Spaghetti aglio e olio con melanzane e crudo e cotto di gamberi di nassa

  • spaghettimelanzaneegamberi
  • spaghettimelanzaneegamberi2
  • spaghettimelanzaneegamberi4

Oggi una ricetta creativa ma facile: spaghetti aglio e olio, con melanzane fritte e un “crudo e cotto” di gamberi di nassa. Anche oggi la mia ispirazione è chiaramente e dichiaratamente siciliana, non solo per le onnipresenti melanzane, ma anche per l’uso degli umili gamberetti di nassa, quelli rosa, piccoli e delicati, dal gusto estremamente dolce, che hanno caratterizzato la mia infanzia. In questo piatto li uso sia crudi sia cotti, in modo da esaltare la dolcezza dei gamberetti (quelli scottati) e la loro sapidità (quelli crudi e marinati). Ricordate che prima di utilizzare un pesce crudo, questo va abbattuto di temperatura: alcune pescherie iniziano ad offrire questo servizio e, in un’ora, avete il vostro pesce fresco abbattuto e sicuro, altrimenti dovete farlo a casa, tenendolo per almeno 4 giorni in surgelatore a -20 gradi. Il piatto è molto, molto semplice, anche se mi rendo conto che friggere le melanzane è sempre un lavoro un po’ noioso: si tratta, però, di un ingrediente fondamentale perché proprio la leggera nota amara della melanzana bilancia la dolcezza del gambero. Il condimento aglio, olio e naturalmente peperoncino aggiunge aromi e intensità a questi spaghetti buoni caldi ma ottimi anche tiepidi o freddi, purché siano ben al dente.
Inizia da oggi una collaborazione tra Siciliani Creativi e WineYou, giovane enoteca online fondata nel 2016 da Giovanni e Mariasole, e nata con una particolare attenzione ai vini naturali di agricoltura biodinamica e biologica. Cosa cambia: nel consueto abbinamento tra ricette e vino, troverete suggerite delle etichette che potrete acquistare sul sito WineYou, con uno sconto del 10% sul prezzo praticato utilizzando il codice promozionale “ScontoSicilianiCreativi“. Sono oltre 600 i vini selezionati da WineYou per la maggior parte prodotti da aziende che lavorano le loro vigne nel massimo rispetto dell’ambiente, senza diserbanti o fitofarmaci, senza uso di additivi in cantina ma preferendo fermentazioni spontanee, lieviti indigeni, nessuna chiarificazione né filtrazioni e un uso limitato di anidride solforosa, in modo da ottenere prodotti che garantiscono la più alta qualità e capaci di esaltare le caratteristiche del terroir. Per questa ricetta abbiamo scelto il Plenus Pecorino di Marina Palusci.

Spaghetti aglio e olio con melanzane e crudo e cotto di gamberi di nassa

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 grammi di gamberi di nassa, già abbattuti (peso netto)
  • 1 melanzana violetta
  • 2 spicchi di aglio rosso di Nubia
  • un peperoncino
  • prezzemolo fresco, quanto basta
  • la scorza di un lime e poco succo di lime
  • olio extravergine di oliva, quanto basta
  • sale e pepe, quanto basta
  • un pezzetto di zenzero fresco (facoltativo)
  • olio di semi di arachide per friggere, quanto basta

Spaghetti aglio e olio con melanzane e crudo e cotto di gamberi di nassa

Lavare le melanzane, eliminare le estremità, tagliarle a fette spesse circa un centimetro e mezzo e poi a cubetti. Salare leggermente le melanzane e friggerle in olio di semi di arachide fino a doratura. Una volta cotte, metterle su carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso.

Lavare e asciugare con cura metà dei gamberi di nassa, tritarli grossolanamente al coltello e metterli in una ciotola con olio extravergine di oliva, la scorza grattugiata del lime, qualche goccia di succo di lime e un pizzico di zenzero grattugiato se vi piace. Coprire con pellicola per alimenti e riporre in frigorifero per 10 minuti.

Tagliare in due i gamberetti rimasti.

Tritare finemente il prezzemolo, l’aglio e il peperoncino. Mettere in un tegame largo un po’ di olio extravergine di oliva, scaldarlo e aggiungere l’aglio, il peperoncino e la metà del prezzemolo: mescolare rapidamente e, appena l’aglio inizierà a imbiondire, spegnere il fuoco e aggiungere le melanzane fritte.

Lessare gli spaghetti in abbondante acqua salata e scolarli al dente conservando un po’ dell’acqua di cottura. Saltare la pasta a fuoco basso con il sughetto di aglio, olio e melenzane, aggiungendo poca acqua di cottura per mantecare bene. Quando la pasta avrà preso calore, aggiungere i gamberi tagliati in due e saltare per un minuto, finché i gamberi non avranno cambiato colore perdendo la trasparenza e diventando opachi. Completare con un po’ di pepe nero macinato fresco e un po’ di prezzemolo tritato.

Servire gli spaghetti aglio e olio con melanzane e gamberi completando ogni piatto con una quenelle di tartare di gamberi marinati. E buon appetito!

L’ABBINAMENTO: Il vino che abbiamo scelto per questa ricetta proviene dall’Abruzzo e da uno dei vitigni più caratteristici di questa regione: il Pecorino. “Plenus Pecorino” (annata 2015) è prodotto dall’azienda (biodinamica) guidata da Marina Palusci, a Pianella, in provincia di Pescara. “Plenus Pecorino” appartiene alla Igt Colline Pesaresi, profuma di agrumi e pesca, dal gusto sapido e fresco, in grado di bilanciare le note dolci di questa ricetta, che arrivano dalle melanzane e dai gamberi. Suggeriamo di degustarlo intorno agli 8-10 gradi di temperatura. Plenus Pecorino è acquistabile su WineYou enoteca online con uno sconto del 10%, se si utilizza il codice promo “ScontoSicilianiCreativi“.

2 Responses to Spaghetti aglio e olio con melanzane e crudo e cotto di gamberi di nassa

  1. Daniela ha detto:

    Carissima Ada è da qualche mese che seguo le tue ricette e ieri sera ho cucinato gli spaghetti aglio olio melanzane e gamberi……eccezionale!! l’unica variante che ho apportato è stata di scottare tutti i gamberi (non avevo la possibilità di abbattere la temperatura). Complimenti

    • Ada Parisi ha detto:

      Ciao Daniela! Grazie davvero per avere provato questa ricetta. E per averla apprezzata. Anche cuocendo tutti i gamberi cambia poco, sono felice che vi sia piaciuta! Un caro saluto, Ada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *