Base per torta Paradiso

  • Leggera come una nuvola. E’ la TORTA PARADISO. Una torta sopraffina: la preparazione è lunga ma non difficile, è morbidissima, ideale per le farciture ma favolosa da sola con una spolverata di zucchero a velo. Un motivo ci sarà se la chiamano ‘paradiso’. Secondo la tradizione il dolce ha antiche origini lombarde, più precisamente pavesi: un frate della Certosa l’avrebbe imparata da una sposina che abitava nei pressi del monastero e poi l’avrebbe preparata per i confratelli che, per la sua bontà, la chiamarono appunto ‘paradiso’.
  • Ingredienti per una tortiera da 24 centimetri:

    1.  400 grammi di burro morbido
    2. 400 grammi di zucchero a velo
    3. 200 grammi di farina 00
    4. 200 grammi di fecola di patate
    5. 4 uova intere e 4 tuorli
    6. la scorza di un limone grattugiato

    Lavorare in una ciotola il burro con lo zucchero a velo, usando un cucchiaio di legno o una spatola, fino a che diventi una crema spumosa. In un recipiente mettere le uova intere e i tuorli e sbatterli leggermente con la forchetta. Unire un cucchiaio alla volta le uova al composto di burro e zucchero, facendo assorbire bene l’uovo prima di aggiungere la cucchiaiata successiva. Questo passaggio si può fare anche con le fruste elettriche a media velocità. Il composto deve risultare, al termine dell’operazione, spumoso, montato e omogeneo. Unire, un cucchiaio alla volta, la farina setacciata, mescolando sempre dall’alto vero il basso e infine la scorza di limone. Infornare a forno statico preriscaldato a 180 gradi per un’ora. È l’ideale per le farciture, perché resta fragrante e morbida per giorni, ma bisogna fare attenzione a tagliarla con delicatezza.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *