Sformatini di cime di rapa e ricotta

  • sformatidicimedirapa
  • sformatidicimedirapa2
  • sformatidicimedirapa4

Sformatini di cime di rapa e ricotta, con una morbida crema di robiola, chicchi di melagrana e noci. Un antipasto che ho studiato per il menu natalizio, leggero ma sfizioso. E, soprattutto facile da preparare anche in anticipo. Potete quindi prepararlo anche il giorno prima e poi scaldarlo in forno a 100 gradi. Le cime di rapa hanno un retrogusto leggermente amaro, esaltato dalla noce moscata e dalla scorza di limone, mentre la crema di formaggio è ricca e morbida. La melagrana è fresca e acidula e le noci sono croccanti: un piatto bilanciato e gustoso, con cui potrete aprire pranzi o cene delle feste in leggerezza, e con un occhio di riguardo ad amici vegetariani. Il procedimento è davvero semplice: vi consiglio di utilizzare gli stampini in alluminio monoporzione o le cocotte da soufflè. La cottura a bagnomaria lascia lo sformatino morbido e cremoso all’interno. Penso che vi piacerà. Buona giornata e buon primo dicembre!

Sformatini di cime di rapa e ricotta

Ingredienti per 8 persone in stampini monoporzione:

  • 1 chilogrammo di cime di rapa
  • 2 uova intere
  • 350 grammi di patate
  • 250 grammi di ricotta di pecora
  • 100 millilitri di panna liquida fresca
  • noce moscata, quanto basta
  • scorza di limone grattugiata, quanto basta
  • 70 grammi di pecorino stagionato Dop grattugiato
  • 80 grammi di parmigiano Reggiano Dop grattugiato
  • sale e pepe, quanto basta
  • per la salsa

  • 50 millilitri di panna liquida fresca
  • 150 grammi di robiola o stracchino
  • e ancora

  • noci, quanto basta
  • chicchi di melagrana, quanto basta
  • burro per imburrare le cocotte, quanto basta
  • Sformatini di cime di rapa e ricotta

    Pulire le cime di rapa, sfilando le foglie e staccando le infiorescenze. Lavarle con cura. Tritare finemente la verdura e sbollentarla in acqua salata per 5 minuti. Scolare le cime di rapa e lasciarle in un colapasta per almeno un’ora, in modo fa fare perdere l’acqua in eccesso. Quando saranno fredde, strizzarle a mano, perché meno acqua rimarrà nella verdura meglio verrà lo sformatino.

    Lavare le patate e lessarle in acqua salata, sbucciarle calde e e schiacciarle con una forchetta (non è necessario che diventino una purea, basta che siano schiacciate in modo grossolano.

    Separare gli albumi dai tuorli.

    Lavorare la ricotta con i tuorli fino a ottenere una crema. Aggiungere la panna liquida, il parmigiano e il pecorino, le patate schiacciate e le cime di rapa tritate. Amalgamare tutto, aggiungere un pizzico di noce moscata e la scorza di limone grattugiata, quindi aggiustare di sale e pepe.

    Montare a neve ferma gli albumi e aggiungerli al composto mescolando con una spatola con un movimento dall’alto verso il basso per inglobare più aria possibile.

    Imburrare gli stampini monoporzione e versare nelle cocotte il composto di verdura e ricotta. Mettere gli stampini in una teglia e riempire la teglia di acqua a una altezza di un centimetro. Cuocere in forno a 180 gradi per 30 minuti o finchè gli sformatini non saranno dorati. Lasciare intiepidire qualche minuto i tortini di cime di rapa e ricotta in modo da poterli sformare agevolmente.

    Per la crema di robiola, portare a ebollizione la panna, spegnere il fuoco e unire la robiola mescolando fino a ottenere un composto fluido e omogeneo. Servire lo sformatino di cime di rapa e ricotta con la crema di robiola, decorare con i chicchi di melagrana e le noci tritate. Buon appetito!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *