Ravioli di riso con gamberi e spinaci al vapore, aromatizzati al tè

  • raviolicinesiLOGO
  • raviolicinesiLOGO2

Come sempre, seguendo i miei impulsi ho comprato un pacco di farina di riso. Per farne che? Non ne avevo la minima idea, non ho mai usato la farina di riso e non ho problemi con il glutine. Però era così bianca e io ho una fissazione per le farine (grano, grano duro, semola, mais, castagne, ceci, integrale, farro e chi più ne ha più ne metta). Poi in pescheria ho visto dei bellissimi gamberetti rosa siciliani e a casa avevo dei magnifici spinaci freschi che andavano assolutamente consumati. E allora mi sono lanciata: ravioli di farina di riso ripieni di gamberi e spinaci, con una forma un po’ originale, cotti al vapore aromatizzato con tè al bergamotto,  su foglie di spinaci  e accompagnati dalla salsa di soia. Una cenetta in stile orientale, almeno all’apparenza. Visto che la farina di riso non ha glutine e non avevo idea di quanto potesse restare ‘coesa’ sotto forma di pasta, ho usato anche un piccolo quantitativo di farina 00 e il risultato è stato ottimo.

Ingredienti per 4 persone:

  • per la pasta
  • 150 grammi di farina di riso, oltre a un poco per infarinare il piano di lavoro
  • 50 grammi di farina 00
  • una presa di sale
  • acqua calda quanto basta
  • 2 cucchiai colmi di tè al bergamotto

per la farcia

  • 500 grammi di gamberi da pulire
  • un mazzetto di asparagi freschi
  • la scorza di mezzo limone grattugiata
  • un cucchiaio di olio
  • sale e pepe quanto basta

per guarnire

  • salsa di soia quanto basta
  • un po’ di scorza di limone grattugiata
  • qualche foglia di spinaci freschi

Innanzitutto preparare la pasta: mettere su una spianatoia le due farine e una presa di sale e aggiungere alle farine acqua calda a filo, lavorando a mano, fino a ottenere un panetto elastico, morbido e liscio (io ho usato circa 150 milllilitri di acqua). Avvolgere il panetto nella pellicola per alimenti e lasciare riposare per almeno mezzora.

Mentre l’impasto riposa, pulire i gamberi e tagliarli a pezzetti. Poi lavare e tritare gli spinaci al coltello. Mettere in una ciotola gamberi e spinaci, insieme alla scorza di limone, un pizzico di sale, l’olio e un po’ di pepe e lasciare insaporire il tutto per mezzora.

Stendere la sfoglia con il mattarello su un piano ben infarinato con farina di riso: la pasta va stesa il più sottile possibile ma con cautela, perché è abbastanza fragile e potrebbe strapparsi. Con un coppapasta quadrato ricavare dei quadrati e metterli da parte su un piano infarinato.

Mettere su ogni rettangolo di pasta un cucchiaio di farcia e formare il raviolo unendo in alto al vertice le 4 punte del quadrato, poi con due dita ‘pizzicare’ delicatamente le 4 diagonali per sigillare il raviolo.

Adagiare i ravioli all’interno della vaporiera su foglie di spinaci fresche e cuocerli per circa 15 minuti a vapore mettendo nell’acqua due cucchiai di té al bergamotto, che darà ai ravioli un profumo agrumato deciso. Servire i ravioli su foglie di spinaci fresche accompagnandoli con la salsa di soia e una spolverata di scorza di limone grattugiata.

L’ABBINAMENTO: con i delicatissimi ravioli di riso con gamberi e spinaci consigliamo un Riesling Italico, in particolare quello dell’azienda Bruno Verdi: un bianco con delicati sentori di frutta, come albicocca e pesca noce; si presenta al palato molto fresco e di facile beva e, grazie a questo, riesce a valorizzare al meglio la leggerezza di questa ricetta.raviolicinesiLOGO2

 

Comments are closed.