Linguine con crema di ricotta e noci

Oggi una ricetta ‘pigra’, nel senso che si prepara in zero minuti, o meglio esattamente nel tempo di cottura della pasta: linguine con ricotta fresca e noci. Fondamentale, chiaramente, che la ricotta sia di pecora, freschissima, di qualità eccellente: vietate assolutamente le ricotte industriali vendute al banco frigo!!! L’ideale sarebbe una magnifica ricotta in fascella, morbida, leggermente sapida, quasi pannosa… e quella siciliana a parer mio è la migliore di tutti (avanti con le critiche costruttive!!!). E’ una ricetta salva tempo, ma non dovete pensare che sia banale: provatela e vedrete che sapori, di latte e di bosco, riesce a produrre. Se vi piace potete anche aggiungere un po’ di scorza di limone grattugiata. Buona giornata!

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 grammi di linguine (o la tipologia di pasta che preferite)
  • 350 grammi di ricotta di pecora
  • 4 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • sale e pepe, quanto basta
  • 12 noci
  • un po’ di origano o maggiorana freschi, se volete
Linguinericottaenoci2

Linguine con crema di ricotta e noci

Tostare leggermente le noci in una padella, a fuoco basso: saranno pronte quando saranno diventate lucide. Le noci tostate, come tutta la frutta secca, sprigionano un sapore e un profumo molto più intenso di quelle naturali, quindi vale la pena perdere un minuto di tempo per riscaldarle appena sul fuoco.

Mescolare in una ciotola la ricotta con il Parmigiano. Unire il pepe e l’erba aromatica che avete scelto, tritata. Lessare la pasta in abbondante acqua salata e scolarla al dente, conservando una tazza di acqua di cottura. Mantecare la pasta con la ricotta e con l’acqua di cottura. Dovrete ottenere una crema fluida ma corposa, che rivesta completamente le linguine. Servire la pasta spolverizzando il piatto con una dose generosa di noci tostate e pepe nero macinato fresco. Decorare con una foglia di origano o maggiorana, a piacere. Buon appetito!

L’ABBINAMENTO: Scegliamo un Vermentino della Maremma Toscana Doc. In particolare, Valcolomba, prodotto dalla Cantina Carpineto, a Greve in Chianti, in provincia di Firenze. E’ un bianco che si adatta bene ai gusti dolciastri della ricotta e a quelli amarognoli delle noci, senza modificare il piacevole contrasto di sapori di questa ricetta. I profumi di questo vino sono essenzialmente floreali, il suo gusto è secco, moderatamente acido.

Dai una occhiata anche a...

4 comments

francesca 10 marzo 2016 at 12:35

Ottima idea!,Bella presentaione.

Reply
Ada Parisi 10 marzo 2016 at 13:49

Grazie Francesca. Benvenuta.

Reply
Cristina 9 marzo 2016 at 09:45

Che bella! La farò prestissimo,ho già pensato a quale ricotta userò e già ho l’acquolina… che ne dici di un po’ di scorza di limone grattugiata?

Reply
Ada Parisi 9 marzo 2016 at 11:12

Cristina, non solo la ricotta va benissimo, ma l’ho aggiunta anche come suggerimento nella ricetta. Ti abbraccio e fammi sapere! Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.