dolci da colazione
Posts

  • Palets bretons (biscotti di frolla bretone)


    Pasta frolla bretone, o sablé breton. Una volta provato questo tipo di pasta frolla non tornerete più indietro: si tratta di un impasto friabilissimo, molto ricco di burro e decisamente più sapido della pasta frolla comune. Le differenze tra i comuni biscotti di frolla e i biscotti di sablé breton (chiamati in francese “palets bretons”, tipici della regione della Bretagna) stanno nel quantitativo degli ingredienti (sbilanciato su burro, sale e tuorlo rispetto alla quantità di farina) sia nella presenza di un pizzico di lievito nell’impasto. La prima raccomandazione è di fare riposare l’impasto per il sablé breton per tutta la notte nel frigorifero, perché è così morbido e delicato da sciogliersi durante la lavorazione se non ben freddo. Quindi preparatelo con un giorno di anticipo. La seconda raccomandazione è di cuocere i biscotti in stampi da muffin in metallo, in anelli da pasticceria o semplicemente nei pirottini per muffin, perché i biscotti sono così ricchi e burrosi da non riuscire a mantenere la loro forma se non “contenuti” in qualcosa di rigido. Detto questo, è una frolla dal gusto unico, dalla consistenza strepitosa, molto versatile: potete mangiare questi biscotti da soli (sarà la colazione più buona della vostra vita), o servirli con crema pasticcera, marmellata, confettura o crema di nocciole, come ho fatto io, oppure utilizzarli come base per divertenti monoporzioni di dolci moderni a base di creme, mousse o frutta fresca. Seguendo i piccoli accorgimenti che vi ho detto non avrete alcun problema, e porterete in tavola un capolavoro. Ovviamente l’ingrediente principale è il burro, che deve essere di assoluta qualità: la cosa migliore sarebbe usare un demi-sel bretone, dal colore giallo intenso e dal gusto sapido (per l’uso di sale in percentuale del 2%). Il burro salato è tipico delle regioni francesi di Bretagna e Normandia. In Italia, non è semplice trovare un burro simile nei supermercati: tra i burri salati in commercio trovate il Lurpak (che però è danese), il burro salato De Paoli e il “1889” di Fattorie Fiandino (solo in gastronomia) e un burro salato Fior Fiore Coop. Buon fine settimana!
    Continue Reading

    13 ottobre 2017 • Dolci (torte, biscotti, dolci al cucchiaio, muffin, etc.) • Views: 2044

  • Pane sfogliato alla cannella (pull apart bread)

    Oggi un pull apart bread, ovvero un pane sfogliato, che si può fare dolce o salato. Sapete che amo impastare. In realtà ormai da 3 anni non compro più pane, brioche, basi per pizza, croissant perché faccio tutto in casa con il mio lievito madre, Ugolino. Non pubblico spesso ricette di pani o altro a lunga lievitazione perché mi rendo conto che il tempo necessario per questi lievitati è enorme, si va da un minimo di 24 ore fino a un impegno di 3-4 giorni e capisco che pochissimi hanno tutto questo tempo e/o la voglia di impelagarsi in una complessa produzione casalinga di pane e lievitati. In effetti il tempo non ce l’avrei nemmeno io, tant’è che spesso vado a letto a ore improbabili per sfornare il pane della settimana. Questa ricetta, però, la pubblico: innanzitutto perché potete farla con il lievito madre, se l’avete, ma anche con il lievito di birra (vi do le dosi tra gli ingredienti) e quindi abbreviare i tempi di lievitazione, e secondariamente perché la fragranza e la semplice bontà di questo pane sfogliato mi hanno conquistata. Se non trovate il latticello, potete sostituirlo con 100 millilitri di latte intero cui aggiungerete un cucchiaino di aceto e che farete riposare 10 minuti prima dell’uso. La ricetta del pane sfogliato americano, con cannella e zucchero di canna, non è mia ma è di Sara Papa, uno dei miei punti di riferimento in tema di pani e affini: ho variato leggermente le dosi perché lo volevo più dolce dell’originale, ma tra parentesi trovate quelle della ricetta originale. E’ un pane davvero buono, perfetto per la colazione, sia da inzuppare così com’è, con il suo leggero profumo di burro e cannella, sia da accompagnare a miele, confettura o crema di nocciole. Si conserva bene 3-4 giorni avvolto in pellicola per alimenti.
    Continue Reading

  • Torta di fichi freschi e mandorle

    Torta con i fichi freschi: morbida, profumata e con una crosticina croccante che si ottiene con un piccolo trucco. Per me questa è la perfetta torta da colazione: semplice da fare, con tanta frutta fresca, che ovviamente può variare al variare delle stagioni. L’impasto base è quello della meravigliosa torta di mele della mia mamma, che modifico ogni volta a secondo del gusto che voglio ottenere. In questo caso ho aggiunto un po’ di farina di mandorle all’impasto e ho aromatizzato il dolce con scorza di limone, cannella, vaniglia e un po’ di grappa. Sopra i fichi settembrini, dolci e succosi (al punto che ho diminuito la quantità di zucchero nell’impasto) e poi una bella crosticina fatta mescolando zucchero di canna, farina di mandorle e pane grattugiato. Questa miscela ha diversi scopi: asciugare un po’ l’umidità e il liquido che rilasciano i fichi nel forno, proteggere la polpa dei frutti da una cottura eccessiva e, come dicevo, creare una crosticina croccante e saporita. Come dico ogni volta, questa torta ai fichi è un dolce perfetto per una prima colazione sana e golosa, ma anche un ottimo dessert a fine pasto: servitela tiepida, con un po’ di gelato o una salsa al cioccolato e vedrete che sarà apprezzatissima. Il vino che abbiamo scelto in abbinamento a questo dolce con i fichi freschi si chiama Anarchia Costituzionale, è un moscato bianco prodotto da Walter Massa, in Piemonte, e si può trovare sull’enoteca online WineYou, con lo sconto del 10% inserendo il codice promo “ScontoSicilianiCreativi“. Buona giornata!
    Continue Reading

    15 settembre 2017 • Dolci (torte, biscotti, dolci al cucchiaio, muffin, etc.) • Views: 3600

  • Torta di mele della mamma

    Buona giornata! Stamattina mi sono svegliata con la voglia della torta di mele che prepara la mia mamma, per me la più buona del mondo. Allora, visto che la foto sul blog non era bellissima (la vedete in coda al post, non l’ho tolta perché le sono comunque affezionata), ho deciso di scattare alcune foto nuove e di ripubblicare il post, che è uno dei primissimi post di questo blog. Così vi auguro a sorpresa una buona domenica con la mia torta di mele! Se volete, potete anche guardare la videoricetta del mio dolce preferito cliccando qui, e si aprirà il mio canale YouTube al quale, se vi va, potete anche iscrivervi per ricevere una notifica ogni volta che pubblicherò un video. Il segreto della ricetta è tutto nel modo in cui le mele vengono ‘infilate’ nell’impasto. La torta di mele di mamma, in effetti, la sa fare così buona solo lei. L’impasto è soffice e profumato e le mele restano sode ma morbide. La superficie è fragrante e dorata, grazie al burro e allo zucchero semolato. La merenda ideale, che piacerà da impazzire ai bambini, ma anche un raffinato fine pasto se accompagnata da una crema inglese o dal classico gelato alla vaniglia.

    Torta di mele

    Torta di mele

    Continue Reading

    19 aprile 2015 • Dolci (torte, biscotti, dolci al cucchiaio, muffin, etc.) • Views: 31021

  • Chiffon cake al cappuccino

    Ebbene sì, ci ho preso gusto! Ecco quindi una nuova chiffon cake, la torta senza burro morbida e aerata che avete già visto in versione all’arancia sul blog.  Se siete amanti del caffè e latte ora non vi resta che preparare questa versione al cappuccino. All’interno latte scremato e caffè espresso, pochissimo cacao amaro che esalta il profumo del caffè. Fuori una granella di nocciola croccante e, se tutto questo non bastasse, su questa torta soffice come poche altre al mondo una colata di salsa calda al cioccolato. Si vede che sono golosa?Buona giornata a tutti, e buona colazione domani!

    chiffoncakecappuccino2

    Continue Reading

    17 febbraio 2015 • Senza categoria • Views: 15254