Garganelli con ragù bianco di maiale alle erbe

Garganelli con ragù bianco di agnello

Garganelli con ragù bianco di maiale alle erbe

Ragù in bianco di maiale ed erbe aromatiche con garganelli all’uovo: un piatto delizioso, lo giuro. La carne, se è maiale di cinta senese ancora meglio, va tagliata al coltello in pezzetti irregolari, che in cottura diventano morbidissimi e si amalgamano con il soffritto di verdure e il trito di erbe. Poi abbondante pepe e pecorino. La ‘morte sua’, come si suol dire, è la pasta all’uovo: fettuccine se siete al massimo in 4 persone, garganelli se siete di più.

Ingredienti per 4 persone: 

  • 600 grammi di polpa di maiale tagliata al coltello a dadini
  • 400 grammi di garganelli o di altra pasta all’uovo
  • una carota
  • una cipolla
  • due coste di sedano
  • un porro
  • olio extravergine di oliva quanto basta
  • sale e pepe quanto basta
  • 2 bicchieri di vino bianco secco
  • un chiodo di garofano
  • una foglia di alloro
  • un rametto di rosmarino
  • due foglie di salvia
  • un rametto di maggiorana
  • un rametto di origano fresco
  • pecorino stagionato Dopo grattugiato quanto basta

Tritare finemente le verdure per il soffritto: carota, sedano, cipolla e porro. Mettere in un ampio tegame antiaderente con circa 8 cucchiai di olio di oliva extravergine la carne di maiale tagliata al coltello a dadini e farla rosolare bene da tutte le parti. Quando sarà ben rosolata metterla da parte. Aggiungendo, se necessario, ancora un poco di olio, fare appassire nel tegame le verdure per il soffritto, unire la carne e sfumare con il vino bianco. Fare evaporare il vino a fuoco alto. Tritare in polvere le varie erbe aromatiche, tranne l’alloro e il chiodo di garofano, e unire il tutto al ragù. Aggiustare di sale e di pepe e fare cuocere, coperto e a fuoco bassissimo, per almeno un’ora, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo, se necessario, qualche cucchiaio di acqua tiepida. Lessare la pasta in abbondante acqua salata, scolarla al dente tenendo da parte un po’ dell’acqua di cottura e fare saltare la pasta con il sugo aggiungendo un po’ di acqua se necessario. Mantecare con abbondante pecorino grattugiato e servire guarnendo con qualche foglietta o rametto di erbe aromatiche, un po’ di pecorio e una spolverata di pepe nero.

L’ABBINAMENTO: Un rosato marchigiano dell’azienda Podere dei Colli per questi garganelli con ragù bianco di maiale alle erbe. La sua freschezza, i suoi sentori di ciliegie e prugne e un grado alcolico sostenuto (14% vol.) sono adatti al gusto pieno del ragù di maiale. Provatelo non troppo fresco per sentirne tutti i profumi.

3 Responses to Garganelli con ragù bianco di maiale alle erbe

  1. se me lo dici tu che è la morte su anon posso che crederci e mangiarne un po’ con gli occhi almeno!!!!!

  2. Kenneth Kapasi ha detto:

    Good work Ada .Love this recipe.

  3. adele ha detto:

    Non è ancora ora di pranzo…ma questo piatto mi ha fatto venire una fameeeeee !!! Bravi bravi bravi !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *