Gli gnocchi di patate

  • Morbidi, versatili e ‘patatosi’: sono gli  GNOCCHI DI PATATE. Un piatto immancabile sulle tavole italiane, anche se quelli fatti di patata non sono gli unici gnocchi diffusi in Italia e non solo. Ci sono anche quelli di semolino (gnocchi alla romana), quelli di mais, quelli fatti di pane e vari tipi fatti con verdure. Qui vi diamo la ricetta per i classici gnocchi di patate, ben sapendo che però la riuscita del piatto dipende in gran parte proprio dalle patate: cercate quindi di trovare quelle più adatte. La ricetta ha le dosi per 4 persone: non stupitevi se si parla di un chilo di gnocchi, perché sono pesanti e rendono poco e la dose è di circa 250 grammi a persona. Sono però anche poveri di calorie rispetto a una pasta tradizionale, con appena 150 calorie circa per 100 grammi. Per questo se ne mangiano tanti….altrimenti dimagriamo troppo…

Ingredienti per 1 kg di gnocchi:

  1. 1,5 chili di patate
  2. 250 grammi di farina
  3. noce moscata quanto basta
  4. sale e pepe quanto basta

gnocchiimpasto

Cuocere le patate con la buccia al vapore. Quando saranno cotte, pelarle e schiacciarle con uno schiacciapatate. Mettere la purea ottenuta in una ciotola e unire la farina, il sale e il pepe e la noce moscata secondo i vostri gusti: impastare quando sono ancora calde fino a ottenere un composto omogeneo. La quantità di farina deve essere sufficiente a ottenere un impasto morbido ma che poi, una volta gettato in acqua, non si sciolga. Lavorando l’impasto su un piano leggermente infarinato, fare dei cilindri allungati di circa un centimetro e mezzo -due centimetri di diametro e tagliare i cilindri in pezzetti di circa 2 centimetri. Se volete fare le classiche ‘strisce’ potete rotolarli su una forchetta o sull’attrezzo apposito per fare gli gnocchi. Lessarli in abbondante acqua salata: saranno pronti quando ‘verranno a galla’.

8 Responses to Gli gnocchi di patate

  1. Marco ha detto:

    3 centimetri di diametro mi sembra tantissimo… è un errore?

    • Ada Parisi ha detto:

      Ciao Marco, diciamo due centimetri. In effetti io parto da tre e poi li assottiglio rotolandoli sul piano di lavoro. Due va benissimo, anche uno e mezzo se vuoi farli piccoli come le chicche. Buona giornata e grazie per avermi fatto notare l’errore. Ada

      • Marco ha detto:

        Di nullla. Ho fatto stasera gli gnocchi con zucca e palamita e sono venuti ottimi. Unico neo, gli gnocchi dopo scolati erano un po’ molli, la prossima volta userò più farina. Bisogna prendere la mano. 😉

        • Ada Parisi ha detto:

          Perfetto, ma hai usato patate viola o normali? Diciamo che, anche tra le patate normali, ognuna è a se e la quantità di farina non è mai standard: si impara a regolarla quando si impara a conoscere la giusta consistenza dello gnocco, si deve andare un po’ a occhio… una delle prime volte che li ho preparati si sono sciolti nell’acqua… 🙂 Ada

  2. Dolly ha detto:

    Ciao, volevo chiederti quelli che si avanzano crudi, come si conservano e quanto tempo. Grazie.

    • Siciliani creativi in cucina ha detto:

      Ciao Dolly, li puoi surgelare ma su un piatto piano infarinato in modo che non si tocchino e consumarli antro 15 giorni. Da freschi meglio consumarli in giornata. A presto e grazie! Ada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *