La “Cuccìa”, una crema di ricotta con una marcia in più

La Cuccìa

La Cuccìa

Non so se avete mai assaggiato la ‘cuccìa siciliana’. In Sicilia adoriamo la ricotta, di pecora ovviamente, che è molto più cremosa e saporita di quella vaccina. Moltissimi sono i dolci a base di ricotta, ma oggi vene presento per l’appunto uno poco conosciuto: la ‘cuccìa’. E’ un dolce al cucchiaio palermitano molto semplice: ricotta, zucchero, canditi, cioccolato, grano cotto e cannella. Tutto mescolato in un amalgama aromatico, saporito, dalla morbidezza stupefacente. Provare per credere… Se vi piacciono i dolci cremosi e al cucchiaio, date anche una occhiata al nostro tiramisù, alla crema di fragole e stracchino, al flan di latte con caramello salato, alla zuppa inglese, al risotto dolce con ciliege e alla crema di limone con gelatina di arance.

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 grammi di ricotta di pecora freschissima
  • 500 grammi di grano precotto per pastiera
  • 250 grammi di zucchero semolato extrafine
  • la scorza grattugiata di un arancio
  • 50 grammi di cioccolato fondente
  • 30 grammi di canditi all’arancia
  • un pizzico di cannella
  • 5 ciliegie candite
  • 15 grammi di granella di pistacchio di Bronte

Mettere il grano in uno scolapasta e sciacquare accuratamente sotto l’acqua corrente finché non ci siano più residui torbidi e l’acqua che scola non sia limpida.

In una ciotola capiente lavorare a lungo con un cucchiaio di legno la ricotta con lo zucchero: si dovrà ottenere un impasto omogeneo, cremoso, senza grumi.

Tagliare a pezzetti piccoli il cioccolato e i canditi e unirli alla crema insieme alla cannella e alla scorza grattugiata di arancia. Infine, unire il grano ed amalgamare bene. 

Servire in coppette trasparenti, guarnendo con qualche candito di arancia, una ciliegia candita e della granella di pistacchio.

L’ABBINAMENTO: La cuccìa palermitana si abbina, a fine pasto, con una grappa di Moscato. Preferite quella prodotta con il metodo a ‘bagnomaria’ delle aziende aderenti all’Istituto Trentino Grappa (www.grappatrentinadoc.it ), perché sono più morbide.

 

 

 

 

 

6 Responses to La “Cuccìa”, una crema di ricotta con una marcia in più

  1. Fiorina tocci ha detto:

    vi voglio bene sieti super

  2. Hey There. I discovеred your blog the usage
    of msn. This iѕ an extremely well wгitten articlе.
    Ι’ll make sure to bookmark it and return to learn extra of your useful information. Thanks for the post. I’ll ceгtainly rеturn.

  3. Mimma Morana ha detto:

    meravigliosa presentazione di un classico della nostra tradizione!!!! bravissima!!!ti aspetto nel mio primo contest:
    http://pasticciepasticcini-mimma.blogspot.it/2013/01/me-lo-porto-in-ufficio-il-mio-primo.html?showComment=1358709872579#c2140959945846534375

    ci sono bellissimi premi del”Eccellenza siciliana! un abbraccio

  4. Radici di Zenzero ha detto:

    Ommamma che delizia…adoro la ricotta in tutte le preparazioni e quella siciliana è meravigliosa, questo dessert…è una golosità vera e propria….il cioccolato, i frutti canditi, il pistacchio, mi piace da morire anche la sua storia. Bravissima e in bocca al lupo!
    Grazie infinite per aver partecipato e complimenti ancora!
    Un bacio e buona serata
    Paola

    PS. Non dimenticare di farti votare sulla mia pagina facebook
    http://www.facebook.com/media/set/?set=a.174042999409128.60724.107575629389199&type=3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *