Gelati e semifreddi
Category

  • Il mio menù di Natale vegetariano


    Ed eccoci arrivati al tormentone natalizio, ovvero ai miei suggerimenti per i vostri menu delle feste. Ne ho preparati ben quattro, per tutti i gusti: uno vegetariano, che vi presento oggi, due più tradizionali (di carne e di pesce) e uno creativo per chi ama osare. Tutti i menu – da cui potete prendere spunto sia per il pranzo di Natale sia per il Cenone di Capodanno – sono elaborati con due antipasti, un primo piatto, un secondo e ben tre dolci: una torta comune a tutti i menù, la mia preferita di quest’anno, un dolce al cucchiaio e un gelato, in modo che possiate scegliere cosa preferite e studiare un menu che sia ricco, sofisticato ma anche gustoso. Il menu di oggi prevede alcuni dei piatti vegetariani che ho amato di più quest’anno, con un occhio al gusto e uno all’estetica, ovviamente cercando di rispettare la stagionalità degli ingredienti (carciofi, rape rosse, funghi porcini, zucca). La maggior parte delle preparazioni si può fare in anticipo, così da non trascorrere il giorno di festa affannati in cucina: in questo menu all’ultimo momento dovete solo friggere i funghi, riscaldare le lasagne e preparare le uova in camicia, per tutto il resto potete organizzarvi con ampio anticipo. Che dire, spero solo che troviate qualche idea che può interessarvi…
    Continue Reading

  • Ghiaccioli di banana con cioccolato alla menta

    Estate, caldo, ghiaccioli. Tre parole che, per me, si legano perfettamente. E quindi, quando ho avuto l’occasione di provare il nuovo stampo per ghiaccioli Silikomart, non ho avuto esitazioni: ed ecco un ghiacciolo fresco ma goloso, alla banana e cannella, ma ricoperto (solo all’estremità, dopo tutto i ghiaccioli devono essere dei gelati light) con una copertura di cioccolata fondente alla menta. Provateli accompagnato da un bicchiere di acqua e menta per una esperienza golosa ma rinfrescante!

    ghiaccioli2

    Continue Reading

  • Semifreddo di ricotta con amarene

    Ma cosa c’è di meglio, quando è estate, di un bel gelato? E se il gelato è fatto in casa è ancora meglio: come sapete io amo la ricotta e vi ho preparato un delizioso, ma veramente delizioso, semifreddo di ricotta (rigorosamente di pecora) con gocce di cioccolato fondente, amarene sotto sciroppo e una base di morbido pan di Spagna imbevuto dello sciroppo delle amarene diluito con un po’ di rum invecchiato. Anziché metterlo nel solito stampo da semifreddo o nelle mono porzioni ho preferito usare dei vasetti di vetro (riciclati da alcuni yogurt): trovo che farlo così sia molto pratico, veloce e bello da vedere. Se preferite, potete prepararlo in uno stampo da plumcakeo da semifreddo. In questo caso, vi consiglio di rivestire lo stampo con la pellicola per alimenti, versare metà del semifreddo, riporre in congelatore per 30 minuti, fare uno strato di amarene e sciroppo, poi versare il resto del semifreddo e coprire con una striscia di pan di Spagna. Quando lo dovrete servire, sformatelo, rimuovete la pellicola e decorate con altre amarene e il loro sciroppo. E, visto che ho usato le amarene Fabbri, con questo dolce partecipo al Contest di Informacibo e delle mia amatissime Bloggalline nella sezione “Dolce Italia (con prodotti Fabbri 1905 e non solo)”.

    semifreddodiricotta4

    Continue Reading

  • Il pranzo di Pasqua, le mie proposte tradizionali e non

    Pasqua si avvicina e quindi è da qualche giorno che sto rimuginando su un menù da proporvi per il pranzo pasquale. Vero è che molti vedono la Pasqua come un appuntamento tradizionale, nel quale mangiare i piatti tipici del periodo che comprendono fave, carciofi, uova, agnello, dolci a base di ricotta e cioccolato. E’ anche vero che in molti non vogliono immolare un agnello sulle tavole pasquali. E che tanti amano preparare piatti di stampo tradizionale ma con un tocco di creatività. Per non parlare di chi vede riunita una famiglia allargata nel pranzo pasquale, molto numerosa, e ha bisogno di piatti furbi, che si preparano in anticipo. Per questo ho deciso di elaborare un menù aperto, a scelta multipla, al quale potrete ispirarvi – dall’antipasto al dolce – per comporre il pranzo che vi piace di più. Spero che troverete qualche spunto interessante!

    Continue Reading

  • Semifreddo di mozzarella di bufala con caviale di miele, mirtilli confit e ‘quattro chiacchiere’

    Come valorizzare la mozzarella di bufala e la pasta di Gragnano in un dolce, utilizzando tecniche di cottura moderne, quando si ha tanta buona volontà ma non si è chef stellati? Lo ammetto, non è affatto facile. Ho pensato e ripensata alla seconda ricetta con cui avrei potuto partecipare al contest 2014 delle Strade della Mozzarella ‘Pasta, bufala e fantasia: reinventa la tradizione’ e alla fine ho deciso di preparare un dolce. E con questo dolce ho vinto il contest. Ho fatto un semifreddo di mozzarella di bufala con mirtilli canditi (tenuti in un sacchetto gelo con del glucosio per tutta la notte nel frigorifero e poi  spadellati  un attimo per riscaldarli), caviale di miele di api nere dei Nebrodi, un’ape che negli anni Settanta era in via di estinzione e che è stata recuperata da un entomologo siciliano e che ora è prodotta da un unico allevatore sull’isola. Completano il piatto le ‘chiacchiere’ finte (visto che siamo anche a Carnevale), ossia fatte con le mafaldine del Pastificio dei Campi scottate in acqua bollente zuccherata e poi fritte. Che dire? Laborioso, ma neanche troppo: il semifreddo ha veramente il sapore della mozzarella, leggermente dolcificato con zucchero a velo, i mirtilli apportano quel po’ di asprigno che rende il tutto piacevole, le sfere di miele rotolano in bocca e le chiacchiere di pasta fritta completano il piatto con la loro croccantezza.

    gelatodimozzarella5

    Continue Reading