Coniglio al vino rosso con le olive

  • coniglioalvinoconolive
  • coniglioalvinoconolive3
  • coniglioalvinoconolive4

Buongiorno, oggi arriva un’altra video ricetta che potete vedere sul mio canale You Tube: il video è di appena 1.30 minuti, ma per realizzarla davvero ne bastano comunque quaranta. Se amate le carni bianche e il coniglio, una carne povera di grassi, economica e molto versatile, provate questo piatto semplicissimo ma gustoso di coniglio al vino rosso con le olive. E’ uno dei modi più rapidi di preparare il coniglio, che assorbe il gusto del vino, dei capperi e delle olive e diventa saporito senza essere pesante. Servitelo con patate al forno oppure insalata mista e un po’ di pane integrale per fare la ‘scarpetta’ nel sugo (quello che vedete in foto è di farina integrale ed è arricchito con le noci, l’ho preparato io con il mio lievito madre) e vedrete che avrete un piatto unico che vi soddisferà pienamente. Buona giornata, e fatemi sapere se queste video ricette che sto sperimentando vi sono utili. Anzi, fatemi anche sapere se vi piacerebbe vedere in video una ricetta in particolare, sono qui per voi!

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 chilogrammo di coniglio a pezzi
  • 200 grammi di olive bianche e nere in salamoia
  • un peperoncino
  • una manciata di capperi sotto sale
  • 200 millilitri di vino rosso
  • sale e pepe quanto basta
  • olio extravergine di oliva, quanto basta
  • 3 spicchi di aglio in camicia
  • mezza cipolla bianca
  • rosmarino e salvia freschi, quanto basta
  • un cucchiaio colmo di concentrato di pomodoro
  • 2 filetti di acciuga sottolio
  • una foglia di alloro
  • farina per infarinare il coniglio, quanto basta
Coniglio al vino rosso con le olive

Coniglio al vino rosso con le olive

Lavare il coniglio e asciugarlo accuratamente. Infarinarlo da tutti i lati e rosolarlo in olio extravergine finché i singoli pezzi non saranno uniformemente dorati. Metterlo da parte. Schiacciare leggermente l’aglio con la lama del coltello, tritare il rosmarino e la salvia e tagliare a fette non troppo sottili la cipolla.

Rosolare in un tegame ampio l’aglio, la cipolla e il peperoncino in olio extravergine di oliva, quindi aggiungere i filetti di acciuga e poi il concentrato di pomodoro e mescolare bene. Unire il coniglio, salare, aggiungere l’alloro e il vino rosso. Fare evaporare l’alcol e aggiungere un bicchiere di acqua calda.

Coprire e cuocere coperto per 20 minuti, quindi unire al coniglio le olive e i capperi e proseguire la cottura a fuoco medio per altri 10 minuti circa. Qualora il sugo non fosse abbastanza denso, togliere il coniglio dal tegame e fare restringere il sugo fino a raggiungere la densità desiderata.

Servire il coniglio con la sua salsa: se volete dare un tocco in più al piatto, il contorno più adatto secondo me è quello più semplice: patate al forno. Buon appetito!

L’ABBINAMENTO: Scegliamo un vino siciliano per questa ricetta ricca di sapori forti e speziati. In particolare, suggeriamo un Nero d’Avola, prodotto dalle cantine Feudo Principi di Butera: profumi intensi di frutta rossa matura, sapore rotondo e robusto, fruttato, con note di vaniglia, cacao, grazie a un affinamento in tonneaux e in botti di rovere.

14 Responses to Coniglio al vino rosso con le olive

  1. Maja ha detto:

    Se vuoi provare la ricetta dei calamari con patate avrai bisogno:
    700g di calamari puliti, tagliati a pezzi (in 4 o 6 se di media grandezza)
    1 cipolla tritata
    3 spicchi d’aglio, tritati
    400g di pomodori pelati, a pezzi
    1 cucchiaino colmo di timo fresco
    1 cucchiaino colmo di prezzemolo, tritato
    150ml vino rosso
    290ml di brodo di pesce
    2-3 cucchiai olio evo
    sale, quanto basta
    pepe, abbondante
    3-4 patate tagliate a dadini

    Friggi i calamari nell’olio finche’ non diventano opachi. Aggiungi la cipolla, aglio, timo e prezzemolo e dopo pochi minuti, il vino. Lascia cuocere per qualche minuto e aggiungi il brodo e i pomodori. A fuoco basso lascia cuocere, coperto, per circa 30 minuti (dipenderà’ dalla grandezza dei calamari) finche i calamari sono belli morbidi. Aggiungi le patate e lascia cuocere finche’ il sugo si e’addensato e le patate sono cotte. Alla fine aggiungi sale e pepe.
    Spero ti piaccia.
    Buon weekend!
    Un’abbraccio,
    Maja

  2. Giovanni ha detto:

    Cara Ada, l’eventuale marinatura preventiva del coniglio è compatibile con la tua preparazione per come descritta? Grazie!

    • Ada Parisi ha detto:

      Ciao Giovanni, certo, puoi marinarlo prima. TI suggerisco una marinatura nello stesso vino che userai in cottura, con una foglia di alloro, salvia, uno spicchio di aglio in camicia. Buona giornata e grazie! Ada

  3. Maja ha detto:

    Ciao e innanzi tutto grazie per il bellissimo blog.
    Mio marito non mangia coniglio e ti volevo chiedere se mi suggeriresti di provare questa ricetta con il pollo o la faraona?

    Grazie.

    • Ada Parisi ha detto:

      Ciao Maja, grazie a te di cuore per i complimenti 🙂 Allora certo, puoi sostituire il coniglio con il pollo o con la faraona, l’unica cosa che ti raccomando è di togliere la pelle e procedere come da ricetta, infarinando e rosolando. Fammi sapere! Ada

      • Maja ha detto:

        Cara Ada,

        Ho dovuto provare questa ricetta subito per il pranzo di oggi con mia figlia! L’ho fatta velocemente con cosce di pollo ed erano buonissime. Mi mancavano le acciughe ma il sugo era buonissimo lo stesso- sono sulla lista shopping per la prossima volta. Mio marito ne andrà’ matto ma purtroppo abbiamo finito tutto :). Grazie mille ancora per l’ispirazione.

        • Ada Parisi ha detto:

          E allora mi rendi felice! E visto che la variante con il pollo è buona la provo anche io, ho giusto un paio di cosce in serbo! Fammi sapere se piacerà anche a tuo marito, e grazie davvero. Molti non mangiano il coniglio ma a me piace, come il pollo è una carne molto versatile e adoro cucinarlo in tanti modi! Un abbraccio, Ada

          • Maja ha detto:

            Ciao Ada,

            Ti volevo far sapere che ho rifatto la ricetta -sempre con il pollo- (non ho trovato la faraona,ma decisamente la prossima volta!) per la cena di ieri, siccome mio marito la voleva assolutamente provare. Come pensavo, e’ stato un successone e dopo due volte, questa ricetta e’ già un classico in casa nostra, dove d’inverno piacciono molto le ricette fatte col vino rosso.
            Se mai ti dovesse interessare ho la ricetta per un ottimo stufato di calamari e patate -sempre col vino rosso- leggero ma sostanzioso.

            Questo weekend cercherò’ di provare il tuo pane con le castagne- che adoro. Ti faccio sapere!
            Grazie ancora.
            Un abbraccio,
            Maja

          • Ada Parisi ha detto:

            Grazieeeeee! Ma di cuore, davvero, per avere scelto una mia ricetta è averla amata è rifatta! E mi piacerebbe provare quei calamari…. Fammi sapere come va con il pane! Ada

  4. silvana ha detto:

    Ciao Ada,
    seguo il tuo blog da un paio di anni e trovo le tue ricette veramente ottime (ogni tanto ne provo qualcuna).
    Mi suggerisci che tipo di vino rosso utilizzare per cuocere il coniglio?
    Grazie

    • Ada Parisi ha detto:

      Ciao Silvana, grazie davvero di cuore! Allora, per questo coniglio innanzitutto non devi usare un vino giovane, perché il risultato della salsa sarebbe troppo acido. Tra i vini che trovi agevolmente in tutti i supermercati ti posso consigliare un Chianti riserva, una Barbera d’Asti docg, un Nero d’avola con passaggio in barrique… In ogni caso un vino che abbia qualche anno. Ti abbraccio, Ada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *