Expo Rice 2014 a Novara

  • Immagine 035
  • novara_31
  • novara_24
  • novara_32

Carnaroli, Arborio, Venere e Artemide, ma anche farine, biscotti, pasta gluten free. Essere circondata dal riso e dai suoi derivati per tre giorni è stato un piacere per me che sono, nonostante la mia ‘sicilianitudine’, una appassionata di riso. Ci sono manifestazioni che, nonostante siano solo alla prima edizione, colgono subito nel segno: per me Expo Rice 2014 a Novara è stato un successo e non solo di pubblico, visto che ha attirato oltre 10mila persone. Il vero successo è stato mettere assieme la filiera del riso della provincia di Novara e delle aree limitrofe: un’operazione difficile, visto che in un paese di ‘campanili’ come l’Italia non è scontato che produttori d’eccellenza riescano a fare sistema tra loro.

  • novara_30
  • novara_20
  • novara_18
  • novara_22
  • novara_25
  • novara_26

A livello personale, non posso non essere orgogliosa che una siciliana sia stata chiamata a preparare un risotto al cioccolato (dolce, speziato e dalla note agrumate, ricordo di tanti pranzi in famiglia) nella patria del riso. Preparare un mio piatto davanti a un pubblico di curiosi, appassionati, amanti della buona cucina e chef è stata una grande soddisfazione, ma ho anche avuto la possibilità di assistere agli show cooking di chef come Gianpiero Cravero (Convivium di Novara), Luca Corradino (Natural Baay di Gozzano), Carlo Zuin (Il Macallé di Momo), Paola Naggi (Impero di Sizzano), Sara Boca e Marco Albergante (Tabarin di Vicolungo). Tra i blogger erano presenti anche Stefano e Riccardo (Gnambox).

Per i buongustai – e io ovviamente non potevo mancare – sono state proposte anche due cene di alta ristorazione a base di riso curate dagli chef Marta Grassi (del Tantris di Novara, una stella Michelin) e Piero Bertinotti (Pinocchio di Borgomanero). Il risotto Carnaroli al ristretto di Nebbiolo con foglie di sedano e pepe misto di Bertinotti mi è rimasto nel cuore.

  • novara_01
  • novara_14
  • novara_15
  • novara_11
  • novara_07
  • Immagine 034

La manifestazione è stata organizzata da Atl Novara e Camera di Commercio di Novara, in vista di Expo Milano 2015: in mostra non solo il riso, ma tutte le migliori espressioni del territorio, dai vini dell’Alto Piemonte, alle Cipolle di Cureggio e Fontaneto, dai birrifici al cibo di strada.

 

  • Immagine 038
  • Immagine 039
  • Immagine 0036
  • Immagine 033

Nella Sala Borsa, dove ogni lunedì si fa il prezzo del riso, ho apprezzato e ovviamente acquistato per le mie prossime ricette i classici Baldo, Carnaroli, Arborio, Roma, ma anche gli integrali Venere, Artemide ed Hermes, e gli esotici Apollo e Artiglio. Non posso non sottolineare che la risicoltura rappresenta per l’Italia un patrimonio di biodiversità inestimabile. E vale la pena ricordare anche che nelle risaie della Val Padana sono finalmente tornate le libelule, mentre colonie di cicogne e aironi sono in aumento: segno evidente del rinnovato impegno della filiera produttiva a lavorare nel rispetto dell’ambiente. Perché il Novarese, spesso considerata area di passaggio, conserva ed è in grado di offrire spaccati di cultura, storia e tradizioni da scoprire: Expo Rice 2014 ha proposto anche itinerari culturali, a partire dalla Cupola Antonelliana, aperta al pubblico da due anni, passando per Castelbeltrame, con il Museo etnografico dell’attrezzo agricolo ‘L Civel, per Gionzana, con la chiesa della Madonna del Latte, fino a Tornaco con il Museo della civiltà e cultura della Bassa Novarese.

Written by:

Published on: 19 ottobre 2014

Filled Under: Just talking

Views: 9448

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *