Costolette di maiale panate alle erbe con patate e carciofi

Maiale e patata

Costolette di maiale panate alle erbe con patate e carciofi

Il buono della panatura senza la frittura. Oggi vi presento delle costolette di maiale impanate con pane grattato, parmigiano e un trito di erbe aromatiche, accompagnate dai carciofi fritti e da patate di Hasselback farcite con lo stesso trito di erbe. Le costolette sono cotte al forno, come anche le patate, e risultano morbide e saporite.

Se adorate la carne di maiale provate anche l’arista di maiale al latte con rosmarino e patate, quella al vino con patate e mele, le costine di maiale piccanti e speziate, il maiale con peperoni in agrodolce, l’arrosto di maiale all’uva con patate dolci, le scaloppine con i funghi o l’arista farcita con purea di mele.

Ingredienti per quattro persone

  • 4  costolette di maiale
  • 8 patate di media dimensione e di forma ovale
  • 2 carciofi
  • erbe aromatiche miste (rosmarino, maggiorana, timo, origano fresco, mentuccia)
  • 120 grammi di pane grattugiato
  • 30 grammi di parmigiano grattugiato
  • sale e pepe: quanto basta
  • olio extravergine di oliva: quanto basta
  • semola di grano per panare i carciofi: quanto basta
  • olio di semi di girasole, per la frittura

Preriscaldare il forno a 200 gradi statico. Tritare finemente le erbe aromatiche. Togliere la buccia alle patate, con un coltello fare delle incisioni profonde e regolari, a circa 3 millimetri l’una dall’altra. Salare le patate all’esterno e all’interno, dove avete praticato le incisioni, e inserire nelle aperture una parte di erbe aromatiche tritate. Infornare per circa 30 minuti oppure finché le patate non saranno ben dorate.

Unire le erbe aromatiche rimanenti al pane grattugiato. Quindi, aggiungere il parmigiano e aggiustare di sale e pepe. Passare le costolette di maiale nell’olio di oliva su entrambi i lati, in modo che siano ben unte. Panarle, facendo una buona pressione, nel composto di erbe e pane grattugiato. Disporle su una teglia ricoperta di carta forno e cuocere in forno ventilato per 20 minuti: la panatura dovrà risultare dorata e la carne di maiale ancora rosea.

Pulire i carciofi, togliendo le estremità e le foglie esterne più dure. Tagliarli in due parti e rimuovere la barbetta interna. Metterli qualche minuto a bagno in acqua con il succo di mezzo limone. Tagliare ogni metà di carciofo in quattro spicchi, passarli nella semola di grano leggermente salata e friggere in abbondante olio di semi.

Servire le costolette di maiale ben calde, con le patate e i carciofi.

L’ABBINAMENTO: Un vino toscano per queste costolette saporite ma non fritte. Suggeriamo un Chianti Colli Fiorentini Docg dell’azienda Conte Guicciardini. Il Cortile (che fa parte del brand di famiglia Castello di Poppiano) si presenta di colore rosso rubino intenso, con sentori di mora e un gusto pieno e rotondo, giustamente tannico e con un finale molto lungo. La componente alcolica elevata riesce a contrastare bene l’untuosità della panatura.

 

Written by:

Published on: 19 maggio 2013

Filled Under: Carne, Contorni, Secondi

Views: 15842

Tags: , , , , , ,

4 Responses to Costolette di maiale panate alle erbe con patate e carciofi

  1. Bruna Cipriani ha detto:

    Ottimo piatto della domenica!! Invitante e leggero senza la frittura, grazie.

  2. ma povero carciofo! solo luiè finito fritto? 😀
    lo sai che quei piccoli cr…ini di bimbi si fanno togliere la panatura dalla carne impanata!?!?!?!? Ogni volta dico loro che non capiscono un tubo! si mangerebbo 200 formaggini pessimi e poi mi fanno storie sulla carne croccante e dorata!!!! mah!
    buona domenica amica mia!

    • Siciliani creativi in cucina ha detto:

      Stavolta è toccato solo al carciofo…Ma come, la mia maestrina dalla penna rossa che si arrabbia con i bimbi? Sai che pensavo che la tua pazienza fosse infinita? Meglio così 🙂 Un bacione grande, Ada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *