Bucatini con crema di broccoli alla siciliana

Questo è uno dei primi piatti che ho preparato per questo blog, due anni fa. Lo riposto oggi perché l’ho preparato per pranzo e ho scattato delle nuove foto: in pochi hanno visto la precedente, ma credetemi se vi dico che non rendeva giustizia a un piatto semplice ma gustoso. E mentre ripubblico questa ricetta penso a quanta strada abbiamo già fatto insieme io e il mio blog. Adoro la pasta con la verdura, l’avrete capito. Una delle mie verdure preferite sono i broccoli, ma attenzione: devono essere i broccoli siciliani, quelli verde scuro con il ‘fiore’ generoso e tante foglie.  Questo è un piatto che mi preparava la nonna, palermitana di origine, e ne vado matta da sempre, anche perché amo i broccoli. A me piace prepararli con i bucatini ben al dente, ma anche la pasta corta, come le orecchiette o i rigatoni, funziona benissimo con questa ricetta perché vi si nasconde all’interno il condimento. E’ un piatto facilissimo da preparare e, se si elimina l’acciuga, anche vegetariano.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 grammi di bucatini
  • 400 grammi di broccoli siciliani (peso al netto degli scarti)
  • 3 filetti di acciuga sottolio
  • capperi, quanto basta
  • 50 grammi di uvetta
  • 50 grammi di pinoli
  • uno spicchio di aglio
  • peperoncino: quanto basta
  • olio extravergine di oliva, quanto basta
  • sale,quanto basta
  • 60 grammi di pecorino stagionato Dop grattugiato
pastaconibroccoli4

Bucatini con crema di broccoli alla siciliana

Lessare i broccoli, dopo averli puliti e lavati con cura, in abbondante acqua salata per circa 10 minuti: dovete scolarli quando sono ancora al dente. Mentre cuociono pelare uno spicchio d’aglio e tritatelo finemente (o lasciatelo intero se preferite rimuoverlo dopo la rosolatura).

Scaldare in una padella l’olio extravergine di oliva e farvi soffriggere per qualche secondo l’aglio a fuoco basso: aggiungere il peperoncino (regolatevi in base a quanto la volete piccante) e i filetti di acciuga e schiacciarli bene con la forchetta fino a farli sciogliere. Unire al soffritto i broccoli, l’uvetta, i pinoli e i capperi tritati e cuocere finché i broccoli non iniziano a disfarsi.

Lessare la pasta in una pentola con abbondante acqua salata e usate parte di quest’acqua, durante la cottura dei broccoli, per allungare un poco il sugo e ammorbidirlo: dovrà diventare cremoso. Scolare la pasta, tenendo da parte poca acqua di cottura, e mettetela nella padella con i broccoli facendola mantecare e aggiungendo, se necessario, qualche cucchiaio dell’acqua che avete messo da parte. Servire spolverando il tutto con il pecorino stagionato.

L’ABBINAMENTO:  la pasta con i broccoli verdi siciliani, saporita ma dal condimento non pesante, si sposa bene con un bianco siciliano, l’Inzolia, grazie al suo buon grado alcolico, alla sua equilibrata acidità e morbidezza. Suggeriamo Petralava Etna bianco Docprodotto dall’azienda Antichi Vinai, a Passopisciaro (in provincia di Catania), con i vitigni Carricante e Catarratto. Questo vino bianco si caratterizza per intensi profumi floreali di ginestra e per un sapore sapido e secco.

Dai una occhiata anche a...

18 comments

martina peraino 10 novembre 2017 at 10:07

Buonissima la ricetta della pasta coi Broccoletti!!
Io l’ho fatta questa settimana ma l’ho snaturata un pó aggiungendo una base di champiñon – che sono la mia perdizione.!!
La pasta che ho scelto?.. Fusilloni che ho comprato al lidl, e hanno reso benissimo!!
Grazie per riportarmi sempre al palato natale..
Saluti e Baci
Martina

Reply
Ada Parisi 12 novembre 2017 at 19:51

Ciao Martina! E vadano anche gli champignon! Del resto è buono ciò che piace, se ti è piaciuta io sono felice! un abbraccio e grazie, Ada

Reply
francesca 27 gennaio 2015 at 12:42

Cara io cuocerei la pasta nell’acqua dei broccoli così viene più saporita. Bacioni. Oggi faccio la ricetta ☺

Reply
Siciliani creativi in cucina 27 gennaio 2015 at 12:52

Ciao cara! Io faccio così con la pasta con il cavolfiore, ma con i broccoli ho notato che la pasta prende un colore verdastro che non mi entusiasma… hai ragione però sul fatto che viene saporita… fammi sapere! Ti abbraccio,
Ada

Reply
Vera 17 gennaio 2015 at 22:50

Splendida ricetta. Una domanda:l’uvetta si aggiunge insieme ai capperi?
Grazie. Un abbraccio
Vera

Reply
Siciliani creativi in cucina 18 gennaio 2015 at 15:19

Ciao Vera cara!| E’ un piatto semplicissimo e di tradizione familiare. Si uvetta e pinoli si aggiungono insieme ai capperi. Ti abbraccio! Ada

Reply
edvige 17 gennaio 2015 at 18:22

Anche questo piatto è buono però non garantisco di trovare i broccoli che dici tu. Io cerco e poi provo. Un abbraccio.

Reply
Siciliani creativi in cucina 18 gennaio 2015 at 15:20

Edvige lo so! A Milano li trovavo raramente, c’erano invece sempre le cime di rapa, ma sono più amare. I broccoletti siciliani invece sono dolci e con tanti fiori! Ti abbraccio, Ada

Reply
edvige 18 aprile 2015 at 21:16

Ho trovato il romano domani o lunedi faccio il piatto ti saprò dire ciaoooo

Reply
Siciliani creativi in cucina 18 aprile 2015 at 23:04

Dai Edvige! Aspetto commento ma soprattutto foto su Fb! Taggami!!! Baci, Ada

Reply
Luna 15 novembre 2013 at 11:53

Bella ricetta complimenti, proprio oggi mi accingo a farla 🙂 Mia suocera mia ha dato i broccoletti siciliani ^_^

Reply
Siciliani creativi in cucina 15 novembre 2013 at 11:58

Perfetto! Molti la preparano con le cime di rapa ma hanno una punta di amaro che a me disturba: i broccoletti siciliani invece sono dolcissimi. FAmmi sapere! Ciao e benvenuta sul mio blog, Ada

Reply
Franca 1 febbraio 2013 at 18:37

E’ presente molto spesso anche sulla mia tavola! la adoriamo anche nella variante cavolfiore e salsiccia sbriciolata: è fantastica. Ciao e complimenti

Reply
fratelli_ai_fornelli 1 febbraio 2013 at 18:49

La proviamo anche noi questa variante, già mi sembra di sentirne l’odore!!! Grazie a voi della visita

Reply
Cósima 1 febbraio 2013 at 15:31

Beautiful recipe. I love brocoli

Reply
fratelli_ai_fornelli 1 febbraio 2013 at 15:58

Thanks a lot, I too…

Reply
conunpocodizucchero.it 1 febbraio 2013 at 14:18

come piaciono a me! tranne per la presenza dell’aglio che proprio non riesco a digerire! 🙂
Buon week end!

Reply
fratelli_ai_fornelli 1 febbraio 2013 at 15:09

Ma certo, l’aglio si può togliere. Io lo metto spesso in camicia e lo tolgo dopo averlo un po’ soffritto così è più leggero…Ma a me piace tanto l’aglio, anche se la cucina moderna sembra non amarlo molto…Baci e buon fine settimana, speriamo che il tempo regga…

Reply

Leave a Comment