Gnocchi di ricotta (al pomodoro)

Gnocchi di ricotta. Li avete mai assaggiati? Facilissimi da fare, si preparano in 10 minuti e restano sempre morbidi. A differenza degli gnocchi di patate, che personalmente adoro, ma la cui riuscita dipende al 90% dalla qualità delle patate, gli gnocchi di ricotta vengono sempre bene: io uso la ricotta di pecora, più asciutta e saporita, ma potete usare anche quella vaccina (basta che la mettiate in un colapasta a perdere un po’ di liquido per qualche ora) e quella di capra. Gli gnocchi di ricotta si possono anche surgelare e consumare entro un paio di settimane, mettendoli in acqua ancora congelati. Sono perfetti con ogni tipo di sugo, da quelli più semplici come burro e salvia o pomodoro (secondo me perfetto, perché l’acidità del pomodoro contrasta con la dolcezza della ricotta) fino a sughi più complessi come ragù di carne. E potete anche prepararli alla sorrentina, con pomodoro e mozzarella, e metterli in forno senza timore che si disfino. Questa ricetta è uno dei miei jolly in cucina: gli gnocchi di ricotta piacciono a tutti, e visto che li preparerete con le vostre mani riuscirete a sorprendere gli ospiti con la vostra straordinaria abilità (basta che non raccontiate a tutti quanto sono semplici da preparare). Guardate il video tutorial sul procedimento, così potrete prepararli stasera stessa e, se vi va, iscrivetevi al mio canale You Tube per restare sempre aggiornati sulle video ricette. Buona giornata!

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 grammi di ricotta di pecora (o vaccina se preferite)
  • 250 grammi di farina 00
  • 2 uova intere
  • sale, quanto basta
  • 80 grammi di Parmigiano Reggiano Dop e/o pecorino Dop grattugiati

Mettere sul piano di lavoro la farina, fare un buco al centro e aggiungere le uova. Sbattere le uova con una forchetta, inglobando un po’ di farina, in modo da formare una sorta di pastella. Aggiungere tutta la ricotta, il sale e il formaggio grattugiato. Impastare con la punta delle dita fino a che la farina non sia stata interamente assorbita. Non dovete ottenere un impasto liscio ed omogeneo ma piuttosto grossolano, con pezzi di ricotta ancora visibili all’interno. Questo perché gli gnocchi, meno lavorati, risulteranno più morbidi.

Una volta formato l’impasto, mettetelo in una ciotola, coperta con pellicola per alimenti e lasciarlo riposare in frigorifero per 30 minuti.

Dopo il riposo, spolverizzare il piano di lavoro con un po’ di farina, prelevare un pezzo di impasto e ricavarne dei cordoncini (dello spessore che preferite in base alla dimensione di gnocco che volete ottenere: chicca, medio, grande). Con un tarocco o un coltello dividere i cordoncini in tanti segmenti. A questo punto, potete lasciare gli gnocchi così come sono oppure, se preferite, usare il rigagnocchi o una forchetta per dargli il caratteristico aspetto rigato. Se non utilizzate gli gnocchi di ricotta immediatamente (sono talmente veloci da fare che io li preparo e li cuocio direttamente), conservateli in frigorifero coperti da pellicola per alimenti.

Lessare gli gnocchi di ricotta in abbondante acqua salata. Da quando saliranno a galla, calcolate circa 3-5 minuti di cottura a secondo della grandezza degli gnocchi. Conditeli come preferite: ottimi con burro e salvia, strepitosi con il sugo di pomodoro (la mia scelta), potete anche farli alla sorrentina perché restano sempre morbidi ma non si disfano neanche se ripassati in padella o messi in forno. Buon appetito!

Gnocchi di ricotta

Dai una occhiata anche a...

4 comments

alessandro 14 febbraio 2018 at 01:28

Ciao Ada.
Che delizia!…li faro sicuramente molto a presto…non homai fatto i gnocchi perche non volevo che venissero duri e questa ricetta e la ricetta perfetta per farli soffici.
Grazie per tutto Ada ti apprezzo moltissimo
Alessandro

Reply
Ada Parisi 14 febbraio 2018 at 12:29

Ciao Alessandro! Sugli gnocchi di patate il problema purtroppo sono le patate, che devono essere perfette. Prova intanto questi, che sono molto più semplici e a prova di bomba, solo non lavorarli troppo altrimenti induriscono. Poi vedrò di fare un post specifico sugli gnocchi di patate con un po’ di consigli. Ada

Reply
elisabetta 7 febbraio 2018 at 13:17

Che delizia, grazie x la ricetta

Reply
Ada Parisi 7 febbraio 2018 at 13:31

ma grazie a te! Un abbraccio

Reply

Leave a Comment