Da Enzo al 29

Da Enzo al 29

Da Enzo al 29

Volete mangiare romano verace? Carbonara, amatriciana, cacio e pepe, gricia, trippa, carciofi alla giudia e alla romana, polpette al sugo, coda alla vaccinara e abbacchio a scottadito? E l’immancabile tiramisù? Vi do una dritta: andate Da Enzo al 29 a Trastevere, in via dei Vascellari.

Da Enzo al 29

Da Enzo al 29

Il locale è piccolissimo, una stanza appena; pochissimi piatti, solo le classiche preparazioni romane ma di ottima fattura, nulla di turistico: grandi materie prime che valorizzano le tipicità del territorio (pasta Verrigni, uova di Parisi, olio di Vetralla , ricotta a chilometro zero, guanciale Igp) e piatti tutti molto ben eseguiti. Le porzioni sono decisamente abbondanti. Il pane è fatto in casa con lievito madre.  La carbonara é da manuale, i tonnarelli fatti in casa, la trippa morbida e gustosa, come pure la coda alla vaccinara e le polpette al sugo.

Da Enzo al 29

Da Enzo al 29

L’abbacchio a scottadito è tenero, cotto perfettamente. Prezzi onestissimi: 8 euro i primi, secondi tra 11 e 15 euro. È la sana e ruspante cucina della nonna, quella che purtroppo, nonostante sia estremamente semplice, non si trova facilmente a Roma. Consigliatissimo.

(recensito l’8 febbraio 2016)

Comments are closed.