Secondi
Category

  • Pesce spada a bagnomaria alla messinese

    Pesce spada a bagnomaria: da buona siciliana, non potevo non farvi provare una delle ricette a base di pescespada (pescato rigorosamente nello Stretto di Messina) a cui sono più affezionata. Questa è, dopo la cottura alla griglia, quella più semplice da realizzare: pochissimi gli ingredienti, solo olio extravergine di oliva, sale, aglio e origano. E, ovviamente, un pesce spada di altissima qualità. Nonostante la semplicità, però, il risultato è di tutto riguardo perché restano inalterati gusto e morbidezza del pesce, con il plus di un sughetto saporito e sfizioso. Molti pensano che la cottura a bagnomaria sia una cottura ‘ospedaliera’: in realtà in questo caso è un pregiudizio da sfatare, perché questo è forse uno dei metodi di cottura che più esalta questo pesce meraviglioso. Con questa ricetta vorrei anche spezzare una lancia a favore dell’uso dell’aglio in cucina, ultimamente poco di moda: in ricette tradizionali può essere fondamentale, senza considerare le sue notevoli proprietà benefiche. Il segreto è, come per ogni cosa, la misura. E un aglio di qualità come quello rosso di Nubia o di Sulmona. So che forse a molti di voi interessa più la ricetta che la foto, ma volevo dirvi che queste foto sono state fatte nella mia casa al mare, in vacanza, con il mio Iphone e non con la reflex, e che anche il contesto è stato un po’ improvvisato: ma la ricetta del pesce spada a bagnomaria fatta con il pesce spada siciliano, pescato nello Stretto di Messina, ha tutto un altro sapore. Il vino che abbiamo scelto in abbinamento al pesce spada a bagnomaria, e che è possibile acquistare sull’enoteca online WineYou, con lo sconto del 10% inserendo il codice promo “ScontoSicilianiCreativi“, è un Salina bianco Igt, “Tenuta Valdichiesa 2016“, prodotto da Salvatore D’Amico. Buona giornata!

    Continue Reading

    13 settembre 2017 • Pesce, Secondi • Views: 2100

  • Bresaola di tonno, finocchi, fragole e salsa tonnata

    Oggi una ricetta facile facile e fresca, fatta non di tecniche e di cotture ma di abbinamenti un po’ particolari: è una insalata con finocchi, fragole, uova di quaglia, bresaola di tonno e salsa tonnata rigorosamente fatta in casa. Un piatto estivo (in estate piena potete sostituire le fragole con il melone) e leggero che però non rinuncia al gusto. Io ho utilizzato un prodotto della Scandia di Morbegno che mi aveva incuriosita e che ho potuto provare in anteprima perché mi è stato inviato per un assaggio: la bresaola di tonno, fatta con i filetti dei tonni Pinna gialla che vengono trattati sulla falsariga della bresaola della Valtellina, ovvero salati a secco con l’aggiunta di spezie e zucchero e poi essiccati. Andando spesso in Sardegna sono una grande estimatrice dei prodotti a base di tonno e questa bresaola, dal gusto delicato e decisamente poco salata rispetto a molti altri prodotti (contrariamente a quanto mi aspettavo), mi è sembrata perfetta per questa insalata. Anzi, per esaltarne il gusto ho preparato una maionese a cui ho aggiunto del tonno sottolio e dei capperi, facendo così una golosa salsa tonnata casalinga. Le fragole danno acidità, i finocchi freschezza e le uova di quaglia si abbinano molto bene alla salsa. Se non doveste trovare la bresaola di tonno, potete ovviamente sostituirla con qualunque pesce affumicato, salmone, tonno, pesce spada, o anche con un carpaccio di pesce crudo, dal salmone al branzino ai gamberi (naturalmente sottoposto preventivamente ad abbattimento di temperatura) e perfino con la bresaola normale se preferite i salumi. Buona giornata!
    Continue Reading

    17 agosto 2017 • Antipasti, Pesce, Piatti unici, Secondi, Uova • Views: 937

  • Petti di pollo alla Norma

    Petto di pollo alla Norma. Lo so, alla mia perversione culinaria non c’è limite: optare per dei petti di pollo per restare leggeri e poi decidere di condirli ‘alla Norma’, ossia con il tipico sugo siciliano a base di pomodoro e melanzane fritte, è decisamente diabolico. Avevo fatto questo piatto per rendere più appetibili i petti di pollo per cena, ho pubblicato la foto su Instagram e così tanta gente mi ha chiesto la ricetta che ho deciso di rifarli, fotografarli e pubblicare. In realtà, come ho fatto anche nei petti di pollo con asparagi e parmigiano Reggiano, in pratica uso il pollo come supporto per la guarnizione, che è sempre golosa e saporita. A mia parziale discolpa dico che i petti di pollo sono cotti al forno e non fritti… Per quanto riguarda le melanzane, stavolta le ho fritte come nella classica pasta alla Norma siciliana, ma la prima volte le avevo unte di olio e cotte in forno e il risultato non era stato malvagio. Quindi, se volete alleggerire e di molto questa ricetta, potete farlo anche voi. In ogni caso, se accompagnate questi petti di pollo alla Norma a una insalata mista, di verdure e frutta (io ho messo vari tipi di insalata e poi carote, ravanelli, finocchi e fragole fresche), è un piatto unico adatto anche a una cena estiva tra amici. E piaceranno anche ai bambini, ve lo garantisco. Buona giornata!
    Continue Reading

    26 luglio 2017 • Carne, Secondi • Views: 2250

  • Polpette con i peperoni, alla siciliana


    C’è chi pensa che le polpette al sugo siano un piatto invernale. Questo – effettivamente – potrebbe anche essere vero, ma per chi ama le polpette ogni mese dell’anno è adatto: per questo oggi vi regalo una ricetta siciliana che, da polpetta dipendente quale sono, mi ha aiutata a superare tantissime estati: le polpette con i peperoni in agrodolce. Come sapete in Sicilia i piatti in agrodolce sono tantissimi, a partire dalla caponata, e si servono per lo più appena tiepidi o, ancor meglio, freddi: sono quindi perfetti anche nel periodo estivo. In questo piatto che davvero racconta un pezzetto della mia storia, le polpette sono tradizionalmente fatte con un macinato misto di manzo e maiale, ma potete usare la tipologia di carne che preferite. L’abbinamento con i peperoni, il pomodoro e la cipolla è una della bandiere della nostra cucina, come pure i colori vivaci. Questo piatto deve essere ricco di verdure e di sugo, non lesinate sui condimenti e cercate di usare peperoni di almeno due colori, non solo per una questione estetica, bensì anche di gusto. Mi raccomando, le polpette devono essere non troppo piccole, altrimenti saranno poco morbide. E’ il classico piatto che potete preparare in anticipo e che potete preparare anche per scampagnate, giornate al mare o pic nic. Se volete, potete anche provare le polpette siciliane in agrodolce, una versione semplificata e invernale che in Sicilia si fa in ogni periodo dell’anno, ma sempre estremamente gustosa. Buona giornata!

    Continue Reading

    4 luglio 2017 • Carne, Secondi • Views: 4365

  • Polpo al sugo di pomodoro e olive

    Polpo al sugo, con olive verdi e nere e basilico fresco. Un piatto semplicissimo, dal sapore estivo e dal gusto unico: preparandolo risolvete primo e secondo piatto, perché potete fare gli spaghetti con il sugo e servire come secondo il polpo, magari arricchendo il piatto con una insalata di patate e menta dal profumo irresistibile. Come sapete, il polpo è uno dei pesci con la minore quantità di scarti (appena il 5%), ha pochissime calorie e un gusto straordinario, ovviamente se freschissimo e verace. Lo amo molto anche all’insalata con patate e prezzemolo, alla catalana, alla piastra o fritto, ma vi assicuro che al sugo è strepitoso. Lo cuocio per 30 minuti in acqua aromatizzata con carota, sedano e alloro, lo faccio raffreddare nella sua acqua e lo taglio a pezzi; poi lo rosolo in olio extravergine, aglio e peperoncino. Aggiungo un po’ di vino bianco, la passata di pomodoro, abbondante basilico e le olive: altri 30 minuti circa di cottura a fuoco dolcissimo, finché il sugo di pomodoro non è ristretto e ben insaporito, ed è pronto. Vi consiglio di cuocerlo in una pentola di coccio o di ghisa, perché il sapore è davvero diverso. Se volete servirlo come piatto unico potreste pensare anche a un cous cous o a una polenta di accompagnamento, di mais giallo o bianco, per catturare tutto il sugo. E in tema di polpo provate anche gli spaghetti con ragù velocissimo di polpo in rosso, i rigatoni con ragù di polpo in bianco, limone e pistacchi e il risotto al polpo. Che il polpo sia con voi! Buona giornata!
    Continue Reading

    21 giugno 2017 • Pesce, Piatti unici, Secondi • Views: 2146