al mercato ho trovato delle albicocche grandi e succose, leggermente troppo mature e quindi perfette per farne confettura. Ho aggiunto la vaniglia Bourbon, che a mio parere si sposa magnificamente con questo frutto. Visto che non amo le confetture troppo dolci, ho usato 700 grammi di zucchero su due chili di frutta: tenete presente che se la preferite più dolce potete tranquillamente arrivare a 800-850 grammi di zucchero. Vi suggerisco di non avere fretta nella macerazione della frutta: l’aroma della vaniglia si sprigiona lentamente a freddo, per questo io ho fatto macerare le albicocche con zucchero, limone e vaniglia per tutta la notte in frigorifero. Potete fare questa marmellata anche con le pesche, sia gialle, sia bianche sia con le tabacchiere (io l’adoro): per 2 chili di pesche io uso normalmente 900 grammi di zucchero.

    Se amate le confetture e le marmellate provate prugne alle spezieciliegie, arance di Ribera o fragole e zenzero. Ma ricordate: solo frutta di stagione!

     

    marmellatadialbicocche3

    Continue Reading

  • Spaghetti di farro con gamberoni, salicornia e avocado

    Spaghetti di farro con salicornia, gamberi e avocado

    Spaghetti di farro con salicornia, gamberi e avocado

    Spaghetti di farro con gamberoni, salicornia e avocado. Un piatto marino, leggero, giocato sui toni dolci dei gamberi e dell’avocado ma anche sul sapore salino e iodato della salicornia, detta anche asparago di mare, che qui ho sbollentato un minuto appena per non fare perdere croccantezza, colore e gusto. La salicornia è una pianta succulenta che cresce in terreni salmastri, da cui la forte salinità, ed è un perfetto complemento per il pesce. Era tanto tempo che volevo sperimentarla, ma non l’avevo mai trovata prima d’ora. La pasta di farro ha un sapore deciso, che si abbina bene con la dolcezza dei gamberi e dell’avocado, meglio – a mio parere – della tradizionale pasta di grano duro. Per mantecare il tutto ho usato una bisque fatta con le teste dei gamberi, puro sapore di mare.

    Continue Reading

    6 maggio 2014 • Pasta, Pesce, Primi piatti • Views: 1031

  • Tiramisù di chantilly al limone e frutti di bosco

    Tiramisù di chantilly al limone e frutti di bosco

    Tiramisù di chantilly al limone e frutti di bosco

    Colomba pasquale un po’ asciutta? Nessun problema. Provate questo dolce, che vi incanterà senza il minimo dubbio: la colomba, leggermente inumidita con un po’ di limoncello, si alterna a frutti di bosco e a una sontuosa crema chantilly al limone. E’ un dolce di riciclo, ma non se ne accorgerà nessuno. Inoltre, la chantilly potete prepararla in abbondanza e surgelarla in attesa della prossima volta che avrete ospiti o voglia di qualcosa di buono! Ovviamente potete preparare questo dolce anche con il panettone avanzato o con il pandoro, se ancora ne avete in dispensa. Ma anche con i ritagli di un pan di Spagna o di un plum cake diventato un po’ duretto…

    Continue Reading

  • Cheesecake al limone e miele con crema chibouste e meringa

    Cheesecake al limone e miele con crema chibouste e meringa

    Cheesecake al miele con crema chibouste e meringa

    Ed eccoci al mio terzo appuntamento con Re-cake! Dopo la grandissima soddisfazione di avere vinto la sfida precedente con le brioche alla cannella, oggi è la volta di un dolce da leccarsi i baffi: la lemon cheese cake. La versione originale scelta dalle 5 ‘comandanti’ di Re-cake , su cui ci siamo esercitate, è cotta in forno, prevede una base di farina, burro e zucchero, all’interno ricotta e formaggio cremoso e sopra una guarnizione di panna. Deliziosa. Ma io ho voluto complicarmi la vita. Le variazioni che ho apportato al dessert prevedono l’uso di un po’ di farina di mandorle, sale e di zucchero di canna nella base del biscotto, l’aggiunta di miele nell’impasto della farcia, uno strato di lemon curd sopra la farcia e una guarnizione di meringa all’italiana, crema chibouste alla vaniglia e limoni di Sicilia canditi. Diciamocelo, ho faticato, ma ne è valsa la pena. Ovviamente, potete fare questo dolce anche senza tutti gli orpelli che ho aggiunto, limitandovi a una magnifica cheese cake al limone e miele con sopra semplice zucchero a velo, o solo panna, o solo lemon curd o quello che più vi piace! Vi consiglio di preparare la torta con un giorno di anticipo, come pure i limoni canditi e il lemon curd e, il giorno seguente, preparare la meringa e la chibouste e montare il dolce.

    Continue Reading

    14 gennaio 2014 • Dolci (torte, biscotti, dolci al cucchiaio, muffin, etc.) • Views: 1884