Spaghetti con fave, pancetta e pecorino

  • spaghettifavepancettapecorino
  • spaghettifavepancettapecorino3
  • spaghettifavepancettapecorino5

Buongiorno! La ricetta di oggi è un primo piatto molto, molto semplice e quindi perfetto per un pranzo o una cena veloce ma gustosa: spaghetti con fave, pancetta e pecorino. Ovviamente ho usato le fave fresche, che sono di stagione, in un classico abbinamento: con il pecorino e la menta. Se siete vegetariani, fermatevi a questi ingredienti. Se non lo siete, potete proseguire nella lettura dell’elenco e aggiungere la pancetta tritata, che dà al piatto un po’ di grasso e un lieve sentore affumicato. E’ una ricetta facilissima, purché le fave siano piccole e tenere: in questo modo potete usarle con tutta la buccia, altrimenti vi toccherebbe eliminare anche la seconda buccia, e il lavoro diventerebbe un po’ più lungo e noioso. Potete utilizzare una pasta lunga secca, come quella che ho scelto io, o anche tagliatelle all’uovo, che rendono il piatto meno rustico. Il suggerimento finale è di non lesinare sul pepe nero, macinato rigorosamente fresco: il suo aroma pungente equilibra il piatto in modo miracoloso. Buona giornata!

Ingredienti per 4 persone:

  • 360 grammi di spaghetti (o della pasta che preferite)
  • 300 grammi di fave fresche (peso al netto degli scarti)
  • 100 grammi di pancetta tesa
  • uno scalogno o un cipollotto fresco
  • menta fresca, quanto basta
  • sale e pepe, quanto basta
  • olio extravergine di oliva, quanto basta
  • pecorino stagionato Dop grattugiato, quanto basta
  • Se le fave sono piccole e tenere non dovete togliere la seconda buccia. Vi suggerisco, però, di spendere un po’ del vostro tempo per eliminare la piccola unghia verde sulla sommità di ogni fava, perché è molto amara.

    Tritare finemente lo scalogno, rosolarlo in un tegame con olio extravergine e poca acqua, finché non sarà leggermente appassito. Unire le fave, già lavate, e saltarle a fuoco vivace per pochi minuti. Quando vedrete che cambiano colore e che la buccia inizia a spaccarsi, aggiungere sale, pepe, la menta tritata e spegnere il fuoco. Le fave devono restare croccanti.

    In un altro tegame rosolare la pancette tritata finché parte del grasso non si sarà sciolto. Scolarla dal grasso e aggiungerla alle fave.

    Lessare la pasta in abbondante acqua salata, scolarla al dente mettendo da parte l’acqua di cottura. Saltare la pasta con le fave e la pancetta, quindi spegnere il fuoco, aggiungere un mestolino di acqua di cottura e il pecorino grattugiato. Mantecare vigorosamente fino ad ottenere una emulsione cremosa, aggiungendo tanta acqua di cottura finché sarà necessario. Servire immediatamente completando il piatto con una spolverata di pepe nero macinato fresco e una fogliolina di menta. Buon appetito!

    L’ABBINAMENTO: Per questa ricetta con fave, pancetta e pecorino suggeriamo un vino aromatico. Abbiamo scelto il “Kerner” prodotto dall’Abbazia di Novacella. Un vino bianco ottenuto da un vitigno che in Alto Adige è stato introdotto negli Anni Novanta e che dà il meglio di sé quando viene coltivato al di sopra dei 600 metri. I profumi prevalenti sono di albicocca e di pesca, ma anche di mela verde con sentori netti di pepe bianco. Al palato risulta molto fresco, con una grande sapidità che, in abbinamento a questo piatto, esalta quella del pecorino.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *