Peperoni ripieni alla siciliana

Un classico della cucina siciliana: la ricetta dei peperoni ripieni alla siciliana, che noi chiamiamo ‘peperoni abbottonati’. Una ricetta tutta vegetariana ma ricca di sapore, che amo preparare con i peperoni piccoli e tondi, dolci e gustosi. Tra l’altro siamo proprio all’inizio della stagione dei peperoni e questo piatto povero è un’altra dimostrazione di come una regione tradizionalmente contadina e agricola come la Sicilia sia riuscita a creare capolavori di gusto e di economicità. All’interno c’è una farcia profumata e saporita di pane grattugiato raffermo, capperi di Pantelleria, prezzemolo, parmigiano reggiano, pecorino siciliano, qualche pezzetto di pomodoro fresco per dare umidità. Io aggiungo sempre anche della provola, utilizzando in genere la Vastedda del Belice o la provola di Montalbano. E, se vi piace, potete aggiungere qualche filetto di acciughe sott’olio tritate. Buonissimi tiepidi ma anche freddi, sono eccezionali se mangiati il giorno dopo la preparazione. Se vi piacciono le verdure ripiene, vi consiglio in stagione di provare anche i carciofi alla siciliana, che sono davvero squisiti, o le melanzane ripiene al sugo, che noi chiamiamo ‘abbuttunate’. Buona giornata!

PEPERONI RIPIENI ALLA SICILIANA

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 8 peperoni piccoli e tondi da riempire
  • 100 grammi di pane raffermo grattugiato
  • 40 grammi di pecorino siciliano Dop stagionato grattugiato
  • 40 grammi di Parmigiano Reggiano Dop grattugiato
  • 40 grammi di provola a pezzettini (io uso la provola di Montalbano o la Vastedda del Belice Dop)
  • due pomodori Piccadilly
  • sale e pepe quanto basta
  • olio evo quanto basta
  • un ciuffetto di prezzemolo
  • uno spicchio di aglio
  • una manciata piccola di capperi di Pantelleria

PROCEDIMENTO

Lavare i peperoni, inciderlo con un coltello per togliere la parte superiore e metterla da parte; svuotare i peperono con cura dei semi e dei filamenti bianchi e poi ungere l’esterno dei peperoni e i “coperchi” con un po’ di olio extravergine. Salare il tutto leggermente all’esterno.

Preriscaldare il forno a 200 gradi statico.

In una ciotola preparare la farcia mescolando il pane grattugiato, il prezzemolo, l’aglio e i capperi tritati finemente. Unire il pecorino e il parmigiano grattugiati, un pizzico di sale e una macinata di pepe e il pomodoro privato della buccia e dell’acqua di vegetazione e tagliato a dadini piccoli. Infine, la provola a pezzetti.

Aggiungere quindi al composto tanto olio extravergine quanto basta a inumidire il tutto senza renderlo ‘appiccicoso’: deve risultare una farcia sgranata ma soffice. Riempire ogni peperone di farcia, ma senza pressare troppo in modo che il ripieno resti morbido. Irrorare con un filo di olio.

Ungere una teglia e disporvi i peperoni  e, a fianco,  i loro “coperchi” e cuocere per 20 minuti circa. Poi passare alla funzione ventilata e cuocere altri 5-10  minuti finché la farcia non sarà dorata, quindi sfornare.

Lasciare intiepidire i peperoni ripieni e servirli, ciascuno con il suo coperchietto. Sono buonissimi anche il giorno dopo, nel caso improbabile che ve ne avanzi qualcuno. Buon appetito!

L’ABBINAMENTO: I peperoni ripieni si abbinano bene con un vino rosso, soprattutto se siciliano, morbido e rotondo. Abbiamo scelto Re Federico, un Igp Avola prodotto dall’azienda agricola Pupillo, a Siracusa.

 

Dai una occhiata anche a...

14 comments

Fiora 23 ottobre 2017 at 16:23

Ottimi questi peperoni …li ho cucinati oggi per due indiani vegetariani
Grazie per la squisita ricetta

Reply
Ada Parisi 24 ottobre 2017 at 11:45

Fiora sono sicura che sei una cuoca brava quanto me. Da qualcuno tuo figlio deve aver preso. Grazie sempre per il tuo apprezzamento. Fammi sapere del gelo di fichi d’india. Baci, Ada

Reply
Annie 16 settembre 2016 at 10:44

Grazie per aver condiviso questa ricetta della tradizione siciliana ed, in particolare, della tua famiglia…preparerò oggi stesso questa delizia, ma con qualche variante, poiché son sicura che qui non troverò quegli squisiti formaggi che ho avuto modo di gustare in terra sicula.
Un abbraccio.

Reply
Ada Parisi 16 settembre 2016 at 12:32

Ciao Annie E grazie di cuore per le tue parole. Se non trovi i formaggi, puoi ripiegare con onore su una provola ho una scamorza non troppo fresche. Un pecorino romano, come formaggio grattugiato, va comunque bene. Ti abbraccio forte e alla prossima volta. Ada. Fammi sapere!

Reply
Valeria Pace 1 giugno 2014 at 16:08

Mi sono imbattuta per caso, anzi nulla succede per caso! Che ricette gustose. Inizierò dsa questa…. 🙂

Reply
Siciliani creativi in cucina 2 giugno 2014 at 14:06

Ciao Valeria e benvenuta nel mio blog. Speriamo che il caso sia stato favorevole allora, aspetto di sapere come è andata! A presto, Ada

Reply
Maurizia Le Ricette del Pozzo Bianco 29 maggio 2014 at 01:47

Salvo la ricetta nei “preferiti” :))

Reply
Siciliani creativi in cucina 29 maggio 2014 at 17:30

Cara Maurizia, nelle tue mani verranno squisiti! Ti abbraccio, Ada

Reply
Ale - Dolcemente Inventando 28 maggio 2014 at 22:36

anche da noi si chiamano così…le mie preferite sono e melingiane abbuttunate…ma i peperoni sono altrettanto fantastici! favolosi ada! complimenti mia cara

Reply
Siciliani creativi in cucina 28 maggio 2014 at 22:47

Aleeee!!! Anche io adoro le mulinciane abbuttunate!!!! Noi le cuociamo con sugo di pomodoro e menta… buonissimeeee!!! TI bacio forte cara!

Reply
Anna 28 maggio 2014 at 22:07

Se trovo i peperoni li faccio già domani mi attirano troppo , sono bellissimi e sicuramente anche buonissimi

Reply
Siciliani creativi in cucina 28 maggio 2014 at 22:23

Anna cara grazie! LA ricetta è della mamma e della nonna, sono proprio i classici peperoni alla siciliana, volendo puoi anche aggiungere una punta di acciuga se ti piace. Un abbraccio forte. Ada

Reply
Ferdinando 27 luglio 2017 at 19:02

“Eccezionali!” …
Detto da mio figlio è il massimo.
Ciao,Ada.

Reply
Ada Parisi 28 luglio 2017 at 11:19

Ciao Ferdinando! Grazie a te che li hai preparati!! Già un bimbo che mangia i peperoni mi mette allegria! Un abbraccio!

Reply

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.