Carne
Category

  • Petti di pollo alla Norma

    Petto di pollo alla Norma. Lo so, alla mia perversione culinaria non c’è limite: optare per dei petti di pollo per restare leggeri e poi decidere di condirli ‘alla Norma’, ossia con il tipico sugo siciliano a base di pomodoro e melanzane fritte, è decisamente diabolico. Avevo fatto questo piatto per rendere più appetibili i petti di pollo per cena, ho pubblicato la foto su Instagram e così tanta gente mi ha chiesto la ricetta che ho deciso di rifarli, fotografarli e pubblicare. In realtà, come ho fatto anche nei petti di pollo con asparagi e parmigiano Reggiano, in pratica uso il pollo come supporto per la guarnizione, che è sempre golosa e saporita. A mia parziale discolpa dico che i petti di pollo sono cotti al forno e non fritti… Per quanto riguarda le melanzane, stavolta le ho fritte come nella classica pasta alla Norma siciliana, ma la prima volte le avevo unte di olio e cotte in forno e il risultato non era stato malvagio. Quindi, se volete alleggerire e di molto questa ricetta, potete farlo anche voi. In ogni caso, se accompagnate questi petti di pollo alla Norma a una insalata mista, di verdure e frutta (io ho messo vari tipi di insalata e poi carote, ravanelli, finocchi e fragole fresche), è un piatto unico adatto anche a una cena estiva tra amici. E piaceranno anche ai bambini, ve lo garantisco. Buona giornata!
    Continue Reading

    26 luglio 2017 • Carne, Secondi • Views: 1830

  • Polpette con i peperoni, alla siciliana


    C’è chi pensa che le polpette al sugo siano un piatto invernale. Questo – effettivamente – potrebbe anche essere vero, ma per chi ama le polpette ogni mese dell’anno è adatto: per questo oggi vi regalo una ricetta siciliana che, da polpetta dipendente quale sono, mi ha aiutata a superare tantissime estati: le polpette con i peperoni in agrodolce. Come sapete in Sicilia i piatti in agrodolce sono tantissimi, a partire dalla caponata, e si servono per lo più appena tiepidi o, ancor meglio, freddi: sono quindi perfetti anche nel periodo estivo. In questo piatto che davvero racconta un pezzetto della mia storia, le polpette sono tradizionalmente fatte con un macinato misto di manzo e maiale, ma potete usare la tipologia di carne che preferite. L’abbinamento con i peperoni, il pomodoro e la cipolla è una della bandiere della nostra cucina, come pure i colori vivaci. Questo piatto deve essere ricco di verdure e di sugo, non lesinate sui condimenti e cercate di usare peperoni di almeno due colori, non solo per una questione estetica, bensì anche di gusto. Mi raccomando, le polpette devono essere non troppo piccole, altrimenti saranno poco morbide. E’ il classico piatto che potete preparare in anticipo e che potete preparare anche per scampagnate, giornate al mare o pic nic. Se volete, potete anche provare le polpette siciliane in agrodolce, una versione semplificata e invernale che in Sicilia si fa in ogni periodo dell’anno, ma sempre estremamente gustosa. Buona giornata!

    Continue Reading

    4 luglio 2017 • Carne, Secondi • Views: 3914

  • Petto di pollo con asparagi e Parmigiano Reggiano Dop

    Un secondo facile facile, e persino leggero, con i meravigliosi asparagi selvatici? Eccolo qui: cotolette di pollo cotte al forno con asparagi saltati e Parmigiano Reggiano Dop. Un abbinamento, quello asparagi-Parmigiano, che non tradisce mai perché la sapidità del formaggio valorizza perfettamente i sentori di clorofilla degli asparagi, soprattutto se selvatici. Ovviamente potete anche usare quelli di serra, anche se il sapore sarà sicuramente diverso. Il petto di pollo è semplicemente marinato in olio e poco limone e quindi impanato in un composto a base di pane grattugiato, sale, pepe e parmigiano. Si cuoce al forno in pochi minuti, finché non è dorato fuori ma ancora morbido all’interno. Gli asparagi li saltiamo in poco olio o burro e quindi li mettiamo sul pollo e passiamo tutto in forno, completando con le scaglie di Parmigiano. Con i gambi degli asparagi, per non sprecare nulla, ho preparato una purea, frullandoli semplicemente con poco olio e parmigiano: una bella insalata e la vostra cena primaverile è pronta. Buona giornata!
    Continue Reading

    20 aprile 2017 • Carne, Secondi • Views: 3263

  • Vegetariano, di carne o da picnic? Il mio menu di Pasqua 2017


    Ve lo dico con molta onestà: quest’anno avevo deciso di non fare un articolo con i consigli per il menu di Pasqua, perché ci sono tanti piatti tipici che attraversano l’Italia e tanti sono i gusti che non avevo davvero voglia di fare una sintesi. Però in molti mi avete chiesto qualche idea, qualche suggerimento, e così ho cercato di vincere l’innata pigrizia che mi coglie in primavera e ho elaborato tre piccoli menu. Uno di carne, per chi non rinuncia all’agnello, uno vegetariano, fresco e primaverile, e uno per chi a Pasqua e a Pasquetta punta al tradizionale picnic. Ferma restando che la tradizione italiana pasquale di carne vede protagonista l’agnello, ho cercato di includere un po’ di piatti che non possono mancare sulla tavola come le lasagne, in una versione vegetariana, la pasta fresca (con il ragù di agnello), le torte salate (con carciofi, asparagi), i gateau di patate, ma anche alcuni piatti tipici della mia Sicilia, dalla frittedda agli arancini. Tra i dolci l’immancabile salame di cioccolato, ma anche crostate ai frutti di bosco, la tradizionale cassata al forno siciliana e biscotti, perfetti per una gita fuori porta. Oltre alle ricette con la foto, trovate in neretto alcune ulteriori alternative che potrebbero esservi utili. Insomma, spero che ciascuno di voi trovi un possibile spunto… buona pasqua!
    Continue Reading

  • Pappardelle con ragù di agnello, carciofi e ricotta affumicata


    Buongiorno! In un momento di narcisismo mi spingo a dirvi che questo primo piatto, nella categoria piatti rustici e sostanziosi, nella mia personale classifica si piazza tra i primi cinque: pappardelle all’uovo, rigorosamente fatte in casa, con ragù di agnello, carciofi e ricotta affumicata. Questa ricetta è nata per caso, dall’incontro tra una porzione di agnello troppo piccola per 4 persone (l’avevo acquistata per fare costolette per due ma poi mio fratello e la moglie si sono aggiunti alla compagnia), due carciofi enormi che mi hanno attirata sui banchi del mercato e una meravigliosa ricotta vaccina affumicata del Caseificio Primiero, in Trentino. Dovendo far bastare l’agnello per 4 ho deciso di preparare le pappardelle con un impasto ricchissimo di tuorli, come piace a me, così vengono più leggere e croccanti e, per arricchire ulteriormente il sugo, ho usato i carciofi, che con l’agnello sono un abbinamento che fa sempre centro. Ora, se non avete voglia di preparare la pasta all’uovo in casa lo capisco: potete sostituirla con una pappardella all’uovo secca oppure, se preferite, anche con una normale pasta di grano duro, meglio corta. Il sugo si prepara con grandissima facilità, vi raccomando solo di non avere fretta nei tempi di cottura, che devono essere prolungati e a fuoco basso. I carciofi si aggiungono semplicemente a crudo nel sugo negli ultimi 5 minuti, in modo che non scuociano. La ricotta affumicata completa il piatto, che è strutturalmente robusto, con la sua nota olfattiva particolare. Per gli amanti della carne, e dell’agnello in particolare, è un piatto irrinunciabile, ve lo garantisco. Buona giornata!
    Continue Reading

    4 aprile 2017 • Carne, Pasta, Primi piatti • Views: 2623