Gelo di gazpacho con mozzarella di bufala Dop e zucchine croccanti

Oggi vi lascio una ricetta facile facile e sfiziosissima, con cui stupire i vostri ospiti nelle calde giornate estive: gelo di gazpacho con mozzarella di bufala campana Dop e zucchine croccanti. Il gazpacho è un piatto perfetto per l’estate:  non so se avete già provato il mio gazpacho tradizionale, quello freschissimo e particolare al melone con feta e fichi oppure il gazpacho elegante e gustoso con insalata di avena e pescespada. Con quest’ultimo aggiungo un ulteriore tassello alla mia collezione: la crema di gazpacho deve risultare morbida, e non gelatinosa (per questo è importante che pesiate il liquido dopo averlo frullato, quello che avanza potete condirlo e  berlo come aperitivo, come se fosse un Bloody Mary), la mozzarella di bufala campana Dop morbida e sapida e le zucchine crude saranno croccanti e avranno un bel gusto fresco. Servite il gazpacho con mozzarella di bufala campana Dop e zucchine croccanti come antipasto in una cena al mare e poi preparate un bel piatto unico e ricco, magari una insalata di pasta fredda o una insalata di riso e trascorrerete una bella serata. Buona giornata.

GELO DI GAZPACHO CON MOZZARELLA DI BUFALA E ZUCCHINE CROCCANTI

Print This
PORZIONI: 6 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 600 grammi di pomodori ramati
  • 1 peperone rosso grande
  • un quarto di spicchio di aglio (facoltativo)
  • mezzo cetriolo
  • un cucchiaio di aceto di vino bianco o di mele
  • olio extravergine di oliva, quanto basta
  • sale e pepe, quanto basta
  • 4 grammi di colla di pesce
  • 250 grammi di mozzarella di bufala
  • una zucchina della tipologia romanesca (verde chiaro)
  • succo di limone, quanto basta
  • menta e basilico freschi, quanto basta
  • semi misti, quanto basta

PROCEDIMENTO

Gelo di gazpacho

Per il gelo di gazpacho: incidere i pomodori, sbollentarli per 30 secondi e spellarli. Tagliarli a pezzi. Lavare e pulire il peperone ed eliminare il picciolo, i semi e i filamenti bianchi all’interno e tagliarlo a pezzi. Pelare e tagliare a pezzetti il cetriolo.

Frullare peperone, pomodori, aglio e cetriolo aggiungendo l’olio extravergine di oliva a filo, fino ad ottenere un composto omogeneo. Pesare il liquido ottenuto: ve ne servono 500 millilitri complessivi (il resto potete usarlo come un gazpacho normale o berlo come un centrifugato, fa benissimo ed è ottimo).

Mettere la colla di pesce per 10 minuti in acqua fredda. Scaldare 50 millilitri di gazpacho e sciogliervi la gelatina, mescolando con cura. Versare la miscela di gazpacho nel resto del gazpacho, mescolare bene e condire a piacere con olio extravergine, aceto, sale e pepe secondo il vostro gusto: versare il gazpacho nelle coppette individuali, lasciando abbastanza spazio per la mozzarella di bufala e le verdure croccanti. Conservare il gelo di gazpacho in frigorifero fino a rassodamento (deve risultare cremoso e morbido, non gelatinoso).

Mentre il gelo di gazpacho raffredda, lavare bene le zucchine ed eliminare le estremità, quindi affettarle a fettine sottili, a cubetti o a nastri, come preferite. Mettere le zucchine in una ciotola con olio extravergine di oliva, un po’ di succo di limone, sale, pepe e basilico fresco, coprire con pellicola per alimenti e conservare in frigorifero.

Tagliare la mozzarella di bufala campana Dop a cubetti. Tostare i semi in padella.

Quando la crema di gazpacho si sarà raffreddata, disporre la mozzarella di bufala campana Dop sopra il gelo di gazpacho, quindi completare con le zucchine marinate, i semi misti tostati e un po’ di basilico fresco. Il gelo di gazpacho con mozzarella di bufala e zucchine croccanti è pronto, buon appetito!

Dai una occhiata anche a...

4 comments

edvige 13 giugno 2018 at 18:24

Buono preso nota

Reply
Ada Parisi 14 giugno 2018 at 16:42

Grazie cara

Reply
elisabetta 13 giugno 2018 at 08:43

Ottimo e tricolore, un bicchierino cosi va bene anche per un aperitivo gustoso, lo adoro
Grazie

Reply
Ada Parisi 13 giugno 2018 at 17:26

Grazie! Non ci avevo pensato che fosse anche tricolore! Un caro saluto, Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.