Al Grottino

Al Grottino

Al Grottino

Si parla tanto delle pizze di Sforno, la Gatta mangiona, Bir & fud, ma a mio parere la migliore pizza di Roma si mangia in via Orvieto, Al Grottino, in zona San Giovanni. Il segreto di questa pizza all’italiana, né alta né bassa, è tutto nel lievito madre, negli impasti con lievitazione di quarantotto ore, nell’uso di farine selezionate (farina Di Marco) e di ingredienti di prima scelta. La pizza del Grottino è leggera, croccante ma non trasparente, digeribilissima, ben condita, profumata e fragrante. Uno standard che, in anni di frequentazione, non è mai calato, a differenza di quello di altre pizzerie che ho provato a Roma.

Al Grottino

Al Grottino

Prezzi decisamente più bassi degli altri locali più noti, dalla Margherita a 5,75 euro fino alle pizze speciali intorno ai 9 euro. In carta anche la possibilità di creare una pizza davvero sartoriale, scegliendo da sè tutti gli ingredienti. Tra le pizze da non perdere, oltre alla bufala (davvero di qualità) e pachino, la Giulia con mozzarella, pancetta, pecorino e miele di castagno e la fiori di zucca e stracchino, delicatissima. Buoni ma senza la lode i supplì, sfiziose altre proposte in carta come la tempura di verdure, i filetti di pollo croccanti, la mozzarella in carrozza. Inoltre, il locale (l’ambiente è rustico, era una ex fiaschetteria) ha una bella scelta di birre artigianali, sia italiane sia straniere, soprattutto belghe. Consigliatissimo.

(recensito a marzo 2016)

Comments are closed.