Piatti unici
Category

  • Spaghetti al nero di seppie

    Pasta con il nero di seppie. Il bon ton sconsiglia di servirla a cena per non ritrovarsi tutti con la bocca nera, ma sapete che c’è? E’ un piatto che adoro, in Sicilia la si trova in ogni ristorante di pesce che si rispetti ed è richiestissima. Gli spaghetti al nero di seppie (ma vanno bene anche le linguine) sono un piatto unico, per intenditori e io li preparao spesso ai miei ospiti che, di frequente, mangiano questo piatto da me per la prima volta in assoluto: nessuno si è mai lamentato di avere la bocca nera, ma il bis lo chiedono quasi sempre.  Sul mio canale You Tube trovate anche la VIDEO RICETTA passo passo, con tutti i piccoli trucchi che vi faranno preparare una pasta al nero di seppie assolutamente perfetta. E se siete amanti del riso, dovete assolutamente provare il risotto al nero di seppie, un coreografico risotto completamente nero dal gusto eccezionale. In più, la pasta al nero di seppie può essere considerata anche un piatto unico perché se volte prepararla alla perfezione dovete mettere nel piatto anche un bel po’ di pezzi di seppia. Infine una parola sulle bustine contenenti il nero di seppie che si trovano nei supermercati: se volete usarle per colorare l’impasto di un raviolo, una tagliatella o un pane vanno benissimo, usatele pure. Se volete condire la pasta desistete: il piatto non avrebbe gusto alcuno né alcun significato. Buona giornata!

    Continue Reading

    14 aprile 2018 • Pasta, Pesce, Piatti unici, Primi piatti • Views: 76271

  • Polpettine in umido con piselli


    Polpette in umido con piselli. Forse questo è il primo piatto di cui ho memoria. Non so se il mio ricordo sia autentico o se sia dovuto ai racconti di mamma e papà, che mi dipingono bambina dal carattere difficile e (cosa assurda vista l’evoluzione) inappetente. Si narra che, per scaldare su un fornellino da campo alla piccola rompiballe un po’ di polpettine con piselli, zelantemente cucinate e portate da Messina dai miei nonni, mia madre abbia fatto esplodere il vetro del comodino di un noto Grand Hotel di Taormina, dove pare che ancora oggi raccolgano piselli volati dappertutto. Per questo piatto ho un affetto particolare, è legato al ricordo dei miei nonni e della mia infanzia, che è stata meravigliosa. Quindi capirete che per me sarebbe bellissimo fare assaggiare queste polpettine a tutti i vostri bambini che fanno i capricci per mangiare. Di fronte a queste polpettine sono sicura che non resisteranno. Sono facilissime da fare, e ora che i piselli freschi sono di stagione avranno anche uno sprint in più: vi consiglio di prepararle con qualche ora di anticipo, anche un giorno prima se volete, in modo che i sapori si fondano perfettamente. Per moltiplicare il gusto e la gioia servitele con un morbido, cremoso, goloso purè di patate. E buona giornata.
    Continue Reading

    11 aprile 2018 • Carne, Piatti unici, Secondi • Views: 1458

  • Pasta alla carbonara

    Pasta alla carbonara. Non so se sapete che il 6 aprile è il #carbonaraday: ormai ogni giorno dell’anno ha il suo piatto da festeggiare e io non riuscirei mai a stare dietro a ogni celebrazione, ma per la carbonara faccio una eccezione. Perché si tratta di un piatto, trionfo dell’arte culinaria laziale, amatissimo in tutta Italia e anche all’estero e che trova numerose interpretazioni, molte delle quali purtroppo scorrette. La carbonara è una delle ricette più storpiate al mondo e, anche se resto convinta che la cucina sia fantasia e creatività e che la cosa meravigliosa del cucinare sia inventare, credo sia anche vero che bisogna prima conoscere le ricette tradizionali e poi, consapevolmente, cambiarle. La vera carbonara, dove l’uovo deve risultare cremoso, non liquido e non strapazzato, si fa con il guanciale e non con la pancetta. Il formaggio deve essere il pecorino romano Dop. E poi ci vuole tanto pepe nero. Niente grassi aggiunti ovviamente, quello del guanciale è sufficiente: quindi no all’olio e, per carità no alla panna. E no alla cipolla, aglio o cipollotto. Il formato di pasta? Ci sono i teorici degli spaghetti e quelli dei rigatoni e delle mezzemaniche, o perfino dei paccheri. Io preferisco spaghetti quadrati o pasta corta ma sempre e solo rigata. E, se avete ancora dubbi, trovate qui sul mio Canale You tube la VIDEO RICETTA PASSO PASSO. E vi ricordo che al mio canale You Tube potete anche iscrivervi per restare aggiornati su tutte le mie video ricette e i video sulle produzioni agroalimentari italiane. E ora buona giornata!

    Continue Reading

    6 aprile 2018 • Pasta, Piatti unici, Uova • Views: 1812

  • Torta rustica di radicchio tardivo Igp, ricotta e scamorza affumicata

    Torta rustica di radicchio rosso tardivo Igp, ricotta e scamorza affumicata. Una torta salata particolare ma facile da realizzare, delicata e saporita al tempo stesso. Ovviamente io vi consiglio di preparare la pasta brisée in casa, ma se preferite risparmiare tempo e fatica potete utilizzare quella pronta, anche nella versione pasta sfoglia se vi piace di più: nella ricetta vi spiego come procedere in base a cosa utilizzerete. Per il resto, dovete procurarvi solo una buona ricotta (per me di pecora), scamorza affumicata e due bei cespi freschi e croccanti di radicchio rosso tardivo Igp. Per conoscere meglio le virtù di questa insalata meravigliosa vi invito a leggere il mio articolo e a guardare il video della produzione. Se non avete voglia di fare la decorazione con il radicchio, decoratela come se fosse una normale crostata dolce, con le strisce di pasta brisée  incrociate sopra: sarà buonissima! Gustatela tiepida, in modo che la farcia abbia il tempo di rapprendersi un po’ e servitela con una insalata mista con frutta secca, vedrete che cenetta! Buona giornata!
    Continue Reading

  • Cavolo nero con patate

    Cavolo nero con patate. Lo so, è una ricetta semplicissima e non avrei mai pensato di pubblicarla, perché la preparo in media una o due volte la settimana e pensavo fosse una cosa che tutti conoscono. Però, pubblicandola ripetutamente su Instagram, mi sono accorta dai commenti che in tanti non avevano mai pensato di preparare una cosa simile. Allora, visto che il cavolo nero è buono, di stagione e fa benissimo, ho pensato di spendere un attimo di tempo per fare le foto di questo piatto che potrebbe essere un contorno o, servito con le uova come vi suggerisco qui, un piatto unico. Ho girato anche la video ricetta (per restare aggiornati iscrivetevi al mio canale You Tube), più che altro per farvi vedere come si pulisce il cavolo nero: nulla di difficile, anzi, basta sfilare le foglie e il gioco è fatto. A questo punto, vi lascio alla ricetta e, se vi va, vi aspetto su Instagram per tanti piccoli consigli e ricette estemporanee che qui sul sito non arrivano. Buona giornata!
    Continue Reading

    2 marzo 2018 • Contorni, Piatti unici • Views: 3522