Hamburger al piatto, con formaggio, uovo e cipolle caramellate

  • hamburger2
  • hamburger3
  • hamburger4

Hamburger, uovo in camicia, senape, formaggio e cipolle caramellate, su una fresca insalata di radicchio tardivo. Se penso a un hamburger penso a questo tipo di piatto, anche se confesso che il modello ‘panino’ grondante di salse e formaggio stimola la mia gola. Lo trovo però difficile da mangiare, o forse io non ne sono capace: mi sporco, mi gocciola sempre qualche cosa addosso, la carne si sposta e ‘pattina’ tra le fette di pane. E poi ovviamente il pane aumenta in modo mostruoso le calorie. Motivo per cui quando preparo l’hamburger lo faccio sempre al piatto e questo è una delle mie personali versioni preferite perché è ricco, goloso, ma anche raffinato. Vi informo che io preparo un hamburger non tradizionale, perché lo condisco con un po’ di cipolla, uovo, mollica di pane, prezzemolo e parmigiano grattugiato, ma se preferite potete usare solo carne macinata, sale e pepe. La senape e il formaggio (io ho usato uno strepitoso Puzzone di Moena Dop fatto con latte di malga del Trentino, prodotto dal Caseificio del Primiero) sono un classico, come anche l’abbinamento con l’uovo che è grasso, morbido e avvolgente. Le cipolle caramellate danno un tocco dolce e aromatico, il radicchio tardivo quella punta di amaro e di fresco che completa il piatto. Provatelo e mi direte. Buona giornata!

Hamburger al piatto, con formaggio, uovo e cipolle caramellate

Hamburger al piatto, con formaggio, uovo e cipolle caramellate

Ingredienti per 4 persone:

per gli hamburger

  • 500 grammi di carne di manzo macinata di prima scelta
  • 60 grammi di parmigiano reggiano Dop grattugiato
  • poco prezzemolo tritato
  • sale e pepe quanto basta
  • un uovo
  • uno scalogno
  • 60 grammi di mollica di pane bagnata nel latte

per le cipolle caramellate

  • 6 cipolle rosse di Cannara o di Tropea
  • sale quanto basta
  • olio extravergine di oliva quanto basta
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 cucchiaino di aceto rosso

e ancora

  • senape in grani, quanto basta
  • 4 fette da 30 grammi l’una di formaggio
  • 4 uova
  • poco burro
  • sale e pepe
  • un radicchio tardivo

hamburger

Per l’hamburger: mettere in una ciotola la carne macinata, l’uovo, lo scalogno e il prezzemolo tritati finemente, il parmigiano grattugiato e la mollica di pane ben strizzata. Amalgamare il tutto con le mani e condire con sale e pepe. Formare con le mani 4 hamburger del peso di 170 grammi ciascuno e ungerli leggermente di olio da entrambe le parti.

Per la cipolla caramellata: sbucciare le cipolle, affettarle non troppo finemente e cuocere a fuoco bassissimo in padella con un filo di olio extravergine, un pizzico di sale, lo zucchero e poca acqua finché le cipolle non saranno appassite e caramellate, aggiungendo via via poca acqua per volta per aiutare la cottura. Infine, unire il cucchiaino di aceto, sfumare e mettere da parte.

Lavare il radicchio e tagliarlo a pezzetti, quindi condirlo con sale, pepe, aceto balsamico e olio extravergine di oliva.

Grigliare l’hamburger secondo il vostro gusto (c’è chi lo mangia al sangue, chi roseo, chi molto cotto) e, un minuto prima che sia perfettamente cotto disporre su ogni hamburger una fetta di formaggio. Coprire con un coperchio in modo che il calore sciolga il formaggio.

Cuocere le uova in poco burro, condendole con sale e pepe.

Disporre su ogni piatto un po’ di insalata di radicchio, adagiarvi sopra l’hamburger, spalmarlo di senape, mettere sopra ogni hamburger un uovo fritto e completare con le cipolle caramellate. Servire immediatamente, e buon appetito!

L’ABBINAMENTO: Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc classico superiore “Stefano Antonucci“, dell’azienda Santa Barbara (Marche). Una delle migliori espressioni del Verdicchio: un vino bianco affinato in legno, di media struttura, che al naso restituisce una grande complessità aromatica, fatta di fiori e note agrumate, mantenendo una bella freschezza e sapidità al palato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *