Spaghetti alla chitarra con le vongole

Spaghetti vongole e pomodorini: l’essenza dell’Italia marinara, un piatto che nel Sud del Bel Paese trova le sue espressioni migliori. A Napoli li chiamano poeticamente “spaghetti a vongole” e questo è un piatto che da sempre divide in fazioni: c’è chi lo preferisce in bianco, chi rosso, chi solo con qualche filetto di pomodoro, rigorosamente Pachino. Io appartengo a quest’ultima categoria: vongole veraci, filetti di pomodoro Pachino, prezzemolo fresco (meglio se riccio che è meno invasivo), un pezzetto di peperoncino e qualche zesta di limone, che dà al piatto un sapore più fresco. Profumo di mare, profumo di casa mia. Della pasta con le vongole, versione in bianco, ho fatto anche la VIDEO RICETTA passo passo che potete trovare sul mio Canale You Tube, al quale potete anche iscrivervi per ricevere tutti gli aggiornamenti sulle video ricette e i video di prodotti made in Italy. Provate anche la variante sarda, ovvero gli spaghetti con vongole, zucchine e bottarga o gli sfiziosi spaghetti con cime di rapa e vongole oppure gli spaghetti con vongole, fave, mandorle e triglie.

SPAGHETTI VONGOLE E POMODORINI (ricetta facile)

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 400 grammi di spaghetti alla chitarra
  • un chilogrammo di vongole veraci grandi
  • 10 pomodori datterini o pachino
  • prezzemolo quanto basta
  • un pezzetto di peperoncino (dipende da quanto vi piace piccante)
  • olio di oliva extravergine, quanto basta
  • sale e pepe quanto basta
  • un pizzico di scorza di limone biologico grattugiata (facoltativo)
  • due spicchi di aglio in camicia

PROCEDIMENTO

Spaghetti alla chitarra con le vongole

Tagliare i gambi del prezzemolo e pelare l’aglio. Lavare bene le vongole  sotto l’acqua correte (vongole che avrete tenuto a spurgare 5-6 ore in acqua leggermente salata a temperatura ambiente). Mettere in tegame un filo di olio extravergine di oliva, uno spicchio di aglio schiacciato e i gambi del prezzemolo, fare scaldare e aggiungere le vongole. Coprire e cuocere un minuto a fuoco alto: man mano che, con il calore, le vongole si apriranno, toglierle dalla padella e metterle da parte (vi ricordo che quelle che restano chiuse dovete buttarle).

Filtrare l’acqua rimasta sul fondo della padella: se non avete un colino a maglie strettissime, vi consiglio di fare come me. Mettete sul vostro colino un foglio di carta assorbente e colata l’acqua: le impurità si fermeranno sulla carta assorbente e a voi resterà solo il sapore del mare.

Togliere le vongole dai gusci (tenete qualcuna intera per decorazione) e metterle da parte.

Perlare i pomodori, eliminare l’acqua di vegetazione e tagliarli a filetti sottili.

Mettere nella padella l’olio e l’aglio in camicia: quando l’olio sarà caldo, unire il peperoncino, lo spicchio di aglio schiacciato, parte del prezzemolo e i pomodori tagliati a filetti sottili e fare prendere calore. Aggiungere il prezzemolo e, dopo 2-3 minuti, l’acqua delle vongole. Quando il pomodoro sarà leggermente appassito, unire le vongole e spegnere il fuoco. Non salare perché le vongole sono fortemente sapide. Una volta spento il fuoco, unire le zeste di limone, se volete metterle, e lasciare riposare.

Lessare la pasta in abbondante acqua salata e, tenendo da parte un bicchiere di acqua di cottura, scolarla al dente. Fare saltare gli spaghetti con il sugo mantecando con l’acqua di cottura. Servire guarnendo con un poco di prezzemolo fresco tritato e una spolverata di pepe nero macinato fresco.

L’ABBINAMENTO: Abbiamo scelto un bianco siciliano dell’Etna con questo piatto di spaghetti con le vongole: un Etna bianco superiore, prodotto con vitigno Carricante in purezza dall’azienda Barone di Villagrande, appartenente al Consorzio Etna Doc. E’ un vino dai profumi netti e intensi di mela e biancospino, con un gusto armonico. Da bere fresco.

Dai una occhiata anche a...

12 comments

Fradefra - Chef in Olanda 22 gennaio 2015 at 11:15

Piatto sempre gustoso, ormai si fa in mezzo mondo, segnale di successo 🙂
Buona cucina a tutti 🙂

Reply
Siciliani creativi in cucina 22 gennaio 2015 at 11:19

Verissimo, un classico della cucina italiana esportato con successo! Grazie di avermi fatto visita, buon lavoro e buona cucina! Ada

Reply
Not Only Sugar 14 maggio 2013 at 12:25

Un must have che non stanca mai!!!

Not Only Sugar

Reply
Siciliani creativi in cucina 14 maggio 2013 at 13:51

Hai ragione, è un piatto che in un blog di cucina non può non esserci…mi piace tanto inventare però certi piatti sono ‘sacri’…Baci!

Reply
Ketty V. 14 maggio 2013 at 11:30

Un piatto intramontabile,sempre bello,fresco e tanto tanto buono!
Complimenti e grazie per esserti unita alla mia pagina facebook 😉
Z&C

Reply
Siciliani creativi in cucina 14 maggio 2013 at 11:54

Ciao Ketty, grazie a te! Ci si vede su Facebook allora. Un bacione, Ada

Reply
Roberta Morasco 14 maggio 2013 at 11:22

Orca miseria che piatto!!! E a quest’ora poi…
Buonissima davvero, io e le vongole veraci siamo una sola cosa 😉
Un bacio! Roby

Reply
Siciliani creativi in cucina 14 maggio 2013 at 11:25

Ciao Roberta!!! Anche io e le vongole ci amiamo reciprocamente, almeno spero che l’amore sia reciproco! Un bacio grande, anzi grandissimo!

Reply
m4ry 14 maggio 2013 at 07:43

Ti dirò che non disdegno entrambe le versioni…e la faccia del tuo piatto di pasta è favolosa ! Cavoli…non sono nemmeno le 8, e mette già voglia..
Un abbraccio

Reply
Siciliani creativi in cucina 14 maggio 2013 at 10:49

Ciao Mary! Ovviamente anche io un piatto di pasta con le vongole ‘me lo magno’ in entrambe le versioni, ma ho una leggera tendenza verso quella con il pomodoro…Se ti viene voglia di mangiarla alle 8, inzuppata nel caffè, allora ho raggiunto lo scopo! 🙂 Un caro saluto

Reply
conunpocodizucchero.it 14 maggio 2013 at 07:02

io con il filetto di pomodoro! ma solo uno eh! 😉
tutta la vita!!!!!!!!!!!
ps: ogni giorno un risveglio migliore con la mia adina eh?!?!?

Reply
Siciliani creativi in cucina 14 maggio 2013 at 10:50

Ciao Elenina!!!! Sai che vengo a Milano i primissimi di luglio? Magari ci si incontra….Di pomodoro ne ho messo poco poco…un tocco di rosso ci vuole, sono del Sud! Un bacio grande

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.