Gelo di fichi d’India

  • gelodifichidindia
  • gelodifichidindia3
  • gelodifichidindia4

Oggi vi presento una altra ricetta di gelo siciliano: il gelo di fichi d’India. Il fico d’India è uno dei simboli della Sicilia, le pale verdi e i frutti multicolori segnano il paesaggio da est a ovest. I frutti sono ottimi se mangiati da soli, sotto forma di gelato o di granita, e danno il meglio di sé quando sono abbinati a cannella o fiori di gelsomino. Come sapete, il frutto del fico d’India può essere bianco-verde, giallo, rosso o arancione. Le diverse tipologie hanno sapori leggermente diversi ed è per questo motivo che vi consiglio di usare nel gelo di fico d’India una sola tipologia. In questa ricetta ho utilizzato quelli di colore arancione. Ma se trovate quelli rossi otterrete un colore più intenso. Il procedimento è identico agli altri geli siciliani: anguria, mandarino, cannella, fragola. L’unica cosa noiosa è che si deve passare la polpa del fico d’India al passaverdure per eliminare tutti i semi. E’ un dolce leggero e delicato, spero vi piaccia.

Il vino che abbiamo scelto oggi, e che è possibile acquistare sull’enoteca online WineYou , con lo sconto del 10% inserendo il codice promo “ScontoSicilianiCreativi“, è un Brachetto spumante “Bel Roseto”, annata 2016, di Cascina Fonda. Buona giornata!

INGREDIENTI per 8 persone (coppette piccole)

    • 700 millilitri di succo di fichi d’India (peso al netto degli scarti)
    • 300 millilitri di acqua minerale naturale
    • 90 grammi di amido di mais (maizena)
    • 90 grammi di zucchero (variabili a seconda della dolcezza della frutta)
    • un pizzico di cannella in polvere
    • un cucchiaino da caffè di succo di limone
    • pistacchi e granella di pistacchi (per decorare)
    • stecche di cannella (per decorare)

gelodifichidindia2

 

Per la ricetta del gelo di fichi d’india, tagliare le due estremità, incidere il frutto in senso longitudinale e sbucciarlo. Tagliare il fico d’India in pezzi e passarli al passaverdure per eliminare tutti i semi. Filtrare il succo in un colino a maglie fitte.

In una ciotola, mescolare l’amido di mais con lo zucchero semolato e il pizzico di cannella. Aggiungere lentamente l’acqua minerale mescolando con una frusta in modo da creare una emulsione senza i grumi. Unire tutta l’acqua e versare il composto così ottenuto nel succo dei fichi d’India, sempre mescolando con la frusta. Aggiungere il cucchiaino di succo di limone e cuocere a fuoco basso mescolando continuamente, perché il composto tende ad addensare sul fondo del recipiente.

Quando la crema di fichi d’India inizierà a rapprendersi e a velare il cucchiaio, e si formeranno piccole increspature sulla superficie, spegnere il fuoco e versare il composto nei contenitori (nelle formine) che avete scelto. Fare raffreddare a temperatura ambiente e, in seguito, conservare in frigorifero a 4 gradi per una notte (12 ore).

Potete sformare i geli di fichi d’India oppure gustarli direttamente nelle formine che avete scelto, guarnendo il gelo con granella di pistacchio, pistacchi interi leggermente tostati e qualche stecca di cannella. Se siete fortunati e avete una pianta di gelsomino, usate i fiori bianchi per guarnire il gelo e conferirgli un profumo inebriante. Buon appetito!

L’ABBINAMENTO:  Suggeriamo un vino piemontese: il Brachetto spumante “Bel roseto”, annata 2016, prodotto da Cascina Fonda.  Con i suoi profumi di rosa, lamponi e i suoi nitidi sentori speziati, il vino Brachetto si adatta bene a questo gelo di fichi d’India. Grazie a una gradazione alcolica molto contenuta, risulta leggero e mai invadente.  Il vino è disponibile sull’enoteca online WineYou con lo sconto del 10%, inserendo il codice promo “ScontoSicilianiCreativi“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *