Peperoni arrostiti con ‘bagnetto verde’ e mandorle

Peperoni arrostiti con una salsa saporitissima a base di prezzemolo, acciughe, mandorle e pane grattugiato, il classico ‘bagnetto verde’. Un antipasto leggero, ma di grande effetto, o un contorno coloratissimo adatto ad accompagnare sia il pesce sia la carne. Io adoro i peperoni, il cui sapore dolce in questa ricetta viene esaltato e arricchito dalla croccantezza delle mandorle e del pane grattugiato tostato. Se siete vegetariani o vegani, omettete le acciughe sottolio nella salsa e sostituitele con i capperi, che apportano la stessa componente salina. Il trucco per ottenere peperoni arrostiti in forno perfetti è cuocerli tutti interi sulla griglia del forno e poi, non appena la pelle avrà iniziato a raggrinzire, chiuderli ancora bollenti in sacchetti gelo. Il vapore che si formerà farà in modo che la pelle dei peperoni si sollevi e si stacchi naturalmente e senza sforzo. I peperoni e le melanzane per me sono le verdure regine dell’estate e quelli arrostisti soni i miei preferiti, ne sono golosissima. Spero vi piacciano. Buona giornata!

PEPERONI ARROSTITI CON BAGNETTO VERDE

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 8 peperoni rossi e/o gialli
  • olio extravergine di oliva, quanto basta
  • sale e pepe, quanto basta
  • un mazzetto di prezzemolo
  • qualche foglia di basilico
  • 40 grammi di mandorle pelate non salate
  • 4 filetti di acciuga
  • 2 cucchiai di pane raffermo grattugiato
  • mezzo spicchio di aglio
  • mezzo limone

PROCEDIMENTO

Peperoni arrostiti con ‘bagnetto verde’ e mandorle

Preriscaldare il forno ventilato a 200 gradi. Lavare bene i peperoni e metterli sulla gratella del forno ponendovi sotto una teglia piena d’acqua, nella quale fare finire l’acqua che i peperoni rilasceranno in cottura. Cuocerli per 30 minuti o finché non vedrete che la pelle inizia a sollevarsi. Togliere i peperoni dal forno e, con una pinza, metterli ancora caldi in un sacchetto gelo per 30 minuti: il vapore solleverà la buccia dei peperoni e spellarli sarà molto più facile.

Togliere il ‘picciolo’, spellare i peperoni e levare anche i semini che si trovano all’interno. Ridurre i peperoni a filetti non troppo sottili, dello spessore di circa mezzo centimetro e metterli a scolare in un colapasta per almeno un’ora (se fossero due o tre ore anche meglio). Mentre i peperoni perdono l’acqua di vegetazione, preparare il bagnetto verde: tritare molto finemente le acciughe, il prezzemolo e l’aglio. Tostare leggermente le mandorle e tritarle grossolanamente.

Aggiungere al composto di prezzemolo, mandorle, aglio e acciughe tanto olio quanto basta per emulsionare il tutto, il succo del mezzo limone e aggiustare di sale e di pepe.

Versare in una padella un filo di olio extravergine di oliva e aggiungere il pane raffermo grattugiato: tostarlo a fuoco bassissimo finché non sarà dorato.

Mettere in peperoni in una ciotola e condirli con olio e sale, mescolandoli finché non diventeranno lucidi.

Servire i peperoni arrostiti, dopo averli guarniti con le briciole di pane, accompagnandoli con il ‘bagnetto verde’. Buon appetito!

L’ABBINAMENTO: con questo piatto dai profumi complessi vi suggeriamo un Orvieto Doc Classico Superiore Secco, il Castagnolo della cantina Barberani. Un vino fresco, minerale e persistente, di grande bevibilità, ottenuto dalle uve Trebbiano Procanico e Grechetto, perfetto con le note balsamiche dell’aglio e del prezzemolo e in grado di bilanciare la forte sapidità delle acciughe e la dolcezza dei peperoni.

Dai una occhiata anche a...

4 comments

arabafelice 11 gennaio 2013 at 15:16

Questo piatto deve essere sublime, complimenti!!!
E mi fa piacere che presenta ingredienti che sono facilmente reperibili anche alle mie latitudini, grazie!

Reply
fratelli_ai_fornelli 11 gennaio 2013 at 15:16

Che bello che ti piaccia!! E che belle le tue latitudini….

Reply
luca 11 gennaio 2013 at 15:10

buona questa ricetta. mi raccomando, però, non fatevi il bagnetto dopo aver mangiato i peperoni!

Reply
fratelli_ai_fornelli 11 gennaio 2013 at 15:18

Beh, leggeri non sono…Grazie della visita Luca

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.